Microsoft rimuove Drive Extender da Windows Home Server Vail

Microsoft rimuove Drive Extender da Windows Home Server Vail

A sorpresa Microsoft decide di rimuovere la tecnologia Drive Extender dalla prossima release di Windows Home Server, il cui nome in codice è Vail

di pubblicata il , alle 16:06 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Nel corso della giornata di ieri, Microsoft ha reso noto tramite uno dei suoi blog ufficiali che la tecnologia Drive Extender non sarà più presente nella prossima release di Windows Home Server, versione anche nota con il nome in codice "Vail".

Drive Extender è una delle principali tecnologie presenti in Windows Home Server e consente agli utenti di combinare diverse unità di storage, anche di tipologie estremamente eterogenee, per creare un unico dispositivo per lo storage o per avere a disposizione un sistema di ridondanza delle cartelle in modo tale da salvaguardare i dati in caso di rottura di una delle unità di memorizzazione.

Microsoft sarebbe giunta alla decisione di escludere Drive Extender da Vail durante il periodo di testing del sistema operativo sulla base dei feedback ricevuti dagli utenti e dai partner commerciali, alcuni dei quali erano piuttosto negativi.

Altro elemento che ha contribuito in modo determinante a questa scelta è stata la diffusione ed il calo dei prezzi degli hard disk, che presto raggiungeranno facilmente capienze da 2TB a fronte di un costo più che ragionevole, o comuque tale da rendere sempre meno necessaria la presenza della tecnologia Drive Extender.

Molti utenti non hanno tuttavia apprezzato particolarmente la notizia ed hanno replicato sonoramente al post di Microsoft con commenti piuttosto eloquenti; giusto per la cronaca ne riportiamo uno piuttosto emblematico scritto dall'utente davepermen: "Most stupid decision ever. It was THE main selling point. All the people I sold a home server got it for THAT reason. Else, they would have bought just another NAS. Really really stupid. I'll stick with whs1, then, thanks. You really lost me there".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Unrealizer24 Novembre 2010, 18:47 #1
Ho avuto modo di provare Vail per qualche giorno, e concordo con il post citato nella news: è stata una gran boiata togliere Drive Extender.
lucusta24 Novembre 2010, 19:36 #2
in effetti e' l'unico motivo per cui un utente normale abbia bisogno di un server win domestico...
Tasslehoff24 Novembre 2010, 20:44 #3
Cioè fatemi capire, questo Drive Extender sembrerebbe una sorta di LVM made in Windows, è corretto?

Se fosse così mi ride pure l'elastico delle mutande, una cosa che su unix è presente fin dal 1989 è stata introdotta ora su Windows e pure tolta perchè non funziona bene? ROTFL!
ninja 7324 Novembre 2010, 21:55 #4
Originariamente inviato da: Tasslehoff
Cioè fatemi capire, questo Drive Extender sembrerebbe una sorta di LVM made in Windows, è corretto?


Leggendo la news sembra sia proprio così, almeno da come anch'io la interpreto.



Mi associo alla risata....
Spectrum7glr24 Novembre 2010, 23:07 #5
Originariamente inviato da: Tasslehoff
Cioè fatemi capire, questo Drive Extender sembrerebbe una sorta di LVM made in Windows, è corretto?

Se fosse così mi ride pure l'elastico delle mutande, una cosa che su unix è presente fin dal 1989 è stata introdotta ora su Windows e pure tolta perchè non funziona bene? ROTFL!


l'extender è un'latra cosa: non solo fa uno span tra i dischi ma si occupa di gestire in automatico la ridondanza dei dati tra i dischi (di fatto replica i dati adattandosi ai dischi che ha a dispsizione cercando la configurazione ottimale in maniera trasparente per l'utente).

Cmq prima di parlare almeno leggere di cosa si tratta...bastano 2 minuti su google.
MiKeLezZ25 Novembre 2010, 01:05 #6
Lo stralcio del documento in inglese riassume piuttosto bene la questione...
ercole6925 Novembre 2010, 01:07 #7
Originariamente inviato da: Spectrum7glr
l'extender è un'latra cosa: non solo fa uno span tra i dischi ma si occupa di gestire in automatico la ridondanza dei dati tra i dischi (di fatto replica i dati adattandosi ai dischi che ha a dispsizione cercando la configurazione ottimale in maniera trasparente per l'utente).

