Windows 10 Anniversary Update: nuovi requisiti per le dimensioni dei display

Windows 10 Anniversary Update: nuovi requisiti per le dimensioni dei display

I nuovi requisiti di Windows 10 Anniversary Update parlano di display più grandi per gli smartphone e più piccoli per i personal computer. Ci sono novità anche per quanto riguarda la memoria minima

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindowsWindows Mobile
 

Oltre alle novità più "sensibili", Windows 10 Anniversary Update introduce nuovi requisiti di sistema: stando ad alcuni leak aggiunge il supporto per processori Qualcomm Snapdragon 830 e 625, non ancora annunciati ufficialmente, e aumenta le richieste di memoria integrata: sul fronte mobile saranno infatti necessari 1GB di RAM e 8GB di storage onboard per poter lanciare il sistema operativo. Nelle scorse ore è stata riportata un'altra novità sul fronte delle richieste tecniche di Microsoft.

Windows 10 Anniversary Update supporterà nella versione mobile dispositivi con un display ampio fino a 9 pollici, laddove in precedenza il limite era fissato ad 8". L'aspect-ratio del pixel sarà di 1:1, e la modalità automatica per il flash è adesso una feature indispensabile per l'app Fotocamera. Il cambiamento sul fronte dei display è inverso per quanto riguarda i personal computer, con Windows 10 che potrà essere installato anche su dispositivi da 7", abbassando il limite attuale di 8".

Sul versante PC Windows 10 Anniversary Update avrà bisogno di almeno 2GB di RAM (oggi ne serve solo 1), mentre per l'installazione saranno richiesti 16GB di storage per la variante da 32-bit e 20GB per quella da 64-bit. Si può notare inoltre che l'aggiornamento è spesso identificato con le versioni Windows 10 1607, che potrebbe racchiudere piccoli indizi sulla data di rilascio: le cifre potrebbero indicare il 16 luglio o, come noto, che verrà rilasciato a luglio del 2016.

È molto probabile che l'aggiornamento verrà rilasciato il 29 luglio dell'anno in corso, esattamente ad un anno esatto dal rilascio della build finale di Windows 10. Anniversary Update includerà molte funzionalità, fra cui il supporto per le estensioni su Microsoft Edge. Il nuovo browser sostituto di Internet Explorer non è riuscito a impensierire troppo la concorrenza sul fronte della diffusione, con Firefox che è riuscito a superare il duo di Microsoft in termini di volumi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Uncle Scrooge23 Maggio 2016, 12:08 #1
Scelta della data di rilascio pessima, se non estendono la possibilità di aggiornamento gratuito da 7/8.1.

Sul mobile il requisito di 1GB di RAM c'era già (tant'è vero che i dispositivi con meno di 1GB sono stati tutti esclusi dall'aggiornamento a W10).

Sugli x86 invece mi preoccupa l'aumento del requisito da 1 a 2GB di RAM, significa che l'OS richiede più risorse quando ormai da Vista in poi ci eravamo abituati a sistemi sempre più snelli e scattanti.
lookgl23 Maggio 2016, 12:13 #2
E tutti i tablettini cinesi con atom x86 con windows 10 ed un giga di ram che fanno rimangono con la 586?
MisterSimon23 Maggio 2016, 12:29 #3
la data 1607 va letta in formato americano: 2016, luglio. Metterci la fantasia italiana e dire 16 luglio è solo una coincidenza. il numero a 4 cifre rappresenta annomese.
*aLe23 Maggio 2016, 12:34 #4
Originariamente inviato da: MisterSimon
la data 1607 va letta in formato americano: 2016, luglio. Metterci la fantasia italiana e dire 16 luglio è solo una coincidenza. il numero a 4 cifre rappresenta annomese.
Yes, penso anche io sia così. Come han fatto per la release 1511 se non ricordo male.
m@ximo23 Maggio 2016, 13:57 #5
In un PC da gaming oggi 8GB è lo standard ma ora che i requisiti passano da 1 a 2GB bisognerà iniziare a pensare PC con tagli di memoria superiore?
biometallo23 Maggio 2016, 14:00 #6
Originariamente inviato da: *aLe
Yes, penso anche io sia così. Come han fatto per la release 1511 se non ricordo male.

Infatti non credo ci siano grossi dubbi su questo, poi comunque mi aspetto che almeno agli insider arrivi una se non due settimane prima, quindi anche la data del 16 potrebbe non essere poi così campata in aria.


Originariamente inviato da: Uncle Scrooge
Sugli x86 invece mi preoccupa l'aumento del requisito da 1 a 2GB di RAM, significa che l'OS richiede più risorse quando ormai da Vista in poi ci eravamo abituati a sistemi sempre più snelli e scattanti.


Mah, secondo me 2GB erano il minimo anche ai tempi di 7 (vista non lo cito in quanto l'ho saltato) e lo sono sempre stati con 10, avevo provato infatti già ad agosto scorso ad installare la build 10240 su pc con un solo giga e imho il risultato era penoso, lo stesso pc con 2GB di ram è migliorato molto.

Attualmente poi, credo che la situazione sia anche migliorata grazie infatti alla migliore gestione della ram, però provando su un vetusto acer extensa 5220 1GB mi sembrano ancora troppo pochi, ho poi potuto passare su questa macchina ad 1.5GB e ora mi sembra molto più godibile, almeno per navigare e altre cose leggere.

Dalle ultime insider preview poi non credo che windows anniversary consumerà più ram, penso si tratti più che altro di cominciare a spingere i produttori ad aumentare fin da oggi le risorse hardware per sviluppi futuri...


E tutti i tablettini cinesi con atom x86 con windows 10 ed un giga di ram che fanno rimangono con la 586?

Secondo me si aggiorneranno lo stesso, in fondo anche windows 7 si installava su pc con 512mega di ram, poi ripeto secono me 1GB di ram sono sempre stati sottodimensionati anche per le versioni attuali di 10.
Uncle Scrooge23 Maggio 2016, 14:03 #7
Sì, ma se prima con 1GB di requisiti minimo, bastavano 2GB per avere un PC mediamente veloce, adesso che i requisiti minimi sono 2GB non è che ci vorranno 4GB per avere un utilizzo decente?
Il Picchio23 Maggio 2016, 14:09 #8
Penso questo nuovo requisito minimo sia stato inserito quasi esclusivamente per garantire un buon margine di funzionamento. Troppi dispositivi Windows 10 con 1gb di ram che erano veramente troppo troppo lenti, non penso che la sostanza cambi troppo: si prendono dispositivi con 2gb per migliorare la fluidità e si sta tranquilli. Ricordiamoci che per "lato desktop" si intende w10 non mobile che è montato su parecchi tablet con hw veramente troppo base.
Non penso che chi non rispetti i nuovi requisiti non sia incluso nell'aggiornamento, piuttosto penso sia una nuova indicazione per gli oem
inited23 Maggio 2016, 14:59 #9
Originariamente inviato da: MisterSimon
la data 1607 va letta in formato americano: 2016, luglio. Metterci la fantasia italiana e dire 16 luglio è solo una coincidenza. il numero a 4 cifre rappresenta annomese.
E' il formato europeo, gli americani mettono solo il mese avanti, l'anno continua a stare in fondo.
antcos23 Maggio 2016, 15:44 #10
Originariamente inviato da: Uncle Scrooge
Sugli x86 invece mi preoccupa l'aumento del requisito da 1 a 2GB di RAM, significa che l'OS richiede più risorse quando ormai da Vista in poi ci eravamo abituati a sistemi sempre più snelli e scattanti.

Sento puzza di obsolescenza programmata...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^