Nuove build di Windows 10 rilasciate al pubblico: ecco cosa cambia

Nuove build di Windows 10 rilasciate al pubblico: ecco cosa cambia

Microsoft ha rilasciato nuovi pacchetti cumulativi per Windows 10, che vanno a correggere alcune problematiche di sicurezza e i problemi noti presenti sulle ultime versioni

di pubblicata il , alle 16:41 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Il Patch Tuesday è stato solo la scorsa settimana, con Microsoft che ha rilasciato la build 16299.309 di Windows 10, nella consueta ricorrenza del secondo martedì del mese quando vengono rilasciati i fix di sicurezza. Sono passati esattamente 9 giorni, ma nonostante ciò la compagnia ha rilasciato un nuovo pacchetto di aggiornamenti cumulativi per Windows 10 Fall Creators Update per PC (v. 1709), e anche per alcune delle versioni meno recenti del SO.

Il nuovo aggiornamento è contrassegnato dal pacchetto KB4089848, che porta il numero della build alla 16299.334 e che può essere scaricato manualmente a questo indirizzo. L'aggiornamento può essere eseguito anche attraverso i canali tradizionali, via Windows Update, e contiene diverse migliorie: sono stati corretti problemi nella GDI (l'interfaccia grafica) e con il pairing di dispositivi Bluetooth che, a quanto scrive Microsoft, non ricevevano dati dopo il riavvio. Le migliorie, grandi o piccole, sono parecchie e le riportiamo in lingua inglese così come spiegate da Microsoft:

  • Addresses issue with a GDI handle leak in the Windows Ribbon control.
  • Addresses issue where users can't select OK after entering credentials in command line on Windows Server version 1709.
  • Addresses issues where Bluetooth devices fail to receive data after a restart.
  • Addresses issue where, during BitLocker decryption or encryption of a drive, files protected with the Encrypting File System (EFS) may become corrupted.
  • Addresses issue where the server may occasionally encounter an error during file transfer. The error is “Stop D1 in tcpip!TcpSegmentTcbSend”.
  • Addresses issue where an iSCSI RESET might trigger a cluster failover.
  • Addresses issue in MPIO where pass-through SCSI requests might lead to a stop error if the disk is pending removal.
  • Addresses issue where processing of group policies may fail, and policies may be removed as a result. This occurs if the length of the Windows Defender Firewall policy rule exceeds 260 characters.
  • Addresses issue caused by a new privilege in Windows Server 2016 and Windows 10 version 1709 named "Obtain an impersonation token for another user in the same session”. When applied using Group Policy to those computers, gpresult /h fails to generate reporting data for any setting configured by the Security Configuration Engine (SCE) extension. The error message is “Requested value ‘SeDelegateSessionUserImpersonatePrivilege’ was not found”. The Group Policy Management Console fails to show the privilege in the Settings tab for a GPO where the setting has been configured.

  • Addresses issue where errors may occur when accessing WebDAV files or folders on a SharePoint site if the file or folder name contains multibyte characters.
  • Addresses issue where the Remote Desktop License report gets corrupted when it exceeds the 4 KB size limit.
  • Addresses issue where an Azure point-to-site VPN connection that uses IKEv2 may fail when the user's device contains a large number of trusted root certificates.
  • Addresses rendering issue in Microsoft Edge for PDF documents with backgrounds created using various third-party publishing tools. 
  • Addresses issue where a media platform stops responding when changing cameras rapidly on a device.
  • Addresses issue where a media platform stops responding, which affects media playback in Microsoft Edge, Internet Explorer, and Microsoft PowerPoint.
  • Addresses issue with spatial audio when used in connection to Dolby Atmos for Headphones.
  • Addresses issue where a credential prompt that requires administrative privileges appears when a standard user account performs the first logon to a Windows 10 device that has been deployed using Windows Autopilot. 
  • Addresses issue where tiles in the Start menu aren't preserved when upgrading from Windows 10 version 1607 to Windows 10 version 1709.
  • Addresses issue with Spell Check and custom dictionaries.>
  • Addresses issue with the press and hold feature when using a pen in Tablet mode.
  • Addresses issue with editing web password fields using a touch keyboard.
  • Addresses issue where some Bluetooth card readers don't work after a restart.
  • Addresses issue that decreases the Universal CRT’s performance in the _gcvt and _gcvt_s functions.
  • Addresses issue in which the output to a file or pipe was fully buffered in the Universal CRT for the standard error (STDERR) stream.
  • Addresses issue in the Universal CRT by adding the "x" access mode flag to support the fopen() function.

