Nasce Android Things, un SO per sistemare il mondo IoT

Nasce Android Things, un SO per sistemare il mondo IoT

Android Things si basa sul sistema operativo del robottino verde ma è estremamente alleggerito per poter funzionare su hardware poco potente

di pubblicata il , alle 15:07 nel canale Sistemi Operativi
GoogleAndroid
 

Google ha annunciato una developer preview di Project Brillo, il sistema operativo per la Internet of Things basato su Android. Il nome definitivo è Android Things, che si unisce alla famiglia del robottino verde insieme ad Android TV, Auto e Wear, tutti accomunati dallo stesso cuore pulsante. Alla base di Android Things c'è infatti una versione alleggerita di Android, lo stesso sistema operativo che troviamo su smartphone e tablet, ripulita delle caratteristiche inutili nel "mondo delle cose" e funzionante anche su hardware di basso livello.

Google Brillo

La prima developer preview è compatibile con Intel Edison, NXP Pico e Raspberry Pi 3, con quest'ultimo sistema che era già apparso precedentemente nella repository AOSP di Google. Adesso sappiamo il motivo. Google ha collaborato con le tre diverse compagnie per creare una procedura d'aggiornamento semplificata e migliorare la sinergia fra l'hardware e il nuovo sistema operativo.

L'obiettivo di Google con Android Things è semplificare lo sviluppo sulle piattaforme hardware sfruttando le API Android. Si possono inoltre utilizzare i tool che gli sviluppatori già conoscono bene, come Android Studio, l'SDK ufficiale e i Google Play Services, applicandoli adesso al mondo dei gadget intelligenti. Per comunicare i dispositivi potranno utilizzare il protocollo Google Weave, con piena compatibilità verso i servizi sulla nuvola di Big G per espandere la versatilità dei prodotti.

Google sembra non voler ripetere l'errore fatto con Android e gli aggiornamenti, anche in considerazione della delicatezza della Internet of Things sul fronte della sicurezza. La compagnia vuole risolvere la problematica (di recente i gadget interconnessi sono stati complici di gravi violazioni di sicurezza) con "aggiornamenti diretti da Google". Una piattaforma con aggiornamenti regolari garantiti da Big G sarebbe un buon passo in avanti nel mondo della IoT.

Google ha anche rilasciato un Device SDK pubblico per il protocollo di comunicazione Weave, insieme ad una console di gestione e all'accesso al nuovo Assistente Google. Al momento il Device SDK supporta lampadine, prese smart, interruttori e termostati, ma la società promette una maggiore disponibilità di prodotti a breve. In futuro verranno uniti Google Weave e Nest Weave, con i due protocolli che diventeranno un'unica cosa al fine di ridurre la confusa situazione attuale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tedturb014 Dicembre 2016, 15:35 #1
certo per IoT non sara' piu lo store a determinare il successo commerciale del sistema.
Vedremo quanto riuscira' sto coso a scalzare embedded linux.
Non so, ma non credo che riusciranno a penetrare parecchio.
Alla fine l'unico vantaggio rispetto alle soluzioni concorrenti sarebbe solo non pagare costi di licenza (ad esempio per il Qt framework), ed in cambio dare a google quello che vuole google in termini di dati, pubblicita, e quant'altro.
s-y14 Dicembre 2016, 15:41 #2
penso dipendera' anche da come verra'/verrebbe implementato, intendo a livello di produttori, perche' se customizzano stile smartphone, che salvo armeggi non standard dopo un tot smettono di essere aggiornati, se ne vedranno cmq delle belle
Pier Silverio14 Dicembre 2016, 22:23 #3
circa OT: sto cercando un termostato che si connetta a internet wifi e che io possa accendere/spegnere/regolare da telefono android. Suggerimenti, dritte, cosa/dove guardare???
aegis8015 Dicembre 2016, 13:57 #4
Originariamente inviato da: Pier Silverio
circa OT: sto cercando un termostato che si connetta a internet wifi e che io possa accendere/spegnere/regolare da telefono android. Suggerimenti, dritte, cosa/dove guardare???


Seguendo sempre il mondo google c'è il NEST.
Al momento compatibile con gli standard europei c'è solo in lingua inglese e da acquistare su Amazon.uk

Comunque trovi diversi video riguardanti il suo funzionamento

E' esteticamente molto bello e apprende le tue abitudini man mano che lo usi
Pier Silverio16 Dicembre 2016, 13:06 #5
Originariamente inviato da: aegis80
Seguendo sempre il mondo google c'è il NEST.
Al momento compatibile con gli standard europei c'è solo in lingua inglese e da acquistare su Amazon.uk

Comunque trovi diversi video riguardanti il suo funzionamento

E' esteticamente molto bello e apprende le tue abitudini man mano che lo usi


E' che di NEST se ne he parlato molto, e nella mia mente "se ne parla = c'è dietro del marketing = costa più di eguali prodotti senza il marketing dietro", per questo chiedevo qualche suggerimento

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^