Microsoft Build 2016: sintesi dei principali annunci del day one

Microsoft Build 2016: sintesi dei principali annunci del day one

Il primo giorno dell'attesa Microsoft Build 2016 si è concluso con una serie di annunci che hanno spaziato dal nuovo major update di Windows 10, alla nuova piattaforma per la creazione di bot "intelligenti", passando per Xbox One e la possibilità di trasformarla in un dev kit.

di Salvatore Carrozzini pubblicata il , alle 15:31 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Il primo keynote della Build conference 2016 è stato indubbiamente ricco di novità che, pur toccando marginalmente alcuni temi che stanno molto a cuore agli utenti fedeli all'ecosistema di prodotti e servizi di Microsoft - si pensi a Windows 10 Mobile - hanno fissato diversi punti meritevoli di menzione. Si riporta a seguire una sintesi dei principali annunci effettuati nel keynote iniziale della Build 2016, in attesa del secondo previsto per le ore 17:30 di oggi (31 marzo). Chi non ha avuto modo di seguire l'evento, può rivederlo avviando la riproduzione del filmato riportato di seguito. 

Microsoft Build 2016 - Day One. Sintesi (ove presenti, cliccare sui link ipertestuali per leggere la notizia in forma estesa).

1) Windows 10: 270 mln di utenti attivi e major update gratuito in estate

Le prime novità diffuse nell'ambito della conferenza hanno riguardato Windows 10, partendo dalle statistiche aggiornate sul numero di macchine che utilizzano attualmente la major release del sistema operativo della casa di Redmond - oltre 270 milioni di utenti attivi in 8 mesi dal lancio della versione stabile.

Il secondo importante annuncio ha riguardato il prossimo major update di Windows 10, denominato Anniversary Update, che sarà disponibile gratuitamente a partire dall'estate prossima. Un update che porterà con sé importanti novità, parte delle quali sono state descritte in maniera sufficientemente approfondita in occasione della conferenza. 

2) Conversations as platform, Cortana e i bot

Microsoft ha approfittato della Build conference per delinare i contorni della nuova strategia che punta in maniera ancor più decisa agli assistenti virtuali digitali e all'intelligenza artificiale. Un progetto complesso ed articolato che si snoda a partire dal concetto di "Conversations as platform", ovvero la possibilità di gestire i servizi e i prodotti Microsoft con forme di interazioni basate sul paradigma delle conversazioni umane. 

Parti integranti del progetto sono il potenziamento della Cortana Intelligence Suite, che comprende funzionalità avanzate di analisi, big data e machine learning, con strumenti che consentiranno agli sviluppatori di offrire soluzioni end-to-end "smart" in grado di interagire con gli utenti in modo personalizzato e intelligente. I Microsoft Cognitive Services comprendono API "intelligenti" che permettono di vedere, sentire, parlare, ascoltare e interpretare le esigenze tramite una modalità di comunicazione naturale. 

Microsoft ha inoltre annunciato il Bot Framework che permetterà agli sviluppatori di creare bot smart, e la Skype Bot Platform che consente l'integrazione dei bot nel popolare servizio di messaggistica istantanea della casa di Remdond.

3) La shell Bash di Linux su Windows 

Si è tratto, per gli utenti che seguono con particolare interesse il mondo Linux e dell'open source, dell'annuncio sotto diversi punti di vista più sorprendente. Un risultato raggiunto grazie alla collaborazione tra Microsoft e Canonical che conferma l'attenzione della casa di Redmond nei confronti del mondo dell'open-source. La shell Bash di Ubuntu sarà integrata in maniera nativa in Windows 10. Per ulteriori dettagli sul funzionamento, può essere utile esaminare la sessione di approfondimento registrata nelle scorse ore da Microsoft:

4) Xbox One come dev kit e store unificato in arrivo

Non sono mancate importanti novità per quanto riguarda la console da gioco di casa Microsoft, che si potrà utilizzare come un dev kit con il futuro aggiornamento a Windows 10 Anniversary Update. Xbox One, inoltre, sarà in grado di utilizzare le universal app Windows 10 con l'unificazione del Windows Store e dello store Xbox. 

5) Windows Ink

Tra le novità di Windows 10 Anniversary Update è stato dato grande risalto a Windows Ink, un potenziamento delle funzioni dedicate all'input tramite penna. Obiettivo di Microsoft è consentire all'utente di "scrivere" sul dispositivo Windows 10 così come si è soliti fare con carta e penna reali, raggiungendo un livello di integrazione ottimale con app come Mappe, Microsoft Edge e Office.