Microsoft precisa che chi ha installato gli update precedenti verranno scaricati solo i nuovi fix contenuti nel pacchetto, e non quelli già presenti sul sistema. Gli aggiornamenti non sono previsti solo per il Fall Creators Update, ma anche per le versioni precedenti del sistema operativo: chi è sulla versione 1703 riceverà KB4088891, che può essere scaricato qui, mentre qui possono essere lette le novità presenti. Anche chi è su Windows 10 Anniversary Update (1607) riceverà un nuovo pacchetto contenente fix, che porterà la versione alla build 14393.2155 (qui per il download manuale e qui per le novità). Anche per queste versioni ci si può affidare a Windows Update.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

81 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
strassada23 Marzo 2018, 21:59 #1
Piccolo sfogo:
ho avuto più crash in questi 2-3 anni, che nei precedenti 28. almeno fino a vista-win7, per quello che mi ricordo, nessun pc o os mi crashava durante l'installazione/update. potevo poi stare un mese o anche più col muletto accesso e non crashava mai, o se lo faceva, poi ero immediatamente operativo per settimane intere.
da un certo punto di win 8 (per non parlare appunto di 10 in particolare dal 2015), invece, è una marea di BSOD, spegnimenti improvvisi, rosari di imprecazioni. 1-2-3 volte al mese, anzi di più, ogni volta che riprova ad aggiornarsi (se non ti ricordi di bloccare con qualche utility) e poi vai di tentativi di ripristino, spegnimenti e giornate intere senza pc. poi improvvisamente dopo un centinaio di spegnimenti, ti consente di fare qualcosa, e risei operativo. fino al prossimo update (che te lo fa subito se non ti ricordi di bloccarlo, ma dopo queste giornate di inferno è l'ultimo dei pensieri che hai) che ti manda ko il pc.

Non so cosa servono tutte quelle "spiate" che gli lasciamo fare, se poi ti ricarica lo stesso KB che è crashato la volta precedente. ci si è poi messo il problema delle vulnerabilità alle cpu, e solo Dio sa quanto ho imprecato (ho un ormai vecchio AMD Trinity, con problemi di driver non più aggiornati, ma win crasha pure con quelli che mette lui).

al prossimo pc (ormai manca poco che mandi l'attuale in discarica) mi sa che Windows non lo installo neanche, e anche se me la cavo quasi zero con Linux, per quello che ci faccio io, mi sa che mi basta qualcosa con una minima GUI/desktop, con un paio di browser (ormai mi sono abituato ad usare Palemoon e Chromium), un mediaplayer (anche se ormai sono abituato a MP-HC o MPC-BE), un player audio scrauso (da qualche anno uso 1by1 con plugin vari) il mulo e un client torrent, poi un newsreader e un client mail scrauso, è tutto quello (dimentico sicuramente qualcosina) di cui ho bisogno. Soprattutto non mi servono i crash di Windows.


