Microsoft Windows 7 disponibile in 6 versioni, anzi no solo 2

Microsoft Windows 7 disponibile in 6 versioni, anzi no solo 2

Con Microsoft Windows 7 viene semplificato il numero di opzioni disponibili: previste ben 6 opzioni ma in realtà le più diffuse saranno solo 2 come fatto in precedenza con Windows XP

di pubblicata il , alle 12:10 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Dopo il rilascio di una beta pubblica Microsoft aggiunge ulteriori dettagli in merito a Windows 7. Nelle scorse ore una nota ufficiale ha sciolto alcuni importanti dubbi relativi alle versioni disponibili al momento del rilascio: a catalogo saranno presenti ben 6 versioni di prodotto, ma nella realtà dei fatti il tutto sarà ben più semplice. Iniziamo con l'analizzare le 6 opzioni previste.

La versione Starter Edition sarà disponibile su tutti i mercati e adatta a dispositivi con hardware particolarmente economico. Nessun riferimento diretto viene fatto alle soluzioni netbook ma Microsoft aggiunge un dettaglio significativo: questa tipologia di licenza darà diritto all'esecuzione contemporanea di sole 3 applicazioni. Una versione Basic sarà invece dedicata ai paesi emergenti.

Con la versione Home Premium Microsoft distribuirà Windows 7 completo di interfaccia Aero Glass, Mobility Center, tecnologie multitouch e pieno supporto all' authoring DVD. Nella versione Windows 7 Professional ritroviamo tutte le opzioni della Home Premium a cui vanno aggiunte alcune funzionalità tipiche dell'impiego professionale: cifratura file-system, gestione domini e modalità presentazione sono alcune delle caratteristiche dedicate alla clientela professionale.

Per le realtà enterprise è prevista un'apposita versione che da' accesso ai programmi commerciali volume-license. In Windows 7 Enterprise, inoltre, saranno disponibili le opzioni DirectAccess , BranchCache, AppLocker.

Come per Microsoft Windows Vista è prevista una nuova versione denominata Ultimate che costituisce il top per quanto riguarda le opzioni disponibili in Windows 7. Questa versione, si apprende da diverse fonti, dovrebbe essere identica alla Enterprise Edition ma verrà resa disponibile senza programma Volume License.

Microsoft, forte anche degli errori fatti con Vista, ha deciso di semplificare l'attuale offerta: particolare enfasi viene messa nelle versioni Home Premium e Professional. Le restanti 4 restano a disposizione degli operatori al fine di soddisfare particolari esigenze del mercato, che poco interessano, almeno direttamente, gli utenti finali.

Nella documentazione fornita da Microsoft non viene fatto alcun riferimento ai requisiti hardware minimi o consigliati: pare inoltre che nemmeno gli OEM abbiano ricevuto dettagli in tal senso. Probabilmente, visti i problemi incontrati in passato, Microsoft vuole avere un approccio estremamente cauto nei confronti di questo delicato argomento.

Per quanto riguarda la distribuzione delle differenti versioni Microsoft ha previsto un unico supporto: la scelta tra le versioni sarà effettuata con il product key. In rete si leggono vari rumors in merito a Microsoft Windows 7 e alla sua installazione sui netbook; purtroppo al momento non troviamo alcun dettaglio aggiuntivo ufficiale. A nostro avviso Microsoft guarda con sicuro interesse questo nuovo e interessante segmento nel quale Windows XP ha guadagnato nuova vita, ma non è chiaro con quale versione di Windows 7 approccerà questi dispositivi ed, eventualmente, quali vincoli di licenza o limitazioni intenderà apportare.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

208 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Andreainside04 Febbraio 2009, 12:18 #1
prossimo articolo: come convincere il tuo pusher a darti una licenza oem senza comprare un computer nuovo

onestamente la professional promette bene: se ho capito giusto ha la roba della home premium e puoi anche loggarti a domain, usare roba tipo gpedt, secpol
pl[U]s.NOXx04 Febbraio 2009, 12:20 #2
Bene, meglio di vista sotto questo punto di vista se condo me. Mi sembra più che altro più chiaro. Ora si devono vedere i prezzi: se la Home costerà 130 euro e la pro sui 200 ci starebbe tutta.
sierrodc04 Febbraio 2009, 12:21 #3
Alla fine ci saranno:
- Starter Kit da non prendere in considetazione
- Home Premium adatta alla maggior parte di pc di casa
- Professional == Business che è quella a cui punterò
- Enterprise per aziente
- Ultimate per sboroni

L'articolo dice 6 ma ne conto solo 5... Comunque pienamente d'accordo sulle "2" principali.
Xile04 Febbraio 2009, 12:21 #4
Alleluja si sono svegliati!!!
Gendo0104 Febbraio 2009, 12:21 #5
mmm 3 applicazioni in contempoarena?
antivirus,firewall e antispyware e non usi più il sistema lol

sicuramente non sarà così
Stevejedi04 Febbraio 2009, 12:25 #6
Io dico che il giusto prezzo per un Sistema operativo completo sia di 150 euro, la ultimate andrebbe bene così dunque. Per le versioni un pò castrate si scenderebbe sui 100, 80 euro. Tutto questo renderebbe più appetibile al pubblico e la migrazione sarebbe più agevolata. La beta di Win7 promette bene e sono certo sarà il successore degno di WinXp. Vedremo il prezzo Retail e OEM...
tarek04 Febbraio 2009, 12:27 #7
bah...anche il criticatissimo Vista è stato venduto praticamente in tre versioni in italia.. Non capisco chi esulta o chi si stupisce tanto..
manurosso8704 Febbraio 2009, 12:28 #8
Originariamente inviato da: Gendo01
mmm 3 applicazioni in contempoarena?
antivirus,firewall e antispyware e non usi più il sistema lol

sicuramente non sarà così


Notturnia04 Febbraio 2009, 12:33 #9
voglio la Ultimate ^^

Vista Ultimate 64 è una bomba.. voglio la ULTIMATE :-D
yukon04 Febbraio 2009, 12:34 #10
secondo me un sistema operativo non dovrebbe costare + di 50 euro... a quei prezzi mi tengo xp

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^