Microsoft ha venduto 200 milioni di licenze di Windows 8

Microsoft ha venduto 200 milioni di licenze di Windows 8

A partire dal debutto ufficiale Microsoft ha venduto oltre 200 milioni di licenze di Windows 8 e con il prossimo Windows 8.1 Update 1 guarda con interesse ai tablet di piccole dimensioni

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Durante un evento pubblico Tami Reller - Vice Presidente Marketing di Microsoft - ha comunicato il numero di licenze di Windows 8 al momento vendute: si tratta di oltre 200 milioni e il computo non tiene conto delle copie di Windows 8 commercializzate con i programmi volume-licensing. Una successiva nota ufficiale dell'azienda conferma questo numero riferito alle copie dedicate a PC e tablet, ma nel documento non viene indicato se in tale computo siano o meno comprese le copie di Windows RT.

Microsoft ha distribuito questi dati già in passato: nel primo mese di commercializzazione (novembre 2012) le copie vendute furono 40 milioni, a gennaio 2013 il conteggio era cresciuto fino a 60 milioni e il 6 maggio 2013 venne annunciato il superamento dei 100 milioni di licenze. Da allora non vennero più resi pubblici i dettagli di vendita di Windows 8 e questo fece pensare a un andamento al di sotto delle stime.

Un rapido confronto con quanto rilevato nel primo anno di commercializzazione di Windows 7 permette di capire quanto il nuovo sistema operativo di Microsoft sia in svantaggio rispetto al predecessore: in 12 mesi Microsoft vendette 240 milioni di copie di Windows 7, obiettivo ancora lontano per Windows 8 a circa 15 mesi dal lancio.

Questi numeri meritano però un commento. La situazione del mercato nell'ultimo anno è ben più difficile rispetto allo scenario nel quale venne introdotto Windows 7: in quel contesto ci si doveva mettere alle spalle al più presto il flop di Windows Vista e anche a livello di dispositivi c'era il vero e proprio boom dei netbook. Windows 7 ha cercato di essere una valida opzione a Windows XP, anche se i recenti dati indicano che questo sistema operativo è ancora ampiamente diffuso a distanza di oltre 10 anni dalla presentazione.

Al momento attuale c'è poi una complicazione in più per Microsoft che deriva dalla proliferazione di tablet basati su Android, dispositivi che erodono potenziali quote di nuovo mercato nel quale Windows 8 si sarebbe potuto espandere. Tami Reller ha poi fatto riferimento anche ai nuovi e più vicini obiettivi di Microsoft: con il rilascio di Windows 8.1 Update 1 si intende offrire un prodotto adatto per l'installazione su tablet con display di ridotte dimensioni e con caratteristiche hardware che non spiccano per le prestazioni velocistiche.

Windows 8.1 Update 1 è atteso per il mese di aprile del 2014 e il rilascio dovrebbe avvenire in concomitanza con il "Patch Day" previsto per il giorno 8.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

39 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dtreert17 Febbraio 2014, 09:46 #1
Nel titolo c'è scritto 240 milioni di licenze di win 8 e poi si dice che

"in 12 mesi Microsoft vendette 240 milioni di copie di Windows 7, obiettivo ancora lontano per Windows 8 a circa 15 mesi dal lancio"

se è "ancora lontano" vuol dire che non l'ha raggiunto?


apparte quello imho sti dati non servono dato che, come scritto nell'articolo, c'è una congiuntura avversa a win 8. Sarebbe più utile confrontare gli aumenti di win 7 e vista (nei mesi successivi all'ingresso di win 8) in confronto con gli aumenti di win xp e vista (nei momenti successivi all'ingresso di win 7)
Eress17 Febbraio 2014, 10:03 #2
Si, queste sono statistiche senza valore, se non rapportate ad altri elementi. Inoltre di quelle 240 milioni di copie, gran parte delle quali preinstallate, si sono trasformate in downgrade a W7.
calabar17 Febbraio 2014, 10:22 #3
Si, in effetti titolo e contenuto dell'articolo si contraddicono palesemente.

Per lo meno l'articolo mette bene in chiaro alcune delle principali motivazioni per cui Windows 8 non ha fatto i numeri di Windows 7.