p.s.
inutile dire che anche la KB4089848 mi ha fatto passare una brutta giornata, fortunatamente non pessima come nei precedenti mesi. ma tanto già so che non durerà molto e ai prossimi 3-4 crash consecutivi, si ricomincerà.
nickfede23 Marzo 2018, 22:50 #2
Originariamente inviato da: strassada
Piccolo sfogo:
ho avuto più crash in questi 2-3 anni, che nei precedenti 28. almeno fino a vista-win7, per quello che mi ricordo, nessun pc o os mi crashava durante l'installazione/update. potevo poi stare un mese o anche più col muletto accesso e non crashava mai, o se lo faceva, poi ero immediatamente operativo per settimane intere.
da un certo punto di win 8 (per non parlare appunto di 10 in particolare dal 2015), invece, è una marea di BSOD, spegnimenti improvvisi, rosari di imprecazioni. 1-2-3 volte al mese, anzi di più, ogni volta che riprova ad aggiornarsi (se non ti ricordi di bloccare con qualche utility) e poi vai di tentativi di ripristino, spegnimenti e giornate intere senza pc. poi improvvisamente dopo un centinaio di spegnimenti, ti consente di fare qualcosa, e risei operativo. fino al prossimo update (che te lo fa subito se non ti ricordi di bloccarlo, ma dopo queste giornate di inferno è l'ultimo dei pensieri che hai) che ti manda ko il pc.

Non so cosa servono tutte quelle "spiate" che gli lasciamo fare, se poi ti ricarica lo stesso KB che è crashato la volta precedente. ci si è poi messo il problema delle vulnerabilità alle cpu, e solo Dio sa quanto ho imprecato (ho un ormai vecchio AMD Trinity, con problemi di driver non più aggiornati, ma win crasha pure con quelli che mette lui).

al prossimo pc (ormai manca poco che mandi l'attuale in discarica) mi sa che Windows non lo installo neanche, e anche se me la cavo quasi zero con Linux, per quello che ci faccio io, mi sa che mi basta qualcosa con una minima GUI/desktop, con un paio di browser (ormai mi sono abituato ad usare Palemoon e Chromium), un mediaplayer (anche se ormai sono abituato a MP-HC o MPC-BE), un player audio scrauso (da qualche anno uso 1by1 con plugin vari) il mulo e un client torrent, poi un newsreader e un client mail scrauso, è tutto quello (dimentico sicuramente qualcosina) di cui ho bisogno. Soprattutto non mi servono i crash di Windows.


p.s.
inutile dire che anche la KB4089848 mi ha fatto passare una brutta giornata, fortunatamente non pessima come nei precedenti mesi. ma tanto già so che non durerà molto e ai prossimi 3-4 crash consecutivi, si ricomincerà.


sei un caso sfortunato......io 6 Pc di tutte le razze (2in1, Notebook, Desktop, Hw vecchio e nuovo...) tutti aggiornati da Win7 ad oggi senza alcun problema.....mai...
globi24 Marzo 2018, 00:21 #3

Per chi usa SSD

Ho scoperto che la causa di freezing dopo gli updates di Windows10 sul PC di un conoscente era dovuta al firmware non aggiornato dell`SSD Samsung, però prima degli updates Microsoft di Gennaio questo firmware vecchio non dava alcun problema. Un problema di crash può essere anche causato dall`SSD (io ne ho avuto già uno difettoso che causava sporadicamente crash e che feci sostituire in garanzia).

È evidente che dipenda anche dal resto dell`hardware e dai driver installati, a seconda della configurazione hardware/driver su certi PC può esserci qualche problema dopo le attualizzazioni Microsoft, magari é il caso di installare o&o shutup10 e attraverso questo facile tool impostare di bloccare gli updates Microsoft, oppure di renderli disinstallabili o di non installare driver proposti da Microsoft, magari attraverso questi trucchi si può risolvere il problema, poi si aspetta un paio di mesi e si riprova ad eseguire le attualizzazioni non eseguite prima, forse nel frattempo la Microsoft si é accorta dei problemi e li ha sistemati.
strassada24 Marzo 2018, 02:50 #4
Originariamente inviato da: nickfede
sei un caso sfortunato......io 6 Pc di tutte le razze (2in1, Notebook, Desktop, Hw vecchio e nuovo...) tutti aggiornati da Win7 ad oggi senza alcun problema.....mai...