Microsoft, contestualmente, ha annunciato una nuova collaborazione con Wacom grazie alla quale realizzerà una nuova penna ottimizzata per supportare le funzioni di Windows Ink. 

Windows Ink

7) Hololens, al via le consegne dei development kit

Il visore di realtà aumentata Hololens ha compiuto un nuovo passo avanti con l'annuncio dell'avvio delle spedizioni del development kit agli sviluppatori e agli utenti enterprise che hanno avuto modo di acquistarlo in anteprima nelle settimane scorse. Purtroppo, nessuna novità sul fronte della versione consumer.

Questi i principali annunci effettuati in occasione del keynote iniziale; le novità, tuttavia, non terminano qui, non solo alla luce dell'imminente nuovo keynote, ma anche grazie alle numerose sessioni di approfondimento che si sono tenute e si stanno tenendo nel corso della conferenza.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
adaant31 Marzo 2016, 16:24 #1
beh che dire, la 3 è veramente sconvolgente non vedo l'ora di provarla..
uc8431 Marzo 2016, 16:43 #2
my 2 cents:

1) Windows 10: 270 mln di utenti attivi e major update gratuito in estate
MS ha poco da vantarsi, quando per ottenerere questi numeri sta praticamente uccidendo Windows 7 (qualcuno ha notato che sulle nuove installazioni il Windows Update non funziona di default? e che dopo averlo riparato ci sono DUECENTODIECI update da scaricare, perché MS si rifiuta dal 2011 di rilasciare un Service Pack? e che l'installazione automatica dei driver supporta pochissime device degli ultimi 3-4 anni?)

2) Conversations as platform, Cortana e i bot
Cortana Intelligence Suite, chissà perché, mi ricorda tanto Central Intelligence Agency

3) La shell Bash di Linux su Windows
feature utile per pochi sysadmin e geeks, ma con tantissimo potenziale

6) Xbox One come dev kit e store unificato in arrivo
altre features non destinate ad un grandissimo successo, benché interessanti
(ma la redazione ha messo un elenco che passa da 3 a 6?)

5) Windows Ink
continuo a sostenere che, se nel 2011 Microsoft avesse portato avanti il progetto Courier, invece del Windows 8 di Sinofski, oggi il mondo sarebbe un posto migliore.
(redazione... l'elenco torna da 6 a 5??)

7) Hololens, al via le consegne dei development kit
ecco, questo è un progetto che, come il Courier dei tempi, è potenzialmente rivoluzionario. spero che gli sviluppatori lo sappiano sfruttare...
ziobepi31 Marzo 2016, 17:13 #3
Un giorno riconosceremo che Ballmer era il numero 1
biffuz31 Marzo 2016, 17:15 #4
Il subsystem Unix su Windows non è propriamente una novità, esiste sin da NT 3.5
L'unica differenza è che adesso legge direttamente gli exe di Linux senza ricompilarli, così su due piedi non mi sembra 'sta grande evoluzione. Non capisco davvero quale sia lo scopo di Microsoft.
giuliop31 Marzo 2016, 22:11 #5
Originariamente inviato da: ziobepi
Un giorno riconosceremo che Ballmer era il numero 1


Il buffone n.1? Certo, lo sappiamo già.

Originariamente inviato da: biffuz
Il subsystem Unix su Windows non è propriamente una novità, esiste sin da NT 3.5
L'unica differenza è che adesso legge direttamente gli exe di Linux senza ricompilarli, così su due piedi non mi sembra 'sta grande evoluzione. Non capisco davvero quale sia lo scopo di Microsoft.


È l'ennesimo tentativo di Microsoft di intrufolarsi dappertutto. Ormai hanno (finalmente, perché Ballmer pensava ancora di poter schiacciare tutti come MS ha sempre fatto) capito che la cosa gli sta sfuggendo di mano, e come da un bel po' di tempo a questa parte, non sapendo come reagire, le provano un po' tutte. "Google motore di ricerca? Anche noi! Apple vende centinaia di milioni di iPad? Anche noi! Apple fa telefoni? Anche noi! Linux è dappertutto (eccetto il desktop, ovviamente, che però è sempre meno importante, e loro finalmente l'hanno capito)? Anche noi! Open source spopola? Anche noi!".

