Si dimette il CEO di Canonical (Ubuntu): di nuovo a Shuttleworth lo scettro

Si dimette il CEO di Canonical (Ubuntu): di nuovo a Shuttleworth lo scettro

Jane Silber si dimette dalla poltrona di amministratore delegato di Canonical, la società a cui dobbiamo Ubuntu. Al suo posto ci sarà di nuovo il fondatore Mark Shuttleworth

di pubblicata il , alle 17:41 nel canale Sistemi Operativi
Ubuntu
 

Quando Mark Shuttleworth si dimetteva dalla sua posizione di CEO in Canonical in favore di Jane Silber nel 2010 non ci sono state troppe preoccupazioni. L'attuale COO della compagnia allora conosceva bene la società e sapeva cosa fare per portarla avanti e consentirne l'evoluzione. Un po' come quando Steve Jobs si dimetteva dalla stessa posizione in Apple offrendola a Tim Cook. E come Cook Jane Silber è stata una scelta oculata e intelligente.

Con l'azienda sotto il suo comando Jane Silber è riuscita a inanellare una serie di partnership chiave e importantissime: "Ubuntu vanta un'adozione nell'industria che è sia estesa che profonda", aveva dichiarato la stessa dirigente non troppo tempo fa. "Compagnie come Walmart, Netflix ed eBay fondano la loro infrastruttura su Ubuntu. Compagnie telefoniche come Deutsche Telekom, AT&T ed NTT basano le loro telecomunicazioni su Ubuntu".

Ubuntu è diventata in questi anni una delle scelte principali in ambito cloud, e la scorsa estate una virtual machine Azure su tre era basata su Ubuntu: "Compagnie come Google e Intel utilizzano Ubuntu nelle loro workstation di sviluppo, e se non bastasse i produttori di dispositivi IoT come gateway, accessori di rete, robot e droni utilizzano tutti Ubuntu in maniera estesa". Lo stesso successo non può essere rapportato però lato consumer. Ma il fallimento più grosso di Ubuntu risiede da un'altra parte. Shuttleworth, che è anche il fondatore di Canonical, non è riuscito a coronare il suo sogno di realizzare una piattaforma capace di funzionare adeguatamente con un'unica interfaccia su smartphone, tablet e personal computer. Un sogno abbozzato e portato avanti con risultati piuttosto insoddisfacenti, ed è tempo di cambiare strategia. Al timone della compagnia tornerà lo stesso Mark Shuttleworth.

Non verrà abbandonato il concetto di Ubuntu come SO desktop, e allo stesso modo il nuovo CEO non dimenticherà risultati ottenuti in ambito IoT e cloud. Cambierà però il modo in cui viene gestita la società, ad esempio accettando investimenti da parte di società esterne: "Stiamo entrando in una nuova fase di crescita accelerata in Canonical, ed è ora di passare lo scettro a mani esperte e al tempo stesso ad una nuova generazione di leader", si legge sul post scritto da Silber. Il cambio ai vertici non è una scelta impulsiva dettata da difficoltà, ma un percorso che è già stabilito da tempo. Silber doveva mantenere "lo scettro" per cinque anni ma quel periodo di tempo è già stato esteso oltre i limiti. Le dimissioni formali verranno effettuate il prossimo mese di giugno, con Silber che andrà nel cda di Canonical. A quel punto il nuovo CEO sarà a tutti gli effetti Shuttleworth, che offrirà nel dettaglio tutti i cambiamenti previsti per l'evoluzione della compagnia.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ziobepi13 Aprile 2017, 18:13 #1
Il buon Mark cercherà di vendere il tutto al miglior offerente (?)
Ratberg13 Aprile 2017, 21:42 #2
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Cambierà però il modo in cui viene gestita la società, ad esempio accettando investimenti da parte di società esterne


Uhm... qualcosa mi dice che questa dichiarazione abbia a che fare col fatto che MS ha collaborato con loro per WSL. Che Nadella voglia mettere un "piedino" dentro Canonical?
GTKM14 Aprile 2017, 08:23 #3
Originariamente inviato da: Ratberg
Uhm... qualcosa mi dice che questa dichiarazione abbia a che fare col fatto che MS ha collaborato con loro per WSL. Che Nadella voglia mettere un "piedino" dentro Canonical?


Il piedino, in un certo senso, lo ha già messo nel momento in cui è stato implementato (proprio con l'aiuto di Canonical) il sottosistema Linux in Windows 10.
Vedremo cosa accadrà adesso.
boboviz14 Aprile 2017, 09:10 #4
"Il cambio ai vertici non è una scelta impulsiva dettata da difficoltà"
Infatti si parla di lasciare a casa circa 80 persone delle 500 in forza a Canonical.
A proposito, i conti come vanno? Sempre in perdita pesante??

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^