@Eress
Che ci siano stati downgrade è certo, ma che questi siano "gran parte" ho i miei dubbi, e ancora non ho visto statistiche affidabili che provino questa affermazione.
La maggior parte della gente usa quello che trova sul PC, non spende altri soldi per farsi fare il downgrade, tenendo conto che se non possiedi la licenza Pro di Windows 8 hai anche bisogno di una licenza di Windows 7 a parte.
Althotas17 Febbraio 2014, 10:22 #4
Sia nell'articolo originale di ZDNET ( http://www.zdnet.com/microsoft-more...old-7000026325/ ) che in altri articoli (per esempio questo: http://blog.gsmarena.com/microsoft-...ows-8-licenses/ ) dicono che W8 ha raggiunto 200 milioni di copie, non 240. Mi piacerebbe capire come sia possibile sbagliare un titolo in maniera così grossolana

Inoltre, come già fatto notare, quel numero salta fuori principalmente dalle versioni preinstallate nei PC dagli OEM, e non riflette le copie effettivamente utilizzate dagli utenti.
Sandime17 Febbraio 2014, 10:42 #5
Originariamente inviato da: Althotas
Sia nell'articolo originale di ZDNET che in altri articoli dicono che W8 ha raggiunto 200 milioni di copie, non 240. Mi piacerebbe capire come sia possibile sbagliare un titolo in maniera così grossolana


Per un palese errore di riporto, dato che i 240 fanno riferimento alle copie di windows 7, nel primo anno di commercializzazione.

Originariamente inviato da: Althotas
Inoltre, come già fatto notare, quel numero salta fuori principalmente dalle versioni preinstallate nei PC dagli OEM, e non riflette le copie effettivamente utilizzate dagli utenti.


Non solo le licenze OEM, una grande fetta è dovuta anche alle licenze con il prezzo di lancio ( 60 Euro dvd, 30 Euro in download, 15 Euro x combo pc). Inoltre, mancano i dati sulle multilicenze che per usare un eufemismo, saranno esigue.

A mio avviso, il numero di licenze post gennaio 2013 è poco veritiero.
il_dottorino17 Febbraio 2014, 10:46 #6
fortunatamente non sono facente parte di quella statistica:-)
emiliano8417 Febbraio 2014, 10:56 #7
Originariamente inviato da: Sandime
Per un palese errore di riporto, dato che i 240 fanno riferimento alle copie di windows 7, nel primo anno di commercializzazione.


esatto

win 7 240 milioni in 12 mesi

win 8 200 milioni in 15 mesi

bhe non lo vedo un grande flop, considerando che win 7 e' stato un grande passo rispetto a xp e vista ... win8 rispetto a 7 offre dei miglioramenti ma non sono cosi marcati rispetto al salto precedente
dtreert17 Febbraio 2014, 11:04 #8
Originariamente inviato da: emiliano84
esatto

win 7 240 milioni in 12 mesi

win 8 200 milioni in 15 mesi

bhe non lo vedo un grande flop, considerando che win 7 e' stato un grande passo rispetto a xp e vista ... win8 rispetto a 7 offre dei miglioramenti ma non sono cosi marcati rispetto al salto precedente


Anche paragonandolo a vista, questo win 8 non brilla hehehe

sono punti di vista. imho è un flop... imho fa cahare sto win 8 (per quanto riguarda l'user experience, non per quel che riguarda altri parametri) e ci sono una pletora di articoli che parlano di flop xD.
Althotas17 Febbraio 2014, 11:31 #9
Originariamente inviato da: emiliano84
esatto

win 7 240 milioni in 12 mesi

win 8 200 milioni in 15 mesi

bhe non lo vedo un grande flop, considerando che win 7 e' stato un grande passo rispetto a xp e vista ... win8 rispetto a 7 offre dei miglioramenti ma non sono cosi marcati rispetto al salto precedente

Sarei rimasto senza parole se tu avessi scritto il contrario.

A ben 16 mesi dall'uscita, il market share di windows 8 + 8.1 è di circa il 10%, contro il 47.5% di windows 7 e il 29% di windows XP: http://www.pcworld.com/article/2093...-or-did-it.html - se questo non è un FLOP che cosa sarebbe? Un "mezzo successo" forse?
emiliano8417 Febbraio 2014, 11:32 #10
Originariamente inviato da: Althotas
Sarei rimasto senza parole se tu avessi scritto il contrario.

A ben 16 mesi dall'uscita, il market share di windows 8 + 8.1 è di circa il 10%, contro il 47.5% di windows 7 e il 29% di windows XP: http://www.pcworld.com/article/2093...-or-did-it.html - se questo non è un FLOP che cosa sarebbe? Un "mezzo successo" forse?


te lo riscrivo

win 7 240 milioni in 12 mesi

win 8 200 milioni in 15 mesi

win 7 venendo da vista, win8 venendo da 7

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^