eh, il vecchio notebook di mia sorella (I3 nativo win 7, aggiornato tempo fa a Win10), digerisce da anni qualsiasi update con zero problemi (compreso quello di questi giorni, mi riferisco in entrambi i casi alla build 1709 16299.334).

nel mio caso la cosa è iniziata nel tardo 2015, prima (il pc è del 2012 nativo win 8 poi aggiornato ai vari Win10) non dico zero problemi ma quasi, e potevo tenere acceso da un Windows Update all'altro. ora difficilmente ci arrivo a sto mese senza crash, e i vari bug che li causano appena cerca di installare il pack o poco dopo, ce li ho tutti (anzi mi sa alcuni devono ancora essere resi noti, come altri che ho poi visto nel tempo, ma che mi hanno mandato in bestia perchè cercava lo stesso di installare un paio di KB che il mio sistema non digeriva) e il sistema sempre più vecchio non aiuta lato driver. Insomma è tempo che cambi pc, sperando di avere più fortuna col nuovo hardware.
rockroll24 Marzo 2018, 03:13 #5
Originariamente inviato da: strassada
Piccolo sfogo:
ho avuto più crash in questi 2-3 anni, che nei precedenti 28...
..............
Non so cosa servono tutte quelle "spiate" che gli lasciamo fare, se poi ti ricarica lo stesso KB che è crashato la volta precedente. ci si è poi messo il problema delle vulnerabilità alle cpu, e solo Dio sa quanto ho imprecato (ho un ormai vecchio AMD Trinity, con problemi di driver non più aggiornati, ma win crasha pure con quelli che mette lui).

al prossimo pc (ormai manca poco che mandi l'attuale in discarica) mi sa che Windows non lo installo neanche, e anche se me la cavo quasi zero con Linux...
..............


Ho anche io un AMD Trinity, laptop HP pavilion g6-2149sl del 2013, che non considero ancora vecchio da buttare (è pur sempre un dual core @3.2 GHz), ma mi sono ben guardato di passare da Win 7 a Win 10 malgrado le insistenze di padrona M$, e sul quale ho tenuto a bada gli Updates di suddetta padrona (da quando WinUpdate looppava inutilmente a CPU 100%), evitandomi tutte le rogne del caso e sopratutto gli Updates ciucchi e praticamente inutili per Spectre (estremamente difficile da sfuttare su AMD, che in più è esente da Meltdown, checchè abbia interesse a far credere Intel o Wintel che sia).
Con questi accorgimenti, oltre ovviamente ad iniziale pulizia ed ottimizzazione del sistema ed impiego di SSD per sistema ed SD memory card e USB 3.0 store devices per dati, continuo ad avere ottime soddisfazioni in rapporto a quel che l'ho pagato (349 &#8364, ..., e tu lo vuoi buttare?
Ma si, piazzaci Linux e vai da Dio, e se ti fai aiutare un minimo e utilizzi una distro Windows-like, per quel che ci devi fare sei operativo quasi subito. Ma se non te la senti nulla ti vieta di tornare a Win 7 e trattarlo come ho fatto io, alla faccia della padrona.

Poi se proprio lo vuoi buttare (e se resti come sei ora ti posso capire), dimmi almeno dove lo butti!
zappy24 Marzo 2018, 10:29 #6
Originariamente inviato da: strassada
Piccolo sfogo:
ho avuto più crash in questi 2-3 anni, che nei precedenti 28. almeno fino a vista-win7,
...
al prossimo pc (ormai manca poco che mandi l'attuale in discarica) mi sa che Windows non lo installo neanche, e anche se me la cavo quasi zero con Linux, per quello che ci faccio io, ...


da quando un anno o 2 fa circa c'erano stati problemi ad aggiornare anche win7 (occupava GB di ram e cpu a palla per ore, per poi NON trovare aggiornamenti, ho preso ad usare assiduamente linuxmint che installavo (ma usavo poco) da molti anni.

