Microsoft spiega perché Windows 10 FCU viene rilasciato progressivamente

Microsoft spiega perché Windows 10 FCU viene rilasciato progressivamente

La compagnia ha pubblicato un articolo in cui spiega i motivi che hanno spinto la società ad effettuare un roll-out "graduale" e non istantaneo, del suo nuovo aggiornamento per Windows 10

di Nino Grasso pubblicata il , alle 13:31 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Da pochi giorni Microsoft ha rilasciato Windows 10 Fall Creators Update, l'aggiornamento che include alcune novità peculiari: il Fluent Design System su parecchi elementi dell'interfaccia utente e delle app native, OneDrive Files On-Demand, un sistema anti-cheat, e molto altro. Nelle scorse ore la compagnia ha inoltre pubblicato un articolo in cui spiega le motivazioni legate alla scelta di un roll-out di tipo graduale, e non esteso sin da subito a tutti gli utenti.

Inizialmente solo i dispositivi che la compagnia testa internamente, o gli utenti Insider, ricevono gli aggiornamenti "major" come FCU, e questo per ottenere feedback specifici soprattutto per quanto riguarda la compatibilità con le applicazioni e i device di terze parti. Le loro opinioni in merito alle novità o alle possibili aggiunte sul sistema operativo vengono vagliate per individuare come migliorare l'esperienza d'uso e il modo in cui rimuovere eventuali falle o problematiche scoperte.

Garantendo una distribuzione progressiva, e non estesa sin da subito a tutti, Microsoft garantisce "un'esperienza di aggiornamento di alta qualità" per il numero più alto di utenti possibile, sostiene la stessa compagnia.

Il punto cardine di ogni aggiornamento di Windows 10 rimane la massima sicurezza, con FCU che viene definita "la versione più sicura" del SO. La compagnia, si legge sul post, ha ottimizzato il codice per ridurre le dimensioni del download dell'aggiornamento e di tutti i successivi feature update: chi aggiorna dal Creators Update attraverso Windows Update dovrà scaricare un pacchetto del 25% inferiore in dimensioni rispetto ai precedenti aggiornamenti.

C'è comunque da dire che l'aggiornamento di Windows 10 FCU non è arrivato senza problemi, con alcuni utenti che sono stati accolti al primo avvio dalla mancanza di alcune applicazioni precedentemente installate. Il roll-out progressivo, spiega la società, serve anche a questo, ovvero a dare la possibilità ai tecnici interni di risolvere i problemi riscontrati dal primo gruppo di utenti prima del rilascio su più ampia scala e prima di raggiungere le masse.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

70 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ninja75025 Ottobre 2017, 14:13 #1
insomma, i primi fanno da beta tester
Axios200625 Ottobre 2017, 14:20 #2
MS conferma lo stato di perenne beta di W10.

Alla faccia di Insider, fast ring, slow ring..
Kehlstein25 Ottobre 2017, 14:29 #3
Originariamente inviato da: Axios2006
MS conferma lo stato di perenne beta di W10.

Alla faccia di Insider, fast ring, slow ring..


Qualcuno ti direbbe di argomentare...io invece mi astengo dal commentare....
emiliano8425 Ottobre 2017, 14:52 #4
...qualche commento ne abbiamo?
goku4liv25 Ottobre 2017, 15:18 #5
A mè con cpu amd athlon 8350, 12 giga di ram e geforce 1060 zotac mini, mi ha dato vari problemi, come riavvi improvvisi, schermate blu della morte e dopo un giorno dall'installazione non riconosceva piu il secondo dvd drive...... FORMATTATO E RIMESSO WIN 8.1 64 E TUTTI I PROBLEMI SPARITI
gd350turbo25 Ottobre 2017, 15:22 #6
Originariamente inviato da: Kehlstein
Qualcuno ti direbbe di argomentare...io invece mi astengo dal commentare....


Appunto...
Io l'ho installato il 16 e il 17, su vari pc, ho fatto da beta tester ?
In tal caso il responso è positivo, nessun problema rilevato...
gd350turbo25 Ottobre 2017, 15:32 #7
Originariamente inviato da: goku4liv
A mè con cpu amd athlon 8350, 12 giga di ram e geforce 1060 zotac mini, mi ha dato vari problemi, come riavvi improvvisi, schermate blu della morte e dopo un giorno dall'installazione non riconosceva piu il secondo dvd drive...... FORMATTATO E RIMESSO WIN 8.1 64 E TUTTI I PROBLEMI SPARITI


Al 90%, problema di driver...
Il restante 10% farei un test di ram ed hdd.

Provato a fare un installazione pulita da zero ?
Provato a vedere se sul sito del produttore ci sono driver aggiornati ? (lo so alex che è un lavoro che non spetta a te farlo)
WarDuck25 Ottobre 2017, 15:33 #8
Originariamente inviato da: ninja750
insomma, i primi fanno da beta tester


Se per "beta testing" intendi che ci possono essere dei bug latenti che non sono usciti in fase di test, questo vale per qualunque software/prodotto che al rilascio raggiunge rapidamente un alta percentuale di utenti .
El Tazar25 Ottobre 2017, 15:39 #9
Originariamente inviato da: WarDuck
Se per "beta testing" intendi che ci possono essere dei bug latenti che non sono usciti in fase di test, questo vale per qualunque software/prodotto che al rilascio raggiunge rapidamente un alta percentuale di utenti .


Infatti e la scelta mi pare oculata.
Il problema è che se rilasciano progressivamente è perenne beta...se rilasciano a tutti insieme è un comportamento irresponsabile e doveva fare diversamente.
Girala che girala alla fine dovrebbero chiedere sui forum come fare
emiliano8425 Ottobre 2017, 15:42 #10
Originariamente inviato da: WarDuck
Se per "beta testing" intendi che ci possono essere dei bug latenti che non sono usciti in fase di test, questo vale per qualunque software/prodotto che al rilascio raggiunge rapidamente un alta percentuale di utenti .


tornando seri,

la prima fase "fans, early adopters": sarebbe quella insider, quindi solo chi volontariament parteciapa, fa' da beta tester e sa' a cosa puo' andara in contro (o almeno dovrebbe saperlo)

la seconda fase "inital phase": e' l'inizio del rollout automatico, per chi non forza l'aggiornamento, che parte per quei dispositivi/configurazioni su cui sono stati superati tutti i test da parte di ms e gli insider

e cosi via... poi vabbe' un sw senza bug non esiste, ancora oggi il "prefetto" windows 7 riceve aggiornamenti di bugfixing

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^