Rilasciato Linux Mint 19.1: con Cinnamon 4.0 focus sulle prestazioni

Rilasciato Linux Mint 19.1: con Cinnamon 4.0 focus sulle prestazioni

Linux Mint arriva alla versione 19.1 e punta tutto sull'ottimizzazione del codice per migliorare le prestazioni, in particolare per quanto riguarda l'ambiente desktop Cinnamon 4.0 e le applicazioni correlate

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Sistemi Operativi
Linux
 

Il progetto Linux Mint, guidato dal francese Clement Lefebvre, ha annunciato il rilascio di Linux Mint 19.1, ultima versione della nota distribuzione Linux derivata da Ubuntu. Linux Mint 19.1 continua a utilizzare Ubuntu 18.04 come base, come la precedente versione 19, ma fa uso dell'ambiente desktop Cinnamon 4.0 e vede aggiornamenti nel software disponibile.

Cinnamon 4.0, ambiente derivato da GNOME Shell, porta con sé migliorie soprattutto per quanto riguarda l'aspetto delle prestazioni. Ciò è vero sia per l'interfaccia di sistema (la shell) che per le applicazioni, come ad esempio il file manager Nemo. È stata data particolare attenzione alla riduzione dell'impatto sulla memoria, ma anche alla revisione del rendering per ottimizzare la pipeline grafica.

In quanto a cambiamenti direttamente visibili all'utente, Linux Mint 19.1 ha una nuova disposizione predefinita del pannello: da una modalità che ricordava Windows XP (o Vista), con le applicazioni aperte mostrate sul pannello, si passa a una modalità à la Windows 7, con le applicazioni aperte mostrate come icone e la possibilità di fissarle sul pannello stesso. È possibile scegliere la modalità che si preferisce, ma quella predefinita è ora quella in stile Windows 7.

Sono inoltre stati aggiornati i software della suite di Cinnamon, come le XApps (applicazioni di base come l'editor di testo o il riproduttore multimediale) o il gestore degli aggiornamenti. Come in tutte le nuove versioni della distribuzione, anche Linux MInt 19.1 ci sono novità per quanto riguarda i temi e gli sfondi.

Linux Mint 19.1 sarà supportato fino al 2023, e sarà sostituito nel 2020 da Linux Mint 20 che avrà base Ubuntu 20.04. Sono disponibili ulteriori dettagli sul blog di Linux Mint.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zappy21 Dicembre 2018, 21:03 #1
svariati errori, fra cui il fatto che la 19.1 sarà sostituita fra 6 mesi dalla 19.2, e non nel 2020 dalla 20.
bancodeipugni21 Dicembre 2018, 21:16 #2
una versione linux che ha base ubuntu che ha base debian

ma perchè non andare direttamente a debian allora
ronin78921 Dicembre 2018, 23:16 #3
Originariamente inviato da: bancodeipugni
una versione linux che ha base ubuntu che ha base debian

ma perchè non andare direttamente a debian allora


questoa versione di linuxmint deriva solo da debian
LMDE is a Linux Mint project and it stands for "Linux Mint Debian Edition".

https://linuxmint.com/download_lmde.php
ronin78921 Dicembre 2018, 23:18 #4
uso linuxmint da anni e preferisco l'interfaccia mate
aqua8422 Dicembre 2018, 06:42 #5
io li ringrazio per Nemo che uso al posto di Nautilus su Arch, che è davvero un ottimo file manager, soprattutto rispetto a Nautilus appunto.


Originariamente inviato da: bancodeipugni
una versione linux che ha base ubuntu che ha base debian
ma perchè non andare direttamente a debian allora

xchè debian rispetto a mint è "difficile" da installare, e spesso non è immediatamente funzionante, nel senso che per "colpa" di alcuni driver closed, spesso quelli di rete, non sono già integrati.
aald21322 Dicembre 2018, 20:50 #6
Originariamente inviato da: bancodeipugni
una versione linux che ha base ubuntu che ha base debian

ma perchè non andare direttamente a debian allora


Ogni distribuzione ha la sua filosofia e aggiunge e/o rimpiazza vari componenti.

Io uso Mint (ma non la versione Cinnamon) da qualche mese, e non ho riscontrato nessun problema implicito nell'essere (umoristicamente) di "terza mano".

Considera anche Il concetto di "basarsi su distribuzione X" può avere significati differenti.

Ubuntu per esempio si basa su Debian, ma ha repository propri.
Mint si basa su Ubuntu, e usa i repository Ubuntu per la grande maggioranza dei package, con le eccezioni di alcuni, contenti in un paio di repository specifici Mint.

Installare package Debian su Ubuntu non è consigliato (può funzionare, o no, dipende), mentre usage package Ubuntu su Mint è la norma
woddy6822 Dicembre 2018, 21:06 #7
Utilizzo Gnu/Linux da anni e ho sempre evitato le derivate, negli anni addietro Ubuntu derivata Debian ha avuto il merito di rendere una Debian usabile per tutti, in quegli anni l'unica distribuzione "semplice" era openSUSE. Oggi le cose sono molto cambiate Debian è diventata abbastanza semplice come tutte le distribuzioni, con solo qualche eccezione.Ubuntu benché derivata ha comunque una sua infrastruttura, utilizza server propri, repository propri ecc. ma tutte le altre derivate sono di fatto dstro-parassita di cui me ne sto alla larga. Preferisco distribuzioni "vere" anche perché sicuramente più professionali, da qualche anno utilizzo openSUSE sia Tumbleweed che Leap e mi trovo benissimo.
enos7622 Dicembre 2018, 22:06 #8
Le prestazioni di Cinnamon hanno fatto passi da gigante. Ora è fluido anche su un core2 duo.
Fra le distribuzioni "amichevoli" secondo me Mint è il migliore compromesso fra funzionalità e usabilità.
micropunta23 Dicembre 2018, 13:30 #9
Ho usato mint con soddisfazione per anni, ma ora son passato alla Manjaro Cinnamon e non tornerei più indetro.
Su btrfs con timeshift, poi, non ha prezzo.
kernelex23 Dicembre 2018, 16:29 #10
Originariamente inviato da: micropunta
Ho usato mint con soddisfazione per anni, ma ora son passato alla Manjaro Cinnamon e non tornerei più indetro.
Su btrfs con timeshift, poi, non ha prezzo.


cosa fa timeshit?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^