aggiornamenti di sicurezza ne fa sempre (settimanali o giornalieri), ma non danno problemi.
avanzamenti di versione minori 17.1, 17.2 ecc, (semestrali) mai nessun problema
avanzamenti di versione maggiori 17>18 (ogni 3 anni, fra una LTS e l'altra) nessun problema.

una volta installato, tutta la roba che dici (mail, torrent, browser, player, reader vari ecc) ci sono già pronti ed operativi.
molti sw specifici (per grafica, 3D, manipolazione audio video si instalano con un click (anche se spesso non sono l'ultimissima versione), e per roba molto specifica e molto professionale (cad ad uso lavorativo avanzato) esistono versioni a pagamento di sw proprietario.

che dire, instalal e prova. non c'è bisogno di apsettare di cambiar hw, bastano un paio di partizioni sul disco che hai.
LM324 Marzo 2018, 12:08 #7
Originariamente inviato da: strassada
Piccolo sfogo:
ho avuto più crash in questi 2-3 anni, che nei precedenti 28. almeno fino a vista-win7, per quello che mi ricordo, nessun pc o os mi crashava durante l'installazione/update. potevo poi stare un mese o anche più col muletto accesso e non crashava mai, o se lo faceva, poi ero immediatamente operativo per settimane intere.
da un certo punto di win 8 (per non parlare appunto di 10 in particolare dal 2015), invece, è una marea di BSOD, spegnimenti improvvisi, rosari di imprecazioni. 1-2-3 volte al mese, anzi di più, ogni volta che riprova ad aggiornarsi (se non ti ricordi di bloccare con qualche utility) e poi vai di tentativi di ripristino, spegnimenti e giornate intere senza pc. poi improvvisamente dopo un centinaio di spegnimenti, ti consente di fare qualcosa, e risei operativo. fino al prossimo update (che te lo fa subito se non ti ricordi di bloccarlo, ma dopo queste giornate di inferno è l'ultimo dei pensieri che hai) che ti manda ko il pc.

Non so cosa servono tutte quelle "spiate" che gli lasciamo fare, se poi ti ricarica lo stesso KB che è crashato la volta precedente. ci si è poi messo il problema delle vulnerabilità alle cpu, e solo Dio sa quanto ho imprecato (ho un ormai vecchio AMD Trinity, con problemi di driver non più aggiornati, ma win crasha pure con quelli che mette lui).

al prossimo pc (ormai manca poco che mandi l'attuale in discarica) mi sa che Windows non lo installo neanche, e anche se me la cavo quasi zero con Linux, per quello che ci faccio io, mi sa che mi basta qualcosa con una minima GUI/desktop, con un paio di browser (ormai mi sono abituato ad usare Palemoon e Chromium), un mediaplayer (anche se ormai sono abituato a MP-HC o MPC-BE), un player audio scrauso (da qualche anno uso 1by1 con plugin vari) il mulo e un client torrent, poi un newsreader e un client mail scrauso, è tutto quello (dimentico sicuramente qualcosina) di cui ho bisogno. Soprattutto non mi servono i crash di Windows.


p.s.
inutile dire che anche la KB4089848 mi ha fatto passare una brutta giornata, fortunatamente non pessima come nei precedenti mesi. ma tanto già so che non durerà molto e ai prossimi 3-4 crash consecutivi, si ricomincerà.




Originariamente inviato da: zappy
da quando un anno o 2 fa circa c'erano stati problemi ad aggiornare anche win7 (occupava GB di ram e cpu a palla per ore, per poi NON trovare aggiornamenti, ho preso ad usare assiduamente linuxmint che installavo (ma usavo poco) da molti anni.

aggiornamenti di sicurezza ne fa sempre (settimanali o giornalieri), ma non danno problemi.
avanzamenti di versione minori 17.1, 17.2 ecc, (semestrali) mai nessun problema
avanzamenti di versione maggiori 17>18 (ogni 3 anni, fra una LTS e l'altra) nessun problema.

una volta installato, tutta la roba che dici (mail, torrent, browser, player, reader vari ecc) ci sono già pronti ed operativi.
molti sw specifici (per grafica, 3D, manipolazione audio video si instalano con un click (anche se spesso non sono l'ultimissima versione), e per roba molto specifica e molto professionale (cad ad uso lavorativo avanzato) esistono versioni a pagamento di sw proprietario.

che dire, instalal e prova. non c'è bisogno di apsettare di cambiar hw, bastano un paio di partizioni sul disco che hai.


