Nel Regno Unito no Microsoft Windows Vista e Office 2007 su PC di scuola

Nel Regno Unito no Microsoft Windows Vista e Office 2007 su PC di scuola

La Becta da parere negativo nei confronti dei recenti prodotti Microsoft nelle scuole

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 10:16 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Tempi duri per Microsoft nel Regno Unito: la British Educational Communications and Technology Agency (Becta) ha dato parere negativo all'adozione di Windows Vista e Office 2007 nelle scuole. Per l'agenzia britannica meglio rivolgere gli investimenti pubblici verso prodotti Linux e la suite Openoffice.

Il verdetto della Becta blocca l'adozione sistematica delle soluzioni Microsoft nelle scuole britanniche anche se, come riporta Dailytech.com, non sarà proibito l'acquisto di tali prodotti. La Becta si limita a fornire delle indicazioni e sensibilizza all'analisi costo/beneficio: secondo l'agenzia i nuovi prodotti Microsoft costano parecchio, offrono limitati miglioramenti e espongono a molti rischi potenziali.

Nel documento formulato da Becta viene fatto riferimento anche alla vicenda legata a Office XML e al mancato supporto al formato ODF: anche questi dettagli, in un'ottica di infrastruttura pubblica, hanno pesato sul giudizio negativo. La decisione presa dall'ente britannico segue, e condivide nelle motivazioni, un' analoga scelta effettuata dal  U.S. Department of Transportation.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

131 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheMonzOne16 Gennaio 2008, 10:24 #1
Inizio a essere seriamente "preoccupato" per il futuro di MS...non la vuole più nessuno, sembra che con l'uscita di vista invece di incrementare le vendite stiano perdendo terreno e anche molto in fretta...un motivo ci sarà...
ion216 Gennaio 2008, 10:34 #2
Trovo giusto che la scuola pubblica cerchi di risparmiare il più possibile dove è fattibile, come nel caso della scelta di un OS da inserire sui pc delle scuole.
giaballante16 Gennaio 2008, 10:36 #3
Originariamente inviato da: TheMonzOne
Inizio a essere seriamente "preoccupato" per il futuro di MS...non la vuole più nessuno, sembra che con l'uscita di vista invece di incrementare le vendite stiano perdendo terreno e anche molto in fretta...un motivo ci sarà...


Ci può stare un periodo di enpasse, ma anche se Vista non vende bene (e anche questo è da vedere), non credo che Microsoft nel breve-medio periodo debba preoccuparsi.

Piuttosto credo debba prevedere una strategia efficace per contrastare l'open source, perchè se davvero si inizierà a lottare sui preinstallati e poi superata l'inerzia di chi ha sempre e solo conosciuto "il windows" come sinonimo di sistema operativo, allora rischia di perdere contratti importanti e bei soldini, e ci sarà da divertirsi.

Condivido la scelta dell'agenzia britannica, valutare se si corre il rischio di farsi infinocchiare dai frizzi e lazzi e finire per spendere soldi non avendo nessun beneficio reale.
dovella16 Gennaio 2008, 10:37 #4
per chi ha memoria, le stesse cose si ripetono.,
Spero che nessuno poi si scordi i costi di un sistema Linux ,come spero che nessuno si scordi che tali sistemi Open source a codice aperto lasciano il debug a tutti , quindi sempre facilmente violabili al contrario di quanto si credeva.
bizzu16 Gennaio 2008, 10:38 #5
Quanto scommettiamo che tra qualche giorno ritratteranno tutto? Basta una bella iniezione di fondi...
S.Ferretti16 Gennaio 2008, 10:45 #6
opensource never die
Centogab16 Gennaio 2008, 10:47 #7
Originariamente inviato da: TheMonzOne
Inizio a essere seriamente "preoccupato" per il futuro di MS...non la vuole più nessuno, sembra che con l'uscita di vista invece di incrementare le vendite stiano perdendo terreno e anche molto in fretta...un motivo ci sarà...


Perchè preoccupato????
Sei un azionista MS??
Io sono un semplice consumatore e se Windows comincia a perdere un po' di quota di mercato in favore di altri sistemi operativi non posso che trarne beneficio.
faspa16 Gennaio 2008, 10:48 #8
credo che la decisione sia legata esclusivamente ad una questione di soldi, si cerca di risparmiare su tutto...
trapanator16 Gennaio 2008, 10:50 #9
concordo con la decisione dell'Inghilterra.

E' stupido aggiornare i sistemi Windows XP a Vista, con quello che costa in più di formazione, tempo di upgrade, licenze, upgrade Hardware, ecc ecc.

Costa zero rimanere su XP e si ha meno rogne.
||ElChE||8816 Gennaio 2008, 10:51 #10
Originariamente inviato da: S.Ferretti
opensource never die

english grammar already dead

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^