Microsoft inizierà il test di una versione di Windows 10 che non rilascerà fino al 2020

Microsoft inizierà il test di una versione di Windows 10 che non rilascerà fino al 2020

Microsoft sta iniziando a testare un grosso aggiornamento previsto per il 2020 che ha bisogno di più tempo per il rilascio viste le innovazioni che sono previste; si conosce ancora poco ma avremo tempo per saperne di più.

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Sistemi Operativi
WindowsMicrosoft
 

Windows 10 è in attesa del primo aggiornamento di Aprile 2019, in codice 19H1, che prevede di migliorare vari aspetti sul sistema operativo che nell'ultimo periodo hanno causato diversi problemi agli utenti. Il rilascio definitivo nel canale test di questo aggiornamento è previsto per Marzo, dobbiamo attendere ancora qualche settimana quindi per conoscere tutte le nuove funzionalità.

Microsoft però sta già guardando in là, infatti si sta già pensando ad un update che vedremo soltanto nel 2020. Non è usuale da parte dell'azienda testare con così largo anticipo alcune funzionalità, ma il capo di Microsoft Windows Insider, Dona Sarkar, afferma che sono necessari ulteriori test.

Questo futuro aggiornamento avrà il nome in codice 20H1, lo vedremo presumibilmente in Aprile del prossimo anno. Sarkar afferma: "alcune cose su cui stiamo lavorando in 20H1 richiedono tempi di consegna più lunghi".  Microsoft non ha ancora presentato ufficialmente le funzionalità per questo aggiornamento, ma la società ha rilasciato la prima beta ai tester.

Non si hanno informazioni sull'aggiornamento 19H2, ma neanche l'azienda ha iniziato a testare il suo prossimo aggiornamento 2019. La curiosità per le funzionalità dell'aggiornamento 20H1 sono tante ma purtroppo dovremo aspettare ancora un po' per saperne di più.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

95 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ginopilot15 Febbraio 2019, 20:20 #1
Al solito, lo chiamo win10 ma ad ogni aggiornamento e' un os diverso, solo che cesso il supporto subito, quindi ti tocca aggiornare. Pero' te lo do gratis, ma tu ti devi ciucciare la mia pubblicita'.
Non immaginavo saremmo arrivati a sto punto.
El Tazar15 Febbraio 2019, 20:44 #2
Bene, sono curioso
Nui_Mg15 Febbraio 2019, 21:26 #3
Mi trema la trackball...
coschizza15 Febbraio 2019, 23:50 #4
Originariamente inviato da: Ginopilot
Al solito, lo chiamo win10 ma ad ogni aggiornamento e' un os diverso, solo che cesso il supporto subito, quindi ti tocca aggiornare. Pero' te lo do gratis, ma tu ti devi ciucciare la mia pubblicita'.
Non immaginavo saremmo arrivati a sto punto.


Pubblicita?
Vuoi più supporto? Compra la versione enterprise
Ginopilot16 Febbraio 2019, 09:30 #5
Originariamente inviato da: coschizza
Pubblicita?
Vuoi più supporto? Compra la versione enterprise


Già, micabasta la versione pro, giustamente, è gratis
StylezZz`16 Febbraio 2019, 11:45 #6
Un OS perennemente in versione beta, innovazioni? Siete alla frutta.
LukeIlBello16 Febbraio 2019, 12:08 #7
servizi -> windows update -> disable
Obelix-it16 Febbraio 2019, 14:04 #8
Wow. Rilasciano degli aggiornamenti. Che notiziona.....
Simone Mesca16 Febbraio 2019, 15:21 #9
Originariamente inviato da: LukeIlBello
servizi -> windows update -> disable


Sei il numero uno !!! Anche io lo faccio nei PC più obsoleti.
Ginopilot16 Febbraio 2019, 18:42 #10
Originariamente inviato da: LukeIlBello
servizi -> windows update -> disable


E questo serve anche ad ottenere gli aggiornamenti di sicurezza per le versioni non più supportate?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^