Microsoft Windows 365: OS e Office 365 in un colpo solo

Microsoft Windows 365: OS e Office 365 in un colpo solo

Microsoft ha registrato il marchio Windows 365. Non è chiaro il motivo di tale operazione ma molte ipotesi più o meno verosimili sono possibili e portano tutte a un possibile piano di licenze basato su sottoscrizioni a tempo e su abbonamenti

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 15:31 nel canale Sistemi Operativi
WindowsMicrosoft
 

Durante la presentazione dell'ultima Technical Preview di Windows 10 Microsoft ha svelato qualche dettaglio in merito alle licenze previste per il nuovo OS: per il primo anno dal lancio tutti i possessori di una licenza di Windows 7 e Windows 8 avranno la possibilità di registrare una propria copia di Windows 10 gratuitamente. Questa dichiarazione ha creato inizialmente un minimo di confusione, infatti, non era ben chiaro se la nuova licenza di Windows 10 era a tempo illimitato oppure di durata annuale; la confusione è stata dissolta da Microsoft la quale ha confermato che le licenze erogate in tale contesto non avranno durata limitata.

Per qualche tempo c'è però stato il dubbio che Microsoft avesse tra i propri obiettivi quello di creare una licenza di Windows 10 basata sulla sottoscrizione annuale di un servizio, un modello radicalmente diverso dall'attuale anche se non così lontano dalle abitudini di Microsoft. Ci riferiamo ovviamente a Office 365, soluzione ormai da anni disponibile e basata proprio sulla sottoscrizione di un piano di abbonamento avente varia durata.

A riportare l'attenzione sulla possibile esistenza di una soluzione Windows 10 basata su sottoscrizioni annuali c'è un dettaglio rilevato da Neowin.com: Microsoft avrebbe registrato il marchio Windows 365. Il collegamento a Office 365 e al particolare modello di licenze è scontato. Limitandoci ai fatti tutto si fermerebbe qui.

Volendo invece avanzare possibili ipotesi ci troviamo di fronte a due possibili opzioni. La prima, la più semplice, è che Microsoft abbia voluto registrare tale marchio per evitare che altri lo facessero con ovvie e possibili conseguenze. Una seconda chiave di lettura, invece, è che a Redmond vogliano utilizzare il marchio Windows 365 per promuovere un futuro nuovo progetto di licenze in abbonamento che affiancherebbe il più classico modello al quale siamo abituati.

Con una leggera forzatura potremmo anche immaginare un pacchetto Windows 365 nel quale siano integrati anche Office e i servizi cloud ad esso collegati, primo tra tutti OneDrive con spazio illimitato per l'archiviazione.

Chiaro, si tratta di ipotesi, di previsioni per le quali non esistono elementi di riscontro al momento attuale. Ma vogliamo aggiungere ancora qualcosa, e come ulteriore elemento di riflessione inseriamo quello della concorrenza: Google con le proprie Web app ha costantemente nel mirino Office di Microsoft, con la differenza che le prime - seppur più limitate a livello funzionale - vengono offerte gratuitamente mentre Office 365 è un prodotto commerciale a tutti gli effetti.

Un possibile pacchetto unico composto da Windows e Office garantirebbe a Microsoft un nuovo modo per competere con la rivale di sempre.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

42 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Krusty9310 Febbraio 2015, 16:18 #1
Google con le proprie Web app ha costantemente nel mirino Office di Microsoft, con la differenza che le prime - seppur più limitate a livello funzionale - vengono offerte gratuitamente mentre Office 365 è un prodotto commerciale a tutti gli effetti.

Difatti esiste Office Online che è completamente gratuito
natalinoleo9110 Febbraio 2015, 17:19 #2
Secondo me è una pessima idea che verrà abbandonata subito
WarDuck10 Febbraio 2015, 17:23 #3
Originariamente inviato da: natalinoleo91
Secondo me è una pessima idea che verrà abbandonata subito


Su quali basi affermi ciò? Non si sa niente al riguardo.

L'importante è che comunque si abbia la possibilità di poter scegliere tra i due modelli.
Unrealizer10 Febbraio 2015, 17:39 #4
Originariamente inviato da: Krusty93
Difatti esiste Office Online che è completamente gratuito


oltre alle app per 10 che dovrebbero essere pure gratuite
alessio89g_10 Febbraio 2015, 17:47 #5
- Da Windows 8.1 si passa a Windows 10?
- Ma che 10? A Windows 365!
palleggiatore10 Febbraio 2015, 17:50 #6
stringo le e vado avanti con win 7 warez piuttosto che pagare un abbonamento per usare il computer.
altrimenti mi basterebbe andare in un internet point.
Unrealizer10 Febbraio 2015, 17:55 #7
Originariamente inviato da: palleggiatore
stringo le e vado avanti con win 7 warez piuttosto che pagare un abbonamento per usare il computer. altrimenti mi basterebbe andare in un internet point.


vantarsi di usare il SO piratato su un forum...
Leizar10 Febbraio 2015, 18:01 #8
Ho windows 8 pagato 30€ e office 2010 gratis grazie ad una licenza msdn, quindi non avrei bisogno di sottoscrizioni, eppure ad una quarantina di euro/anno potrei anche pensarci a prendere windows + office + spazio OneDrive.

Ne pagavo 150 e rotti per giocare a WoW...
palleggiatore10 Febbraio 2015, 18:03 #9
Originariamente inviato da: Unrealizer
vantarsi di usare il SO piratato su un forum...

e chi si vanta io ho detto [U]piuttosto che[/U]
Pier220410 Febbraio 2015, 18:40 #10
Originariamente inviato da: palleggiatore
e chi si vanta io ho detto [U]piuttosto che[/U]


Windows 10 e Office 365 in abbonamento io la trovo una grande idea invece, un unico pacchetto in abbonamento a prezzo contenuto, con il vantaggio di enorme spazio sul cloud compreso nel prezzo e perfetta sincronizzazione tra i dispositivi office.
Certo, per coloro che sono abituati ad avere Windows craccato e office pirata questa è una pessima notizia.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^