Pulsante start di nuovo in Windows 8.1? Non proprio

Pulsante start di nuovo in Windows 8.1? Non proprio

Microsoft reintroduce con Windows 8.1 il popolare pulsante start ma non è un ritorno al passato in senso stretto: la logica di funzionamento è ben diversa e rimane l'enfasi per l'interfaccia Metro

di pubblicata il , alle 08:30 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Una delle novità più attese con il debutto di Windows 8.1 preview è il ritorno del pulsante Start, elemento che è stata una costante nei sistemi operativi Microsoft degli ultimi anni e che con il debutto di Windows 8 era scomparso lasciando molti utenti dubbiosi e incerti su come gestire al meglio il sistema operativo e l'esecuzione delle varie applicazioni. Microsoft ha voluto in questo modo dare spazio alla propria nuova interfaccia Metro, spostando per quanto possibile gli utenti verso quest'ultima rispetto al tradizionale approccio via desktop pur lasciando quest'ultimo accessibile.

start_button_windows_81_1.jpg (61423 bytes)

Windows 8.1 reintroduce il pulsante start nell'angolo in basso a sinistra dell'interfaccia desktop, ma il suo funzionamento è ben differente rispetto a quanto implementato nelle precedenti versioni del sistema operativo sino a Windows 7. Premendolo il risultato che si ottiene è quello di richiamare l'interfaccia Metro, dalla quale poter quindi eseguire le varie applicazioni installate nel proprio sistema: quello che non accade è un funzionamento simile a quanto visto in passato con i precedenti OS Microsoft, cioè l'apertura di un menu per il lancio rapido delle applicazioni e l'accesso alle varie funzionalità del sistema operativo.

start_button_windows_81_2.jpg (53992 bytes)

Premendo il nuovo pulsante start con il pulsante destro del mouse si accede ad un menu di accesso rapido, con il quale poter eseguire alcune applicazioni di produttività personale come la gestione del proprio PC o dello spazio di storage presente, la gestione dei dispositivi, l'apertura del task manager e molto altro.

Il ritorno del pulsante start in Windows 8.1 vuole quindi essere, nell'ottica di Microsoft, una nuova via per agevolare l'accesso alle applicazioni e ai programmi installati nel sistema direttamente da interfaccia Metro e non una via con la quale bypassare quest'ultima. La possibilità di personalizzare maggiormente l'aspetto del sistema operativo, ad esempio facendo in modo che il desktop rimanga quale sfondo dell'interfaccia Metro e non scompaia del tutto una volta che questa viene attivata, rappresenta un passo in avanti rispetto a quanto messo a disposizione con Windows 8 e crediamo potrà contribuire ad aumentare la popolarità di questo sistema operativo anche in abbinamento a sistemi non dotati di display di tipo touch.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

139 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor27 Giugno 2013, 08:46 #1
piuttosto che dare ragione agli utenti si inventano lo start che non è uno start
demon7727 Giugno 2013, 08:47 #2
va beh.. è già qualcosa comunque.
non fa danno e restituisce quel dettaglio a cui comunque tutti sono abituati.

soprattutto per la scorciatoie col tasto destro, io le uso parecchio..
zanardi8427 Giugno 2013, 08:48 #3
Semplicemente ridicolo. Se prima bastava spostarsi nell'angolo e richiamare l'interfaccia moderna e digitare il nome dell'app, adeso bisogna pure fare un click in più per richiamarla. In più le altre voci che compaiono sono perlopiù raggiungibili dal desktop clickando o col destro o col sinistro sull'icona computer.
Non c'è niente da fare, avevano un'eccezionale possibilità di creare un ottimo OS perchè sotto lo è, ma hanno sprecato l'occasione.
Bisogna dire a TUTTI i creatori di interfacce grafiche, da quelli di Microsoft a quelli che lavorano su Mac e Linux che quelli che lavorano seriamente sul pc non devono ammattirsi per trovare l'opzioncina o devono clickare 40 volte per aprire il blocco note. Piuttosto si dovrebbe dare l'opportunità di modellare a proprio piacimento l'ambiente di lavoro.
Le interfacce come metro, Unity (in parte perchè la dash laterale consente abbastanza agevolmente di spostarsi tra le app), Gnome Shell lasciatele ai tablet o a chi vuole qualcosa di sfizioso, ma lasciate intatti i desktop tradizionali!

Per windows 8 io avrei lasciato in fase di installazione l'opportunità o di una multisessione con un semplice switch, oppure la scelta di quale interfaccia installare. Occorre dire che la superbar aveva finalmente raggiunto il massimo dell'usabilità, davvero comoda e fruibile.
nickmot27 Giugno 2013, 08:49 #4
Originariamente inviato da: Paganetor
piuttosto che dare ragione agli utenti si inventano lo start che non è uno start


Eh no!

Gli utenti hanno chiesto il tasto start ed MS ha messo il tasto start.
Gli utenti hanno chiesto di bypassare ModernUI in avvio ed avviare al desktop ed MS ha messo questa possibilità.

Non hanno mica richiesto il vecchio menu di avvio...

Link ad immagine (click per visualizzarla)
roccia123427 Giugno 2013, 09:05 #5
Originariamente inviato da: Paganetor
piuttosto che dare ragione agli utenti si inventano lo start che non è uno start


Veramente la critica di molti si basa(va) sul fatto che ciò che loro non vedono (e l'hot corner non lo vedi) non esiste .
Poi si offendono pure quando paragoni il loro modo di pensare a quello di un cavallo/mulo col paraocchi .

