Ubuntu 18.10 Cosmic Cuttlefish disponibile al download: link e novità

Ubuntu 18.10 Cosmic Cuttlefish disponibile al download: link e novità

È disponibile la nuova versione di Ubuntu, la 18.10, ma per chi vuole rimanere all'interno del canale LTS bisogna rimanere alla 18.04

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Sistemi Operativi
Ubuntu
 

Come ogni mese di Ottobre, Canonical ha rilasciato una nuova release di Ubuntu, che è una fra le più celebri distribuzioni di Linux per il mercato consumer. Ubuntu 18.10 Cosmic Cuttlefish, questo il suo nome per esteso, è adesso disponibile al download: può essere scaricato attraverso il sito ufficiale, come al solito anche via .torrent, e in questa pagina trovate tutte le versioni attualmente disponibili. Ulteriori informazioni per l'installazione da DVD possono essere trovate qui.

Questa nuova versione verrà supportata per soli nove mesi dal suo debutto ufficiale, quindi fino al mese di Luglio 2019, quindi a chi intende utilizzare una versione più longeva consigliamo di rimanere sull'ultima LTS: Ubuntu 18.04 LTS (Long Term Support). Sottolineiamo, comunque, che Ubuntu 18.10 non è un aggiornamento minore: introduce un nuovo tema, Yaru, e un nuovo pacchetto di icone, Suru, e rappresenta il primo stravolgimento grafico da Ubuntu 10.10.

Oltre al nuovo schema cromatico abbiamo alcuni dettagli aggiuntivi: la nuova release si basa su GNOME 3.30, rilasciato all'inizio del mese di Settembre, che dovrebbe consegnare performance migliori per l'interfaccia, una condivisione dello schermo migliorata rispetto al passato, aggiornamenti Flatpak automatici, e altro. Il kernel Linux utilizzato su Ubuntu 18.10 è il 4.18, rilasciato invece lo scorso mese di Agosto, e include l'HID Driver per lo Steam Controller.

Il nuovo kernel dispone inoltre di ulteriori fix specifici per le varianti 1 e 2 di Spectre. Al momento in cui scriviamo è possibile scaricare anche Lubuntu nella versione 18.10, mentre Xubuntu non è ancora disponibile. Potrebbe esserlo, però, nelle prossime ore.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Opteranium20 Ottobre 2018, 10:12 #1
Quel kernel dovrebbe avere integrato anche il driver amdgpu, giusto?
calabar20 Ottobre 2018, 10:30 #2
Il server grafico è sempre xorg o con questa release sono tornati a wayland?
andy4520 Ottobre 2018, 11:35 #3
Originariamente inviato da: calabar
Il server grafico è sempre xorg o con questa release sono tornati a wayland?


Sempre xorg, wayland dovrebbe ritornare alla 19.04.
bancodeipugni20 Ottobre 2018, 12:34 #4
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: https://www.hwupgrade.it/news/siste...vita_78654.html

È disponibile la nuova versione di Ubuntu, la 18.10, ma per chi vuole rimanere all'interno del canale LTS bisogna rimanere alla 18.04

Click sul link per visualizzare la notizia.


la usa e getta la nuova versione mantiene il server grafico la successivca torna al precedente ?

se non altro se non funziona, poco danno: dura poco
GTKM20 Ottobre 2018, 12:58 #5
Ma Wayland permette, finalmente, di aggiungere in maniera "semplice" una risoluzione custom?
Insomma, tipo: xrandr --newmode ecc ecc.
andy4520 Ottobre 2018, 13:08 #6
Originariamente inviato da: GTKM
Ma Wayland permette, finalmente, di aggiungere in maniera "semplice" una risoluzione custom?
Insomma, tipo: xrandr --newmode ecc ecc.


No, in rete si trovano delle soluzioni al problema, ma non sono semplici (o almeno a me non sembrano)...cmq in genere sui forum consigliano sempre di usare xorg se si hanno queste necessità.
calabar20 Ottobre 2018, 20:31 #7
@andy45
Grazie.
Quindi l'ipotesi che era stata tirata fuori all'uscita della 18.04, ossia che si fosse usato xorg perchè si trattava di una LTS, era errata.

Del resto che con wayland ci sono ancora problemi di questo tipo direi che non c'è fretta di fare il passaggio. Certo, uno da una tecnologia più nuova si aspetta di non avere problemi nel fare ciò che in quella vecchia era semplice e accessibile.
andy4520 Ottobre 2018, 21:42 #8
Originariamente inviato da: calabar
@andy45
Grazie.
Quindi l'ipotesi che era stata tirata fuori all'uscita della 18.04, ossia che si fosse usato xorg perchè si trattava di una LTS, era errata.


Di nulla figurati , cmq no, l'ipotesi era giusta , sulla lts è stato preferito xorg proprio per evitare problemi di affidabilità e soprattutto di compatibilità con molte applicazioni, più che altro non si capisce il motivo del non rimettere wayland nella 18.10 rimandandolo alla 19.04...probabilmente avranno preferito dare continuità alla lts e ricominciare a sperimentare dalla prossima versione.
GTKM20 Ottobre 2018, 21:56 #9
Consiglio ai più smanettoni di provare NixOS. Io ho fatto il passaggio da Slackware sul mio laptop e... È qualcosa di fenomenale.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^