chiudi X
Age of Empires Definitive Edition in DIRETTA

Segui la diretta sui nostri canali YouTube - Twitch - Facebook

Microsoft al lavoro su 4 versioni di Windows per piattaforme ARM?

Microsoft al lavoro su 4 versioni di Windows per piattaforme ARM?

Emerge da una presentazione Intel la possibile intenzione, da parte di Microsoft, di commercializzare diverse versioni di Windows per piattaforme ARM

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 08:37 nel canale Sistemi Operativi
IntelMicrosoftWindowsARM
 

Renee James, Senior Vice President e General Manager Software and Services Group di Intel, ha recentemente esposto in una presentazione interna all'azienda i piani Microsoft dei futuri sistemi Windows, ovviamente a grandi linee. Non è la prima volta che emergono dettagli di prodotto dalle presentazioni di aziende partner, attive nello sviluppo di prodotti strettamente collegati a quelli di altre realtà.

Quanto emerge è qualche dettaglio sulla possibile conferma da parte di Microsoft di proporre numerose versioni del proprio sistema operativo, questa volta non solo per le piattaforme x86 ma anche per le attese new entry che gireranno su piattaforma ARM. A darne notizia è Bloomberg, a questo indirizzo, che aggiunge anche come il software utilizzabile su Windows x86 non sarà compatibile con quello per piattaforme ARM.

Sempre nel corso della presentazione, Renee James ha inoltre affermato che le versioni Windows-ARM saranno ben quattro, seguendo quindi la contestata frammentazione, da parte di Microsoft, dell'offerta dei propri sistemi operativi. Emerge quindi che vi saranno differenti versioni di Windows per ARM, verosimilmente differenziate all'utilizzo in sistemi tablet o smartphone.

Ricordiamo brevemente che Microsoft ha avviato lo sviluppo di Windows per piattaforme ARM al fine di avere un sistema operativo in grado di fare concorrenza ad Apple, ovviamente nel settore mobile. Attualmente nessuna voce di conferma o smentita giunge da Microsoft riguardo Windows multi-versione per ARM, come era lecito attendersi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fendermexico18 Maggio 2011, 09:36 #1
ne son contento, ma contemporaneamente immagino il casino che ne deriverà per gli utenti dalla gestione di applicazioni di diversa natura.
Si tornerà alla "confusione" dell'epoca dei 64bit quando erano appena usciti.
Mancheranno applicazioni, driver per mesi etc.
e chissà quando uscirà la versione flash...se ci hanno messo anni per sfornare la x64...
...e poi vaglielo a spiegare ad uno utonto "no guarda il tuo è un arm quindi photoshop ancora non è stato fatto"...chissà quanto
tempo dovrò perdere a dire queste cose...che pizza

però a parte questo (inevitabile) problema, grande passo avanti.
WarDuck18 Maggio 2011, 09:40 #2
Mah, se Windows 8 integrerà un App Store e l'interfaccia per tablet e quant'altro sarà diversa dalla versione PC, non credo nascerà alcuna confusione.
fendermexico18 Maggio 2011, 09:43 #3
Originariamente inviato da: WarDuck
Mah, se Windows 8 integrerà un App Store e l'interfaccia per tablet e quant'altro sarà diversa dalla versione PC, non credo nascerà alcuna confusione.


in che senso?
Mr_Paulus18 Maggio 2011, 10:42 #4
Originariamente inviato da: fendermexico
in che senso?


nel senso che gli utenti tablet troveranno sul marketplace le app per il loro dispositivo, mentre gli utenti desktop le troveranno sul market o sul web come adesso.
fendermexico18 Maggio 2011, 11:44 #5
ah ho capito quello che dite.
sì avete ragione in effetti la cosa è diversa dall'epoca del passaggio 32--64 quanto confusione su utenti con conoscenze medio-basse
in passato dovevano proprio reperirsi manualmente gli eseguibili e a loro poteva creare un po' di problemi
però rimane che l'utente stavolta pensa "ho windows" e quindi vuole usare il programma x-y-z che ha sul desktop anche sul suo tablet e magari (i primi tempi) non ce lo trova
perchè in fase di lavorazione, la cosa può spaesare un po'

nel caso le software house si sbrigassero a sfornare le versioni arm delle principali applicazioni (e soprattutto driver decenti) per il periodo di lancio sarebbe oro colato

imho comunque non è certo colpa di microsoft ciò che le s.h. faranno e quanto investiranno, ovviamente

lo trovo un bel passo in avanti comunque l'arrivo di arm.
AlanBoo18 Maggio 2011, 14:02 #6

Ricorda che..

esiste il .Net e le applicazioni .net possono anche essere indipendenti dalla CPU (sempre che non utilizzino librerie non gestite).

Quindi penso che molto si potrà ancora fare indipendente dal sistema nel quale girerà.
Spectrum7glr18 Maggio 2011, 14:11 #7
Originariamente inviato da: AlanBoo
esiste il .Net e le applicazioni .net possono anche essere indipendenti dalla CPU (sempre che non utilizzino librerie non gestite).


...e silverlight e Java e HTML5 etc etc

inoltre per le app Legacy quando i produttori non abbiano deciso di creare una versione specifica (e dipenderà dal successo del SO...ma è windows: direi che qualche garanzia il nome la pone) esitono sempre macchine virtuali in locale...o anche in cloud visto che la strada è quella.

Detto questo visto che il target di riferimento per le soluzioni ARM sarà per almeno 2-3 anni costituito da tablet e smartphone direi che ha anche poco senso crucciarsi per l'impossibilità di usare applicativi che non sono stati concepiti per essere utilizzati su device di questo tipo: in ogni caso per essere realmente utilizzabili dovrebbero essere riscritti.
Mr_Paulus18 Maggio 2011, 14:25 #8
Originariamente inviato da: AlanBoo
esiste il .Net e le applicazioni .net possono anche essere indipendenti dalla CPU (sempre che non utilizzino librerie non gestite).

Quindi penso che molto si potrà ancora fare indipendente dal sistema nel quale girerà.


si ma anche per le app in .net dovranno farne una versione con interfaccia adattata al tablet..
AlanBoo18 Maggio 2011, 16:50 #9
vero,

ma è anche vero che nn si parla solo di smartphone/tablet..
il kernel dovrebbe essere abbastanza piccolo da poter essere impegato praticamente ovunque, .. dove prima o si metteva linux o si metteva android
argent8818 Maggio 2011, 20:29 #10
E mentre apple ricicla per iPad e Google vuole riunire Android win, Yuhuhuhu..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^