Windows 10, aggiornamenti più rapidi e semplici a partire dalla 1809

Windows 10, aggiornamenti più rapidi e semplici a partire dalla 1809

A partire dal prossimo major update, gli aggiornamenti di Windows 10 saranno distribuiti attraverso un approccio differente, più rapido e snello rispetto a oggi

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Da tempo Microsoft sta cercando di rendere gli aggiornamenti mensili più snelli e meno invasivi, visto che la procedura può essere snervante soprattutto per chi ha fretta. Un ulteriore passo nella semplificazione e nella velocizzazione delle operazioni di aggiornamento verrà fatto con Windows 10 version 1809, come ricorda Computer World e come la stessa Microsoft ha descritto in queste settimane. La società ha dichiarato che l'obiettivo è quello di offrire "un package compatto per gli aggiornamenti in modo da effettuare una distribuzione più semplice e veloce".

La nuova tipologia di aggiornamenti sarà più piccola come impronta sul disco, ma al tempo stesso più facile da gestire per i professionisti IT con vantaggi sensibili per tutte le tipologie di aggiornamenti (Full, Delta ed Express, anche se quelli di tipo Delta sono stati dismessi nelle scorse settimane). Le novità non sono previste per gli aggiornamenti alle major release, ma per gli aggiornamenti "di qualità" che servono ad ottimizzare le prestazioni e sistemare falle di sicurezza. Stiamo parlando, in altre parole, degli update rilasciati durante i Patch Tuesday, e simili.

Microsoft descrive, inoltre, quattro vantaggi principali con il nuovo "design" dei Windows Update, che traduciamo liberamente di seguito: 

  • Le organizzazioni che ricevono gli aggiornamenti completi da Windows Server Update Services (WSUS) o dal Microsoft Update Catalog, risparmieranno sulla banda di rete grazie alle dimensioni inferiori dell'aggiornamento.
  • Le organizzazioni che hanno utilizzato gli update delta per gestire le dimensioni degli aggiornamenti di qualità non avranno più bisogno di monitorare lo stato dell'aggiornamento e la cronologia dei propri dispositivi per determinare quali dispositivi sono idonei a ricevere gli aggiornamenti delta.
  • Visto che il nuovo package degli update di qualità sarà ridistribuibile, le organizzazioni che utilizzano gli aggiornamenti rapidi via WSUS, System Center Configuration Manager (SCCM) o una soluzione di gestione di terze parti che supportano gli aggiornamenti espressi verificheranno un risparmio enorme nella banda di rete e nelle dimensioni di cache dei propri punti di distribuzione o dei server di aggiornamento.
  • In aggiunta, i dispositivi con la prossima major release di Windows 10 saranno il 40% più efficienti durante l'aggiornamento visto che non saranno necessarie le operazioni in background per calcolare i differenziali ottimali richiesti per il download degli aggiornamenti espressi.
Tutte le novità descritte arriveranno progressivamente con la prima release di Windows 10 version 1809, e dovrebbero essere del tutto finalizzate con l'arrivo di Windows 10 19H1.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

89 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tallines24 Agosto 2018, 14:21 #1
Ottima notizia, molto interessante
Wolland24 Agosto 2018, 14:26 #2
Mi fido ciecamente, quasi quanto della utilissima Microsoft Telemetry
\_Davide_/24 Agosto 2018, 14:40 #3
Originariamente inviato da: Wolland
Mi fido ciecamente, quasi quanto della utilissima Microsoft Telemetry




Da disabilitare prima di collegare alla rete
frankie24 Agosto 2018, 14:52 #4
ma degli update tipo W7 no eh?
*Pegasus-DVD*24 Agosto 2018, 15:07 #5
piu semplici di come sono adesso non si puo
tallines24 Agosto 2018, 15:21 #6
Originariamente inviato da: *Pegasus-DVD*
piu semplici di come sono adesso non si puo

Si può, si può
nickname8824 Agosto 2018, 15:36 #7
Più compatti da scaricare, poi però interviene lo scompattamento del pacchetto in locale

La soluzione è quella di alzare la cornetta e fare una telefonata all'operatore di fiducia per avere una rete prestazionalmente in linea con quanto offerto nel 2018, non che ancora venga data la parola a gente con ADSL scrause e poi incolpano l'OS .

E vedrete che il tempo di download migliorerà in modo più drastico di questa trovata.
zappy24 Agosto 2018, 15:47 #8
Originariamente inviato da: nickname88
...La soluzione è quella di alzare la cornetta e fare una telefonata all'operatore di fiducia per avere una rete prestazionalmente in linea con quanto offerto nel 2018, non che ancora venga data la parola a gente con ADSL scrause e poi incolpano l'OS


certo, perchè la rete serve al SO per farsi i cazzi suoi (e io pago), non per trasmettere dati che servono all'utente...
la macchina che schiavizza (sodomizza) il proprietario...
matsnake8624 Agosto 2018, 15:50 #9
Originariamente inviato da: frankie
ma degli update tipo W7 no eh?


Per carità di dio no!

Si incartavano una volta su due.
nickname8824 Agosto 2018, 15:57 #10
Originariamente inviato da: zappy
certo, perchè la rete serve al SO per farsi i cazzi suoi (e io pago), non per trasmettere dati che servono all'utente...
la macchina che schiavizza (sodomizza) il proprietario...
Se non ti piace passa ad altri OS, MS non ti tiene una pistola puntata alla tempia.
Come se poi MS inviasse chissà quale quantità di dati

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^