Windows 10, disinstallazione automatica per gli update con problemi

Windows 10, disinstallazione automatica per gli update con problemi

Microsoft ha spiegato nel dettaglio una nuova funzione che consente di disinstallare in maniera automatica gli aggiornamenti con problemi, in modo da ripristinare tutte le funzioni del sistema senza dover interagire con impostazioni di vario tipo

di pubblicata il , alle 18:21 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Non tutti gli aggiornamenti sono privi di errori, e far sì che ciò accada quando sono centinaia di milioni i sistemi coinvolti non è sempre semplice. È per questo che Microsoft ha pubblicato un documento in cui spiega nel dettaglio una nuova funzione integrata su Windows che consentirà di disinstallare automaticamente gli ultimi aggiornamenti se presentano delle problematiche con il sistema in uso.

La nuova funzione non risolve alla radice i problemi di affidabilità riscontrati con alcuni degli ultimi aggiornamenti, ma rappresenta uno strumento interessante soprattutto per gli utenti meno esperti. Microsoft scrive sul documento che eliminerà gli update solo nei casi più estremi, come quando ad esempio il nuovo codice impedisce al sistema di riavviarsi, e solo dopo aver provato altri strumenti automatici per il recupero.

Stando a quanto scrive ZDNet, la feature può ripristinare versioni precedenti dei driver dei dispositivi, degli hotfix, dei file di sistema aggiornati, dei service pack e anche delle nuove feature introdotte, offrendo grande versatilità in diverse circostanze. Il sistema, poi, bloccherà l'installazione degli update rimossi per 30 giorni, dando a Microsoft e ai partner la possibilità di sistemare il problema prima di tentare nuovamente l'installazione.

Non si tratta di una novità eclatante, ma è di certo importante soprattutto per gli utenti che si sono ritrovati nella spiacevole situazione di non poter utilizzare il proprio sistema in seguito ad un aggiornamento. Del resto rimuovere gli aggiornamenti di sistema non è una procedura aperta a tutti i tipi di utenti, e automatizzare l'operazione può essere d'aiuto anche in quei casi in cui si installa inconsapevolmente un software non compatibile.

Infine, la feature dà a Microsoft un maggiore controllo sull'esperienza d'uso finale dell'utente, soprattutto quando le problematiche non dipendono da codice sviluppato in casa. Microsoft ha centinaia di partner che sviluppano hardware, software e firmware per l'ambiente Windows, e non può avere una voce in capitolo su tutto il software rilasciato. Rendendo Windows capace di gestire in maniera proattiva le situazioni peggiori, Microsoft può però avere una voce in capitolo in questi casi, anche quando "la colpa" non è direttamente sua.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

45 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Axios200613 Marzo 2019, 18:54 #1
Potrebbero potenziarla ed in casi di bug gravi, come partizioni cancellate, fare il rollback alla versione precedente del sistema operativo.... 8.1 o 7....
LukeIlBello13 Marzo 2019, 19:07 #2
tutto in automatico... e chi lo ha deciso che io voglio levare quegli update?
l'unica cosa che dovrebbe funzionare in automatico è il defrag
solita politica sugli aggiornamenti maccheronica
sintopatataelettronica13 Marzo 2019, 19:21 #3
Ci sarebbe da piangere.. ma son scoppiato a ridere leggendo il titolo della notizia.

Un rivoluzionario sistema operativo che dopo essersi installato da solo automaticamente (agli utenti di windows 7/8) ora si DISINSTALLA PURE DA SOLO AUTOMATICAMENTE !

Battute sceme a parte.. trovo assai preoccupante il fatto che con questa storiella del pensare all'utenza meno esperta alla fine stanno progressivamente togliendo a TUTTA l'utenza qualsiasi tipo di decisione e scelta in merito all'OS.

Non mi piace per niente l'andazzo.
Averell13 Marzo 2019, 19:22 #4
Senza trascurare l'importanza dei backup (un certo tipo di utenza potrebbe infatti rilassarsi data questa nuova scappatoia), la trovo personalmente una soluzione certamente interessante (vedere infatti sulla carta un sistema capace di rianimarsi da solo non mi dispiace per niente).
biometallo13 Marzo 2019, 19:22 #5
Cioè windows 10 ora se si blocca in seguito ad un aggiornamento si ripristina da solo eliminando l'aggiornamento e poi bloccandolo...

Ma che schifo ma che vergona!!!!!1111!!

Una volta quando windows si bloccava in seguito ad un aggiornamento si prendeva il pc e lo si portava dal tecnico che poteva così lavorare e guadagniarsi da vivere e ora?

Il pc si ripara da solo migliaia di tecnici affamati che saranno costretti a darsi al crimine con conseguente peggioramento della qualità della vita nelle nostre città!!!

Microsoft ripensaci, non puoi farci questo è uno schifo!!!!!
huatulco13 Marzo 2019, 21:32 #6
Vorrei proprio vederlo un aggiornamento che si disinstalla da solo dopo aver impedito al PC di avviarsi!!:-):-)
Phoenix Fire13 Marzo 2019, 22:40 #7
ma i commenti sono tutti dello stesso troll o c'è stata una moltiplicazione?

interessato a capire il meccanismo, come fa windows a capire he non si avvia e a ripristinarsi?
xatrius13 Marzo 2019, 23:35 #8
Questi sono geni, girano intorno continuamente al problema ma la soluzione continuano a non volerla mettere: una foxxuta casellina con la quale selezionare quali aggiornamenti installare e quali no...
kliffoth14 Marzo 2019, 00:37 #9
Originariamente inviato da: sintopatataelettronica
Ci sarebbe da piangere.. ma son scoppiato a ridere leggendo il titolo della notizia.

Un rivoluzionario sistema operativo che dopo essersi installato da solo automaticamente (agli utenti di windows 7/8) ora si DISINSTALLA PURE DA SOLO AUTOMATICAMENTE !

Battute sceme a parte.. trovo assai preoccupante il fatto che con questa storiella del pensare all'utenza meno esperta alla fine stanno progressivamente togliendo a TUTTA l'utenza qualsiasi tipo di decisione e scelta in merito all'OS.

Non mi piace per niente l'andazzo.


L'andazzo è sempre lo stesso, non è mai cambiato da quando è arrivato Win 10: UWP
Il motivo per cui sono rimasto con 7....almeno fino al prossimo febbraio
biometallo14 Marzo 2019, 00:56 #10
Originariamente inviato da: Phoenix Fire
interessato a capire il meccanismo, come fa windows a capire he non si avvia e a ripristinarsi?

Beh, da sempre windows monitorizza l'avvio e la chiusura, basta aprire il registro eventi di windows per vedere quante centinaia di parametri vengono monitorati e registrati, per esempio già normalmente windows 10 dopo 3 fallimenti all'avvio fa partire in automatico la procedura di ripristino, qui mi sembra una sorta di variante di questa, dopo l'istallazione di ogni update viene verificato il corretto avvio e in caso di problemi scatta il ripristino.

Comunque per quelli che si preoccupano per la perdita del controllo, il mio sincero consiglio è di passare ad un os linux based, non vi costa nulla e una volta che avrete imparato a "domare la bestia" avrete molte soddisfazioni...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^