Oltre al facepalm, queste conferenze mi fanno venire una tristezza infinita: sono praticamente identiche a quelle di 25 anni fa. Potremmo avere sistemi operativi e tool di sviluppo avanzatissimi, invece siamo ancora qua a scrivere codice come dei dementi esattamente come si faceva decenni fa, visto che Microsoft non riesce a fare una che è una cosa che abbia la scintilla per essere veramente rivoluzionaria, nemmeno in 25 (se non 30) anni e con risorse praticamente infinite, perché spreca tutte le sue risorse per rincorrere questo o l'altro. MS è la piaga dell'informatica, quando perirà (se mai lo farà sarà sempre troppo tardi.
bigbox16801 Aprile 2016, 12:34 #6
il fatto che TU sei ancora li a scrivere codice come un demente esattamente come si faceva decenni fa, magari è un problema tuo...gli strumenti ci sono e sono pure potenti, è l'idea che fa la differenza non lo strumento.
giuliop01 Aprile 2016, 13:19 #7
Originariamente inviato da: bigbox168
il fatto che TU sei ancora li a scrivere codice come un demente esattamente come si faceva decenni fa, magari è un problema tuo...


Perché, tu non scrivi codice come un demente? Dai, dimmi, sono proprio curioso di sapere quali siano questi strumenti che ti permettono di non scrivere codice.

Originariamente inviato da: bigbox168
è l'idea che fa la differenza non lo strumento.


Quindi gli strumenti sono potenti, ma siccome la differenza la fa l'idea (LOL), alla fine non servono a niente

Va be'
Pier220401 Aprile 2016, 13:23 #8
Originariamente inviato da: giuliop
Il buffone n.1? Certo, lo sappiamo già.



È l'ennesimo tentativo di Microsoft di intrufolarsi dappertutto. Ormai hanno (finalmente, perché Ballmer pensava ancora di poter schiacciare tutti come MS ha sempre fatto) capito che la cosa gli sta sfuggendo di mano, e come da un bel po' di tempo a questa parte, non sapendo come reagire, le provano un po' tutte. "Google motore di ricerca? Anche noi! Apple vende centinaia di milioni di iPad? Anche noi! Apple fa telefoni? Anche noi! Linux è dappertutto (eccetto il desktop, ovviamente, che però è sempre meno importante, e loro finalmente l'hanno capito)? Anche noi! Open source spopola? Anche noi!".

Oltre al facepalm, queste conferenze mi fanno venire una tristezza infinita: sono praticamente identiche a quelle di 25 anni fa. Potremmo avere sistemi operativi e tool di sviluppo avanzatissimi, invece siamo ancora qua a scrivere codice come dei dementi esattamente come si faceva decenni fa, visto che Microsoft non riesce a fare una che è una cosa che abbia la scintilla per essere veramente rivoluzionaria, nemmeno in 25 (se non 30) anni e con risorse praticamente infinite, perché spreca tutte le sue risorse per rincorrere questo o l'altro. MS è la piaga dell'informatica, quando perirà (se mai lo farà sarà sempre troppo tardi.


Anche qui dentro girano troppi BUFFONI...
GTKM01 Aprile 2016, 13:29 #9
Originariamente inviato da: giuliop
Potremmo avere sistemi operativi e tool di sviluppo avanzatissimi, invece siamo ancora qua a scrivere codice come dei dementi esattamente come si faceva decenni fa, visto che Microsoft non riesce a fare una che è una cosa che abbia la scintilla per essere veramente rivoluzionaria, nemmeno in 25 (se non 30) anni e con risorse praticamente infinite, perché spreca tutte le sue risorse per rincorrere questo o l'altro. MS è la piaga dell'informatica, quando perirà (se mai lo farà sarà sempre troppo tardi.


Perché, su GNU/Linux e Mac OS non si scrive codice? Devo essermi perso qualcosa.
bigbox16801 Aprile 2016, 13:31 #10
mai sentito parlare di Rational Rose....puoi avere tutti gli strumenti che vuoi ma se poi ti manca l'idea, un progetto innovatico, ecc.. cosa te ne fai dei tuoi magici tool di sviluppo.

Comunque se ritieni che MS o nessun altro sia in grado di fornirti tools di sviluppo adeguati potresti iniziare a farli tu, questa si che sarebbe un'ottima idea per un progetto innovativo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^