Windows 10 19H1 introdurrà lo Spazio Riservato: fino a 7 GB per i file degli aggiornamenti

Windows 10 19H1 introdurrà lo Spazio Riservato: fino a 7 GB per i file degli aggiornamenti

Microsoft ha annunciato che introdurrà la funzionalità "Spazio Riservato" per destinare una porzione del disco esclusivamente alla gestione dei file temporanei, compresi quelli degli aggiornamenti di sistema

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

151 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Styb11 Gennaio 2019, 16:03 #11
Originariamente inviato da: Paganetor
E come la mettiamo con quelli (come me) che hanno uno di quei portatilini con 32 giga di memoria a stato solido, dei quali 18 occupati dal sistema operativo e da qualche applicazione e che ne ha solo 8 liberi rimanenti? (caso mio attuale)

Fino allo scorso aggiornamento era sufficiente collegare un disco esterno "di appoggio" per questi file - soluzione per me molto comoda - ma se al prossio aggiornamento mi fa sparire 7 giga "riservandoli" per Win Update a me non sta bene...

A quanto pare lo spazio riservato comparirà solo nelle nuove installazioni del sistema operativo e non sarà attivato di default durante l'aggiornamento di windows.
Nicodemo Timoteo Taddeo11 Gennaio 2019, 16:07 #12
Originariamente inviato da: Styb
A quanto pare lo spazio riservato comparirà solo nelle nuove installazioni del sistema operativo e non sarà attivato di default durante l'aggiornamento di windows.


Cambia poco, prima o poi si fa una installazione da zero e si ripresenta il problema.
Solito spreco di risorse, in sette giga ci sta un intero moderno OS 64bit + diversi programmi.
dominator8411 Gennaio 2019, 16:07 #13
Originariamente inviato da: acerbo
e che ci devono fare con 7giga di aggiornamento, una copia intera dell'OS?


eh e non sarebbe male come idea
non so se possano arrivare a tanto

dovrebbero "buttare" in quei 7gb una copia del sistema e mettere in test gli aggiornamenti

in qualsiasi modo vogliano fare, sempre la macchina ti starà a frullare, ma almeno non ti si pianterà il dispositivo... almeno si spera
aqua8411 Gennaio 2019, 16:11 #14
non mi è mai piaciuto il sistema di aggiornamenti di Windows, come anche in altri sistemi.
eppure, per come la penso io, sarebbe così semplice mettere 1 solo installer lato client, e poi i files si scaricano direttamente aggiornati dal server, ovviamente verificando prima la firma digitale/hash, e la versione "vecchia" viene eventualmente zippata e messa da parte per sicurezza.

se devo aggiornare il file "shell32.dll" ma perchè devo scaricare un pacchetto con dentro un altro installer + altri 10 files oltre a shell32.dll...
spazio e tempo sprecati, per noi e per loro.

comunque, questa storia dei 7GB riservati cambia poco la sostanza, se arrivo ad avere un sistema che ha meno di 5GB liberi credo che poter fare o no gli aggiornamenti del sistema sia l'ultima cosa di cui preoccuparmi...
giovanni6911 Gennaio 2019, 16:17 #15
E' come dire disabilitare l'opzione della pulizia di sistema che permette di eliminare i file di installazione degli aggiornamenti... perchè di default ti costringono a tenere quei files pre-allocando appunto quei 7 GB.

altro pezzo esistente anche in Windows 7 che se ne va...

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Originariamente inviato da: aqua84
se arrivo ad avere un sistema che ha meno di 5GB liberi credo che poter fare o no gli aggiornamenti del sistema sia l'ultima cosa di cui preoccuparmi...

A chi gestisce macchine virtuali su sprecare 7 GB per ogni OS installato non è molto utile...ci sono VM che operano allegramente con 7GB di free space e che invece dovranno allocare più spazio causa il diktat di Microsoft..

Originariamente inviato da: acerbo
e che ci devono fare con 7giga di aggiornamento, una copia intera dell'OS?

...oppure (magari) ci salvano la telemetria, i files temporanei dei testi digitati, le domandine a Cortana, profilazione varia, creazione di hash dei dati degli utenti... chissà
nickname8811 Gennaio 2019, 16:21 #16
Originariamente inviato da: LukeIlBello
ma veramente ci sono gia le shadow copy (la roba dedicata al ripristino di sistema) a "riservare" spazio in modo trasparente all'utente
Non hai capito di cosa si tratta, ma non è una novità.
Axios200611 Gennaio 2019, 16:22 #17
Ciò potrebbe causare incoerenze nel caso in cui vengano cancellati o modificati file nella parte riservata, sebbene Microsoft assicuri che sia possibile prevenire errori.


Prima brasano qualche partizione, poi i documenti, ora si appropriano di 7 gb permanentemente... Sempre meglio...

Beta perenne...
LukeIlBello11 Gennaio 2019, 16:31 #18
Originariamente inviato da: WarDuck
Io non capisco perché MS non adotta una strategia molto semplice: file di Windows in una partizione riservata e in sola lettura, salvo nel caso di aggiornamenti. Lì allora avrebbe senso riservare spazio.

Così, da come si capisce, sembra che il SO occuperà 7 giga in più, senza alcun motivo pratico.


forse per evitare che, causa famoso bug, la partiazione esterna a C: venisse brasata in automatico?
dominator8411 Gennaio 2019, 16:34 #19
Originariamente inviato da: Axios2006
Prima brasano qualche partizione, poi i documenti, ora si appropriano di 7 gb permanentemente... Sempre meglio...

Beta perenne...


non hanno ben chiara la distinzione tra

stable - test - unstable

dovrebbero utilizzare un po' di più linux
pabloski11 Gennaio 2019, 16:34 #20
Originariamente inviato da: Paganetor
E come la mettiamo con quelli (come me) che hanno uno di quei portatilini con 32 giga di memoria a stato solido, dei quali 18 occupati dal sistema operativo e da qualche applicazione e che ne ha solo 8 liberi rimanenti? (caso mio attuale)


E hai ragione ma...hai descritto pari pari il caso dei dispositivi mobili ( Android, iOS, ecc... ). E perchè sono fatti così? Perchè:

1. lo storage è poco e non puoi incorrere nella situazione in cui un update fallisce o viene fatto a metà perchè non c'era spazio sufficiente
2. siccome questi dispositivi sono super-chiusi, il problema 1 può essere catastrofico e brickare il dispositivo stesso

La cosa però suona giustamente strano in un contesto dove ci sono centinaia di GB se non TB di spazio. Qualcuno è seriamente rimasto impallato durante un update di Windows perchè non c'era più spazio sul disco?

Per cui: why? Cui prodest? Sarà una mossa nell'ambito della famosa convergenza mobile/pc?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^