I problemi di windows 7 con il loop continuo degli aggiornamenti sono poi stati risolti da Microsoft.
Diciamo che è stato l'ennesimo maldestro tentativo di far passare anche i più irriducibili a Windows 10 (parere personale).
Per il resto, quoto tutto...su una macchina vecchia se non hai esigenze particolari LinuxMint è una vera manna.
FunnyDwarf24 Marzo 2018, 12:14 #8
Originariamente inviato da: LM3

Lampetto24 Marzo 2018, 12:43 #9
Quel personaggio insulso torna sempre...
Lampetto24 Marzo 2018, 12:58 #10
Originariamente inviato da: strassada
Piccolo sfogo:
ho avuto più crash in questi 2-3 anni, che nei precedenti 28. almeno fino a vista-win7, per quello che mi ricordo, nessun pc o os mi crashava durante l'installazione/update. potevo poi stare un mese o anche più col muletto accesso e non crashava mai, o se lo faceva, poi ero immediatamente operativo per settimane intere.
da un certo punto di win 8 (per non parlare appunto di 10 in particolare dal 2015), invece, è una marea di BSOD, spegnimenti improvvisi, rosari di imprecazioni. 1-2-3 volte al mese, anzi di più, ogni volta che riprova ad aggiornarsi (se non ti ricordi di bloccare con qualche utility) e poi vai di tentativi di ripristino, spegnimenti e giornate intere senza pc. poi improvvisamente dopo un centinaio di spegnimenti, ti consente di fare qualcosa, e risei operativo. fino al prossimo update (che te lo fa subito se non ti ricordi di bloccarlo, ma dopo queste giornate di inferno è l'ultimo dei pensieri che hai) che ti manda ko il pc.

Non so cosa servono tutte quelle "spiate" che gli lasciamo fare, se poi ti ricarica lo stesso KB che è crashato la volta precedente. ci si è poi messo il problema delle vulnerabilità alle cpu, e solo Dio sa quanto ho imprecato (ho un ormai vecchio AMD Trinity, con problemi di driver non più aggiornati, ma win crasha pure con quelli che mette lui).

al prossimo pc (ormai manca poco che mandi l'attuale in discarica) mi sa che Windows non lo installo neanche, e anche se me la cavo quasi zero con Linux, per quello che ci faccio io, mi sa che mi basta qualcosa con una minima GUI/desktop, con un paio di browser (ormai mi sono abituato ad usare Palemoon e Chromium), un mediaplayer (anche se ormai sono abituato a MP-HC o MPC-BE), un player audio scrauso (da qualche anno uso 1by1 con plugin vari) il mulo e un client torrent, poi un newsreader e un client mail scrauso, è tutto quello (dimentico sicuramente qualcosina) di cui ho bisogno. Soprattutto non mi servono i crash di Windows.


p.s.
inutile dire che anche la KB4089848 mi ha fatto passare una brutta giornata, fortunatamente non pessima come nei precedenti mesi. ma tanto già so che non durerà molto e ai prossimi 3-4 crash consecutivi, si ricomincerà.


Troppi problemi per non sospettare che il tuo pc non ha qualcosa che non va.
Difficile stabilire cosa, io proverei a cercare in rete driver aggiornati del produttore se esistono, altrimenti meglio ancora, salverei tutti i dati e farei un’installazione pulita con una ISO Windows 10, sempre che non ci siano problemi hardware

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^