Microsoft Cloud OS: Un passo oltre Windows Server

Microsoft Cloud OS: Un passo oltre Windows Server

Basata su Windows Server 2012 R2 e Hyper-V, Cloud OS è l'infrastruttura di casa Microsoft per la creazione di ambienti di elaborazione Cloud

di Redazione pubblicata il , alle 11:31 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Microsoft spinge sull'acceleratore del cloud computing definendo la nuova piattaforma Cloud OS, una infrastruttura software basata su Windows Server 2012 R2 e Hyper-V, il componente di virtualizzazione già incluso nel pacchetto di Windows Server.

Si va dal più classico Private Cloud, con istanze virtualizzate sul proprio datacenter interno, al Public Cloud basato sui server della piattaforma Microsoft Azure. Ma oltre questi classici modelli, il colosso americano ci propone una terza via, che consiste in un approccio intermedio chiamato Hybrid Cloud.

Una delle caratteristiche peculiari di Cloud OS è la capacità di costituire architetture complesse tramite l’ampia gamma di tools che mette a disposizione. Ad esempio con gli avanzati tool di networking è possibile estendere il proprio dominio aziendale al di fuori del datacenter, includendo anche server del Public Cloud Azure per far fronte alle richieste di elasticità (allocazione di risorse su richiesta) senza stravolgere le infrastrutture legacy già presenti e consolidate in azienda.

Tramite la struttura di Hybrid Cloud si riesce quindi a portare in esterno tutti quei servizi che richiedono picchi di lavoro discontinui, come ad esempio Sharepoint, mantenendo all'interno del datacenter privato tutti i servizi di gestione interna o database contenenti dati critici.

Tuttavia non è sempre tutto rose e fiori quando si parla di migrazione verso servizi Cloud. Se è vero che queste tecnologie aiutano a ridurre i costi dell’hardware e a migliorare i tempi di deploy, d’altra parte aumentano i costi di gestione e la richiesta di personale specializzato.

Per far fronte a queste problematiche e progettare in maniera oculata la propria infrastruttura IT, bilanciando correttamente costi e benefici, Microsoft mette a disposizione un eBook gratuito che spiega i pro e contro dei vari approcci al Cloud Computing. È possibile scaricare l'eBook a questo indirizzo: https://info.windowsazure.com/FY2014_WEB_EBOOK_WindowsAzureHybridCloud_register.html

Nell’eBook si analizzano caso per caso le tipiche esigenze aziendali, verificando per ciascun caso quali potrebbero essere i vantaggi e gli svantaggi di un approccio Cloud. A supporto dell’eBook viene anche offerta la possibilità di provare gratuitamente per un mese la piattaforma (http://www.windowsazure.com/en-us/pricing/free-trial/?WT.mc_id=A52B87EB9 ), in modo da effettuare dei test sul campo per verificare se effettivamente valga la pena spostare i propri carichi di lavoro su Azure oppure no.

Nella versione di prova, oltre a testare le possibili integrazioni con servizi aziendali, è possibile anche sfruttare il supporto per semplici Website con tutte le tecnologie più comuni, dai consueti ASP.Net a Java, ai più gettonati PHP, Python, Node.js e Ruby con relativi SDK per gli sviluppatori disponibili a questo indirizzo: http://azure.microsoft.com/it-it/downloads/

È possibile inoltre scaricare la versione di prova gratuita di Windows Server 2012 R2, per iniziare a valutare tutte le caratteristiche appena citate e sperimentare nuovi modi di interagire con il Cloud.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^