Cmq prima di parlare almeno leggere di cosa si tratta...bastano 2 minuti su google.


Infatti
Windows Home Server Drive Extender is a file-based replication system that provides three key capabilities:[15]

* Multi-disk redundancy so that if any given disk fails, data is not lost
* Arbitrary storage expansion by supporting any type of hard disk drive (Serial ATA, USB, FireWire etc.) in any mixture and capacity — similar in concept to JBOD
* A single folder namespace (no drive letters)

In pratica effettua un RAID software come si può fare su qualsiasi distribuzione Linux da un bel po' di anni. Solo che invece di fare un semplice RAID 1 spalma i dai come crede meglio lui (e dagli esempi ho visto volumi pieni al 70-80% con altri al 30-40% alla faccia dell'efficienza).
Invece definire Lvm come un sistema per fare lo span fra dischi è come definire Emacs un alternativa del Blocco Notes di Windows.
LVM permette la gestione di dischi/partizioni sia in modalità simile al RAID 0 e al RAID 1, ma anche JBOD, in locale o attraverso connessioni di rete combinando in modo completamente personalizzabile qualsiasi combinazione (coprendo e superando le possibilità offerte da Drive Extender)
La parte relativa alle lettere di drive è ovviamente da nemmeno prendere in considerazione (tra l'altro Microsoft ci prova da, se non ricordo male, Win2000 a far mollare le lettere per le unità senza molto successo)
Inoltre LVM consente ridimensionamenti, aggiunte e rimozioni di parti di volume al volo, può anche effettuare snapshot in sola lettura e lettura e scrittura.
shodan25 Novembre 2010, 10:07 #8
Originariamente inviato da: ercole69
Infatti

In pratica effettua un RAID software come si può fare su qualsiasi distribuzione Linux da un bel po' di anni. Solo che invece di fare un semplice RAID 1 spalma i dai come crede meglio lui (e dagli esempi ho visto volumi pieni al 70-80% con altri al 30-40% alla faccia dell'efficienza).
Invece definire Lvm come un sistema per fare lo span fra dischi è come definire Emacs un alternativa del Blocco Notes di Windows.
LVM permette la gestione di dischi/partizioni sia in modalità simile al RAID 0 e al RAID 1, ma anche JBOD, in locale o attraverso connessioni di rete combinando in modo completamente personalizzabile qualsiasi combinazione (coprendo e superando le possibilità offerte da Drive Extender)
La parte relativa alle lettere di drive è ovviamente da nemmeno prendere in considerazione (tra l'altro Microsoft ci prova da, se non ricordo male, Win2000 a far mollare le lettere per le unità senza molto successo)
Inoltre LVM consente ridimensionamenti, aggiunte e rimozioni di parti di volume al volo, può anche effettuare snapshot in sola lettura e lettura e scrittura.


Tutto vero, però attenzione a parlare di ridimensionamento con LVM come se fosse una passeggiata: se ridimensionare i VG / LV è effettivamente semplice, ridimesionare il filesystem che vi risiede sopra è sempre una cosa da cardiopalma.

Non conosco a fondo Vail, ma penso che utilizzi qualcosa simile a DFS per riunire in un solo namespace tutte le risorse che trova. Dico bene?

Ciao.
lucusta25 Novembre 2010, 11:31 #9
LVM ha i suoi limiti, l'utilizzatore.
configurarlo come doveva essere semplice con "drive extended" e' decisamente impegnativo gia' per un utente smaliziato, figuriamoci per un utente win che non conosce nemmeno il tool amministrativo dei dischi di win.
la forza di drive extended dovevano essere i wizard e le attivita' programmate, ed erano l'unico motivo per cui un utenza "normale" poteva scegliere un sistema proprietario invece di rompersi la testa su linux, e quindi l'unico motivo per usare win home server (le rimanenti funzionalita' si possono ottenere semplicemente con winXP pro e qualche programma di backup avanzato di terze parti).
Tasslehoff25 Novembre 2010, 11:45 #10
Originariamente inviato da: shodan
Tutto vero, però attenzione a parlare di ridimensionamento con LVM come se fosse una passeggiata: se ridimensionare i VG / LV è effettivamente semplice, ridimesionare il filesystem che vi risiede sopra è sempre una cosa da cardiopalma.
Dici bene, però francamente il problema si pone soprattutto per la riduzione dei volumi e successivamente dei filesystem, perchè finchè si aumenta di problemi è difficile averne.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^