Ubuntu 12.04 su Ultrabook Dell XPS13

Ubuntu 12.04 su Ultrabook Dell XPS13

Dell e Canonical con il progetto Sputnik portano Ubuntu 12.04 e tool di sviluppo sugli Ultrabook Dell XPS13

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 08:01 nel canale Sistemi Operativi
DellUltrabookUbuntu
 

A distanza di qualche anno e dopo alcuni tentativi i cui risultati sono stati poco convincenti si torna a parlare di notebook con una distribuzione Linux preinstallata. L'iniziativa parte ancora una volta da Dell che in questo ambito ha una lunga esperienza e coinvolge Canonical, società che si occupa dello sviluppo di Ubuntu.

In occasione dell'Ubuntu Developers Summit conclusosi da pochi giorni Mark Shuttleworth ha mostrato un sample di Dell XPS13 con Ubuntu 12.04, descrivendo poi le caratteristiche e gli obiettivi del nuovo Project Sputnik. Dell ha scelto come soluzione hardware un Ultrabook con un hardware decisamente attuale e questa caratteristica differenzia già Sputnik dalle precedenti iniziative: gli Ultrabook sono prodotti desiderati dagli utenti più attenti alla tecnologia, sono basati su hardware recente e possono quindi offrire un banco di prova interessante per il software Linux. L'approccio precedente di Dell era invece basato sulla scelta di soluzioni estremamente mainstream e a basso costo, che per altro avevano anche scarso appeal sull'utenza.

Canonical ha collaborato con Ubuntu per l'ottimizzazione hardware dei driver, ma da alcune news online pare che ancora parecchio debba essere migliorato. La piattaforma Ultrabook di Intel prevede alcune caratteristiche e alcuni dettagli ai quali i vendor devono attenersi, questo dettaglio pur senza offrire la semplicità garantita da un ecosistema hardware chiuso offre qualche vantaggio agli sviluppatori.

Il progetto di Dell e Canonical è essenzialmente rivolto al mondo degli sviluppatori, infatti oltre a Ubuntu 12.04 e alle necessarie ottimizzazioni per il supporto hardware vengono anche previsti alcuni profili che prevedono tool di sviluppo per differenti ambienti. Qualche dettaglio in più è disponibile qui.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sfasciacarene10 Maggio 2012, 09:11 #1
Errore: è "ottimizzazione dei driver per l'hardware" e non il contrario comunque io credo non abbia molto senso, la distribuzione ubuntu è gratuita e il parco software pure, mentre una licenza oem Windows è vantagiosa per il cliente rispetto a doversela comprare. Questo per dire che un utonto non andrà mai a scegliere soluzioni Linux; è l'utente un po' più esigente che lo preferisce ma allo stesso tempo quest'ultimo è in grado di installarselo da solo, e quindi gli risulterebbe più favorevole spendere pochi euro in più ma avere anche una licenza Windows. Anche perché è difficile che uno sviluppatore non utilizzi più piattaforme.
s0nnyd3marco10 Maggio 2012, 09:27 #2
Originariamente inviato da: Sfasciacarene
comunque io credo non abbia molto senso, la distribuzione ubuntu è gratuita e il parco software pure, mentre una licenza oem Windows è vantagiosa per il cliente rispetto a doversela comprare. Questo per dire che un utonto non andrà mai a scegliere soluzioni Linux; è l'utente un po' più esigente che lo preferisce ma allo stesso tempo quest'ultimo è in grado di installarselo da solo, e quindi gli risulterebbe più favorevole spendere pochi euro in più ma avere anche una licenza Windows. Anche perché è difficile che uno sviluppatore non utilizzi più piattaforme.


E invece no. Io sono felicissimo di potermi prendere un portatile senza dover pagare la Microsoft tax. Anche perche' di windows non me ne farei una mazza.
themac10 Maggio 2012, 09:27 #3

Ma...

Ho appena visitato il link e ho letto. Riassumo :

Fondi...progetto...6 mesi...e non funziona bene nemmeno il touchpad ?

...pero' forse risolvono ?

Ok..lascio agli altri commenti e flame (ai quali non rispondero'...Intelligenti pauca

TheMac
s0nnyd3marco10 Maggio 2012, 09:28 #4
Canonical ha collaborato con Ubuntu per l'ottimizzazione hardware dei driver

Credo sia Dell e non Ubuntu
sierrodc10 Maggio 2012, 09:28 #5
@Sfasciacarene
Un utonto queste cose non le sa.
Piuttosto è l'ultimo paragrafo riguardo il target degli sviluppatori.. ecco, qui si che non so quanto convenga a loro.
Sfasciacarene10 Maggio 2012, 09:54 #6
La mia era una considerazione personale
Chiaro se uno ce l'ha a morte con il discorso di pagare la licenza Windows per forza allora sarà felicissimo, ma diciamoci la verità in quanti sono apparte i fanboy che non usano mai Windows e addirittura lo odiano?
Per quanto riguarda l'utonto, è vero non sa quelle cose ma appena vede Linux e non Windows gira al largo
frankie10 Maggio 2012, 10:00 #7
Quello che serve e' una distro seria 100% funzionante su un HW decente.

Pochi per ora han fatto questo. E a quanto sembra i problemi ci sono ancora
DOCXP10 Maggio 2012, 10:20 #8
Originariamente inviato da: frankie
Quello che serve e' una distro seria 100% funzionante su un HW decente.

Pochi per ora han fatto questo. E a quanto sembra i problemi ci sono ancora


distro serie e 100% funzionanti (non su tutti ma sulla stragrande maggioranza dei portatili) ce ne sono già.

Personalmente sarei ben felice di comprare un ultrabook senza windows e senza etichette, anche se poi ubuntu farebbe posto a fedora

per i problemi al touchpad (solo funzioni avanzate, il punta e click già funziona):
We have contacted the vendor who makes the touchpad and they are sizing the effort to fix this and at the same time we are working with Canonical to find an interim solution.
Raghnar-The coWolf-10 Maggio 2012, 10:26 #9
quanto si risparmierebbe?
supermario10 Maggio 2012, 10:29 #10
spero che serva a portare il pieno supporto alla doppia scheda video anche su linux, quando si daranno una mossa?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^