Microsoft spinge verso Windows 10 chi ancora usa Windows 7

Microsoft spinge verso Windows 10 chi ancora usa Windows 7

Microsoft ricorda, sul proprio sito web tedesco, come il sistema operativo Windows 7 arriverà nel corso di 2 anni al termine del supporto mainstream. E' il momento di passare a Windows 10, pensando alle problematiche di sicurezza

di pubblicata il , alle 09:03 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Tra i vari obiettivi di sviluppo e crescita interni di Microsoft c'è sicuramente quello legato alla diffusione del sistema operativo Windows 10. Il successo di mercato di questo OS è stato sino ad oggi buono nel complesso ma di strada da percorrere ne rimane ancora molta: circa 1 PC su 4 è basato su Windows 10, con una quota prossima al 50% che è ancora dotata di Windows 7.

Quest'ultimo sistema operativo, del resto, è stato capace di raccogliere l'eredità di Windows XP dopo il disastroso debutto di Windows Vista, ottenendo una positiva risposta da parte tanto dei consumatori come delle aziende e rimanendo la scelta di riferimento anche dopo il rilascio di Windows 8 e Windows 8.1.

Da questo la necessità per Microsoft di sensibilizzare i propri utenti al passaggio a Windows 10, giocando su un tema verso il quale consumatori e aziende sono molto attenti: la sicurezza. Sul proprio sito web tedesco l'azienda americana ha quindi rimarcato la necessità di passare a Windows 10, ricordando come tra circa 2 anni verrà interrotto il supporto mainstream a Windows 7 mentre dal 14 gennaio 2020 sarà posto a termine il supporto esteso a Windows 7.

La logica di Microsoft è molto chiara: Windows 7 è stato un eccellente sistema operativo ma ormai è sul mercato da lungo tempo e non è più in grado di far fronte al meglio alla domanda di una superiore sicurezza del sistema operativo. Questo può essere invece garantito da Windows 10, sistema operativo molto più recente che è stato sviluppato tenendo proprio conto delle nuove problematiche legate alla sicurezza.

Le considerazioni portate avanti da Microsoft sono corrette, e non dobbiamo dimenticare come l'azienda americana abbia offerto un aggiornamento gratuito ai possessori di sistemi basati su OS Windows 7 e Windows 8-8.1 per il primo anno di disponibilità sul mercato di Windows 10. Proprio questa opzione, confrontata con la quota di mercato attuale di Windows 10, lascia intendere come l'azienda americana debba ancora lavorare molto prima di poter trasformare Windows 10 nell'essere il sistema operativo con la maggior quota di mercato. Ricordare agli utenti che il supporto ufficiale a Windows 7 terminerà tra un paio di anni è quindi corretto, ma questo serve anche a ricordare che c'è tempo prima che avere Windows 7 installato possa rappresentare un serio problema alla sicurezza.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

63 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
inkpapercafe17 Gennaio 2017, 09:20 #1
Finchè tutto il settore pubblico (e parecchie aziende) non cacceranno soldi ai developers per lo sviluppo di software interni nuovi, che sostituiscano i vecchi in uso da 10 e più anni scritti perlopiù in java, la vedo nera.
alexbilly17 Gennaio 2017, 09:22 #2
Hai voglia a spingere, se la mia priorità fosse la sicurezza non avrei proprio windows
ripe17 Gennaio 2017, 09:36 #3
Eccomi, fedele a Windows 7 fino alla morte (sua)!
ambaradan7417 Gennaio 2017, 09:37 #4
Speriamo che piano piano si passi al cloud e ai servizi condivisi e accessibili da browser.

E' lunico modo per poter scegliere, in una realta' lavorativa, il SO che piu si desidera.
luki17 Gennaio 2017, 09:37 #5
Non mi avranno mai.
panda8417 Gennaio 2017, 09:49 #6
Originariamente inviato da: inkpapercafe
Finchè tutto il settore pubblico (e parecchie aziende) non cacceranno soldi ai developers per lo sviluppo di software interni nuovi, che sostituiscano i vecchi in uso da 10 e più anni scritti perlopiù in java, la vedo nera.


I programmi in Java sono quelli che hanno meno problemi di portabilità in teoria. A parte eventuali pezzi nativi (generalmente rari in Java) una volta portata la VM c'è solo da testare che tutto funzioni correttamente.
+Benito+17 Gennaio 2017, 09:54 #7
Fa tristezza constatare che il mondo professionale sia talmente snobbato dal fornitore del software, e non solo del sistema operativo. Programmi che richiedono upgrade forzati per incompatibilità senza dare nessun vantaggio reale, interfacce cambiate ogni 3 anni, spero che questo trend cambi in fretta perchè è assai deleterio.
marcram17 Gennaio 2017, 10:10 #8
Non ci sono più offerte a tempo per il passaggio a 10.
La sicurezza per 7 è garantita per altri 2 anni.
Se tutta sta gente non ha fatto l'upgrade durante l'anno gratuito, perché dovrebbe aver fretta di farlo adesso?
Epoc_MDM17 Gennaio 2017, 10:13 #9
Per le edizioni Enterprise non c'è mai stata l'offerta, giusto per dire.
BulletHe@d17 Gennaio 2017, 10:21 #10
In realtà ad esempio la difesa è già da un anno che è sotto win 8.1 proprio perchè finiti i test di compatibilità migrerà a win10,il problema sono i software che non sempre vengono aggiornato ai nuovi s.o.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^