Microsoft e l'assordante silenzio su Windows 10 October 2018 Update: bloccato e mai più ritornato

Microsoft e l'assordante silenzio su Windows 10 October 2018 Update: bloccato e mai più ritornato

È passato oltre un mese dal blocco della distribuzione di Windows 10 October 2018 Update, e non si ricevono aggiornamenti dalla società da molto, troppo tempo

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Windows 10 October 2018 Update è stato rilasciato lo scorso 2 Ottobre con un po' di sorpresa: chi segue le news del settore sa che l'aggiornamento era atteso per i primi giorni del mese, tuttavia ci si aspettava una fase finale di test più approfondita. Solitamente Microsoft rilascia la RTM nel canale Veloce del programma Insider, poi in quello Lento e più affidabile, e infine nel canale Release Preview. L'obiettivo è quello di dare in pasto l'aggiornamento ad un pubblico il più vasto possibile prima del rilascio, ma con l'aggiornamento di ottobre è stata saltata l'ultima tappa.


Una delle novità dell'October 2018 Update, la Cronologia degli Appunti

Non c'è stato nessun test nel canale Release Preview, che poi è quello pensato proprio per vedere se tutto è nella norma. E, con il senno del poi, è normale chiedersi se non sia stata una scelta avventata. Riprende tutte le tappe della breve, ma intensa, storia dell'October 2018 Update il sito Neowin all'interno di un lungo editoriale in cui si ricorda come l'aggiornamento sia stato bloccato a soli quattro giorni da quel fatidico 2 Ottobre, data del rilascio del nuovo feature update. E oggi, che siamo a Novembre inoltrato, dell'aggiornamento non c'è neanche l'ombra.

Quello che risulta più difficile da digerire non è l'assenza dell'update, possiamo vivere anche senza, ma l'assordante silenzio da parte dell'azienda. Microsoft "non ha detto neanche una parola da allora", come spiega Neowin, e sono mancati comunicati approfonditi che spiegassero la situazione, se si escludono le note a margine della scelta di rimuovere l'aggiornamento dai canali ufficiali. Fra i cambiamenti apportati all'intero iter di testing, annunciati proprio all'interno di quelle note, solo la possibilità di indicare la gravità di un bug riscontrato all'interno del programma Insider.

Ricordiamo che Windows 10 October 2018 Update è stato bloccato per via di un bug che provocava la cancellazione del contenuto dell'intera cartella Documenti durante la fase di installazione. Un bug decisamente grave che ha costretto Microsoft a scendere in campo per vagliare singolarmente i casi, e aiutare gli utenti a recuperare quanto perduto. Una situazione simile era avvenuta anche con April 2018 Update, che è stato rilasciato poi in realtà solo a Maggio, e in molti si sono chiesti se il complesso programma di testing di Microsoft non andasse pesantemente rivisto.

Windows Insider nasceva insieme a Windows 10 e al programma Windows as a service, verso la fine del 2014. Allora esistevano solo i canali Veloce e Lento, mentre il Release Preview è arrivato ad inizio 2016 come punto di congiunzione fra le versioni beta e quella finalizzata. Ad oggi, però, quest'ultimo sembra praticamente inutilizzato, come può dimostrare l'esperienza con l'ultimo aggiornamento, e ci si chiede se sia stato fin troppo coraggioso escluderlo dall'ultima fase di test. Il più attivo rimane sempre il canale Veloce, che continua a ricevere aggiornamenti settimanali.

I problemi nello sviluppo software possono comunque avvenire, soprattutto quando lo sviluppo è continuo su un software articolato come può esserlo un sistema operativo. Quello che però si chiede a Microsoft è una comunicazione più efficace, con il silenzio della compagnia che sta diventando assordante a più di un mese dal blocco della distribuzione del suo ultimo feature update.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

439 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tallines12 Novembre 2018, 13:13 #1
In effetti, i tempi si stanno allungando un pochino ehhhhh..........................
Maddog197612 Novembre 2018, 13:30 #2
Più che altro sto silenzio mi inquieta, col mio portatile ho fatto l'aggiornamento (e senza il problema che ne ha decretato lo stop) ma ho il tarlo sempre più forte che ci sia altro dietro e sto valutando se fare un rollback o meno.
Ad ogni modo non ho nulla di particolare da segnalare su sta versione
Averell12 Novembre 2018, 13:30 #3
vero, è un silenzio assordante che sta cominciando a diventare parecchio fastidioso...
Averell12 Novembre 2018, 13:48 #4
Originariamente inviato da: Maddog1976
Più che altro sto silenzio mi inquieta,

comprensibile...
ma ho il tarlo sempre più forte che ci sia altro dietro e sto valutando se fare un rollback o meno.

a te evidentemente la scelta perchè nessuno, ad eccezione di MS, può dirti realmente come stiano le cose.
1-0 cmq a tuo favore per esserti "tutelato" con un bel salvagente.
Ad ogni modo non ho nulla di particolare da segnalare su sta versione

come del resto quasi tutti coloro che, a vario titolo, hanno aggiornato.

La probabilità di incorrere nella cancellazione dei dati era insignificante e riguardava solo particolari scenari che fossero partiti dall'aggiornamento, quello dello zip invece lo hanno tutti coloro che allo stato non siano insider slow/RP e cmq, ora che è noto...

Gli aggiornamenti di sicurezza li abbiamo ricevuti il 2° martedi del mese di ottobre (e domani a regola quelli di novembre) per cui, se oltretutto abbiamo dei materassi, direi di stare ragionevolmente tranquilli (per quanto infastiditi per i motivi evidenziati nell'articolo)...
emiliano8412 Novembre 2018, 13:49 #5
si parla degli aggiornamenti, e si parla sempre e solo degli aggiornamenti

c'e' un problema, e gli aggiornamenti dovrebbero uscire solo quando sono pronti al 100% e testati su tutti i miliardi di configurazioni possibili

si blocca un aggironamento che da' problemi, e perche' l'aggiornamento non esce

non si parla di un aggiornamento, e perche' non se ne parla piu'

Averell12 Novembre 2018, 13:54 #6
ho capito quello che dici ma il silenzio, come dimostra questo caso, non ha un accezione positiva per il semplice fatto che genera dubbi, paure,...insomma, la comunicazione trovo sia un elemento fondamentale del "prodotto" e loro, obiettivamente, su questo hanno molto da lavorare...
emiliano8412 Novembre 2018, 13:55 #7
Originariamente inviato da: Averell
ho capito quello che dici ma il silenzio, come dimostra questo caso, non ha un accezione positiva per il semplice fatto che genera dubbi, paure,...insomma, la comunicazione trovo sia un elemento fondamentale del "prodotto" e loro, obiettivamente, su questo hanno molto da lavorare...


si in questo caso ti do' ragione, prendevo in giro i commenti dei soliti noti
Portocala12 Novembre 2018, 13:59 #8
Su parecchi PC aziendali mi sono ritrovato con la scritta "Attiva la tua versione di windows 10" Fortunatamente risoltasi in automatico un paio di giorni dopo. Ma vallo a spiegare agli utenti
Aaaah Microfrost, se non ci fossi tu
emiliano8412 Novembre 2018, 14:00 #9
Originariamente inviato da: Portocala
Su parecchi PC aziendali mi sono ritrovato con la scritta "Attiva la tua versione di windows 10" Aaaah Microfrost, se non ci fossi tu


si se n'e' parlato in un'altra news, problema gia' risolto ... se non ci fosse MS ci sarebbe qualcun altro di cui lamentarsi
imayoda12 Novembre 2018, 14:04 #10
una software house alla crisi di nervi..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^