Originariamente inviato da: zanardi84
Semplicemente ridicolo. Se prima bastava spostarsi nell'angolo e richiamare l'interfaccia moderna e digitare il nome dell'app, adeso bisogna pure fare un click in più per richiamarla. In più le altre voci che compaiono sono perlopiù raggiungibili dal desktop clickando o col destro o col sinistro sull'icona computer.
Non c'è niente da fare, avevano un'eccezionale possibilità di creare un ottimo OS perchè sotto lo è, ma hanno sprecato l'occasione.
Bisogna dire a TUTTI i creatori di interfacce grafiche, da quelli di Microsoft a quelli che lavorano su Mac e Linux che quelli che lavorano seriamente sul pc non devono ammattirsi per trovare l'opzioncina o devono clickare 40 volte per aprire il blocco note. Piuttosto si dovrebbe dare l'opportunità di modellare a proprio piacimento l'ambiente di lavoro.
Le interfacce come metro, Unity (in parte perchè la dash laterale consente abbastanza agevolmente di spostarsi tra le app), Gnome Shell lasciatele ai tablet o a chi vuole qualcosa di sfizioso, ma lasciate intatti i desktop tradizionali!

Per windows 8 io avrei lasciato in fase di installazione l'opportunità o di una multisessione con un semplice switch, oppure la scelta di quale interfaccia installare. Occorre dire che la superbar aveva finalmente raggiunto il massimo dell'usabilità, davvero comoda e fruibile.


Anche ora serve fare un click per accedere a metro.
Non cambia una ceppa, semplicemente hanno zittito i lamentoni col paraocchi di cui sopra.
Phenomenale27 Giugno 2013, 09:18 #6
Originariamente inviato da: zanardi84
Per windows 8 io avrei lasciato in fase di installazione l'opportunità o di una multisessione con un semplice switch, oppure la scelta di quale interfaccia installare.

Non potevano mettere quella scelta, sui desktop l'interfaccia metro non l'avrebbe installata neanche un cane.
Il concetto è stato di forzare il passaggio alle "app" metro, per poi beneficiare della loro diffusione popolare nelle versioni per tablet, il nuovo mercato emergente che fa tanta gola a microsoft.
s0nnyd3marco27 Giugno 2013, 09:19 #7
Originariamente inviato da: Phenomenale
Non potevano mettere quella scelta, sui desktop l'interfaccia metro non l'avrebbe installata neanche un cane.
Il concetto è stato di forzare il passaggio alle "app" metro, per poi beneficiare della loro diffusione popolare nelle versioni per tablet, il nuovo mercato emergente che fa tanta gola a microsoft.


*
calabar27 Giugno 2013, 09:22 #8
@zanardi84
Click in più? Guarda che il funzionamento è identico a prima, cambia solo il fatto che ora il tasto non è a scomparsa.
Non ho ancora capito se c'è un'opzione per nasconderlo, in certi casi non me ne faccio nulla di avere un'icona in più sulla barra ad occupare spazio.

Comunque Microsoft non ha mai permesso di scegliere quale UI avere in fase di installazione, perchè ora ci si lamenta che Win8 non permette di farlo? C'è sempre stata una sola interfaccia unica per tutti, e con Win8 questo non è cambiato.
Non siamo mica su linux

Tornando al tasto "Start", secondo me non porta vantaggi all'utente con mouse e tastiera, ma diventa piuttosto interessante per gli utenti touch.
Già dalle preview di Windows 8 mi ero lamentato di due cose, quando avevano levato il tasto start:

1) non era possibile accedere al menu di accesso rapido, cosa che trovavo terribilmente scomoda. Certo, se non si fossero limitati a questo ma avessero riscritto il menu in stile modernUI sarebbe stato meglio. Magari qualcuno fa un programmino per questo.

2) per accedere al menu start dovevi usare o il tasto fisico del dispositivo (non sempre comodo da usare) o fare un passaggio in più (aprire la charm bar e quindi cliccare su Start).

In termini di usabilità trovo quindi che sia una buona aggiunta, per chi usa dispositivi touch.
Dumah Brazorf27 Giugno 2013, 09:27 #9
Ovvio, ha la grafica sbrilluccicante 3D New Generescion e la cosa più importante te la fa col menù di win3.1.
Per qualche settimana ho pensato di aver buttato quei ben 5dollaroni per l'acquisto di 5 licenze di startisback, ma vedo che alla fine non mi sono sbagliato.
ezio27 Giugno 2013, 09:29 #10
La presenza del tasto start a mio parere è ininfluente come funzionalità.

Speravo che invece aggiungessero la possibilità di mantenere la taskbar visibile anche durante l'apertura del menu start e delle app metro, in modo da poter tenere sotto controllo altre operazioni (ad esempio la copia di file, o la percentuale di completamento di un'operazione in un programma di rendering, o i pulsanti rapidi di WMP e altri player multimediali).
Originariamente inviato da: Dumah Brazorf
Ovvio, ha la grafica sbrilluccicante 3D New Generescion e la cosa più importante te la fa col menù di win3.1.
Per qualche settimana ho pensato di aver buttato quei ben 5dollaroni per l'acquisto di 5 licenze di startisback, ma vedo che alla fine non mi sono sbagliato.

PS: c'è anche Classic Shell, gratuito e open source.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^