Linux 4.16 rilasciato ufficialmente, con migliorie e nuovi driver

Linux 4.16 rilasciato ufficialmente, con migliorie e nuovi driver

Linux arriva alla versione 4.16, introducendo novità che comprendono tutti i settori: in primo piano miglioramenti alle patch contro Meltdown e Spectre e un grande numero di nuovi driver

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Sistemi Operativi
Linux
 

Linus Torvalds ha annunciato il lancio ufficiale di Linux 4.16. La nuova versione del kernel arriva nei tempi stabiliti e introduce novità in pressoché tutti gli ambiti. Con il lancio di Linux 4.16 si apre altresì la finestra di merge per Linux 4.17.

Sono molte le novità contenute in Linux 4.16. Tra queste si segnalano:

  • corretta segnalazione della temperatura sui processori AMD Ryzen Threadripper 1900X;
  • miglioramenti nel supporto all'architettura RISC-V;
  • prestazioni nettamente migliori nelle attività di I/O più piccole grazie a un cambiamento nel campo i_version degli inode;
  • miglioramenti nei file system ext4, XFS, Btrfs (RAID 5/6), F2FS e altri;
  • sincronizzazione degli schermi in configurazioni multischermo con AMDGPU DC;
  • progressi nel supporto alle GPU Intel Cannonlake "Gen 10";
  • supporto a nuovi dispositivi ARM come Orange Pi R1, Hummingboard e altre schede di sviluppo;
  • supporto per le schede NVIDIA Jetson TX2, incluso supporto nativo a HDMI e I2C;
  • supporto ai modem dei processori Qualcomm Snapdragon tramite un driver dedicato;
  • supporto a nuovi dispositivi Wacom (tablet "One by Wacom") e ASUS (T100TAF, T100HA e T200TA);
  • nuovi driver per varie periferiche, incluse quelle di Jabra.

Linux 4.16 si profila dunque come una versione ricca di novità tangibili, sebbene molte delle novità più interessanti (soprattutto per gli utenti con GPU AMD Radeon) siano attese per Linux 4.17.  Linux 4.16 migliora anche le contromisure per Spectre e Meltdown, i due bug che riguardano la stragrande maggioranza dei processori in commercio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick04 Aprile 2018, 20:53 #1
E' una versione lts ?
Zenida04 Aprile 2018, 22:24 #2
Originariamente inviato da: Rubberick
E' una versione lts ?


Sì, è il Kernel che avrebbe dovuto avere Ubuntu 18.04 LTS.

Piuttosto, cosa è stato deprecato in questo nuovo kernel? Al momento ho provato il 4.15 ma cinnamon su Linux Mint crasha.

Uso un vecchio portatile ed ho come l'impressione che più passa il tempo più ho difficoltà ogni volta a far funzionare le cose (audio virtuale 5.1 e touchpad a questo giro)
fano05 Aprile 2018, 10:26 #3
Originariamente inviato da: Zenida
Uso un vecchio portatile ed ho come l'impressione che più passa il tempo più ho difficoltà ogni volta a far funzionare le cose (audio virtuale 5.1 e touchpad a questo giro)


Direi che ormai con Linux è sempre così: i nuovi kernel portano spesso a peggioramenti, non ha miglioramenti!

Del resto non è che un kernel viene propriamente testato (manco sarebbe possibile con le 1000 varianti che ci sono di Linux!): se compila è pronto per la produzione
Zenida05 Aprile 2018, 22:35 #4
Il bello è che alla fine l'audio virtuale sulla mia scheda Realtek ALC888 (Acer 6930G) sono riuscito a farlo funzionare e non so neanche io come.
Ma una cosa è certa, devo evitare come la morte i driver disponibili sul sito Realtek perchè in realtà mandano a bagasce tutto.


Per il touchpad ancora niente... il mio Synaptics non reagisce come dovrebbe ai parametri che inserisco dalle impostazioni, non riesco a far funzionare lo scorrimento orizzontale e quello con due dita che hanno sempre funzionato. E questo è strano perchè prima di formattare andava, adesso dopo la formattazione ho reinstallato tutto ex novo, ma la versione è sempre la stessa, eppure qualcosa non funge!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^