Kernel Linux 3.7 guarda con interesse ai SoC ARM

Kernel Linux 3.7 guarda con interesse ai SoC ARM

Le potenzialità del mercato relativo a dispositivi con tecnologia ARM spèinge allo sviluppo di un Kernel in grado di supportare più famiglei di SoC ARM

di pubblicata il , alle 11:27 nel canale Sistemi Operativi
ARM
 

Con il rilascio della prossima release 3.7 del Kernel Linux si assisterà a una nuova e interessante svolta, infatti a partire da tale versione verrà garantito il supporto multiplo a più processori ARM. Già oggi Linux può essere utilizzato su soluzioni con tecnologia ARM ma il percorso in tal senso, e in particolare il lavoro degli sviluppatori è assai arduo; lo stesso Linus(x) Torvalds  ha definito il problema come "una bella rogna".

L'attuale situazione è molto frammentata e l'implementazione di una piattaforma prevede da parte dei singoli produttori la realizzazione di codice che viene appeso al kernel ufficiale: il risultato è che a fronte di ogni rilascio del kernel si hanno 70.000 nuove linee di codice per ARM contro le 5000 dedicate alle novità per x86. La situazione merita un certo ordine e le possibili evoluzioni delle nuove piattaforme ARM giustificano qualche sforzo in più rispetto al passato, anche se tra i possibili rischi da non sottovalutare c'è quello di un generale appiattimento del codice con la perdita di specifiche ottimizzazioni.

Soluzioni come Raspeberry PI hanno confermato l'interesse e le potenzialità che possono avere anche piattaforme low-cost con ARM. Guardando poi alle soluzioni Windows RT e alla possibilità di installare linux su tablet o smartphone low cost la semplificazione promessa diviene interessante.

Il Kernel 3.7 dovrebbe garantire supporto a cinque macrofamiglie di processori, in particolare ai SoC Altera che comprendono anche i diffusi Cortex-A9 utilizzati su prodotti di successo Samsung e non solo. Nell'elenco dei SoC supportati ci sono anche le soluzioni per telefonia picoXcell, i prodotti Armada di Marvell usati in svariati ambiti, o i Calxeda Higbank per server già usati da HP nel progetto Moonshot. Per le operazioni di sviluppo e realizzazione prototipi viene invece supportata la famiglia di SoC ARM Versatile Express.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Chiancheri08 Ottobre 2012, 12:34 #1
ottima notizia!
Bellaz8908 Ottobre 2012, 12:50 #2
Concordo

I Soc arm sono ottimi per fare controller di rete/NAS/web server light.

Io mi sto accingendo a comprare una Cubieboard (scheda arm 1GHZ 1gb ddr3
con ethernet e SATA) per utilizzarlo come server in una rete mesh.

Questa notizia non mi può fare altro che piacere!
Oramaodnom08 Ottobre 2012, 13:03 #3
lo stesso Linu[B][COLOR="Red"]x[/COLOR][/B] Torvalds ha definito il problema come "una bella rogna".




Ci tenevo a sottolineare il nome corretto :

[U][SIZE="5"][B]LINU[COLOR="Red"]S[/COLOR][/SIZE][/B][/U] Torvalds

http://it.wikipedia.org/wiki/Linus_Torvalds
frankie08 Ottobre 2012, 13:06 #4
Senza contare che anche tutti i dispositivi android sono basati su un kernel linux, benchè poi sia pesantemente modificato (penso), quindi un supporto più diretto fa comodo a tutti.
devilred08 Ottobre 2012, 13:06 #5
Originariamente inviato da: Oramaodnom


Ci tenevo a sottolineare il nome corretto :

[U][SIZE="5"][B]LINU[COLOR="Red"]S[/COLOR][/SIZE][/B][/U] Torvalds

http://it.wikipedia.org/wiki/Linus_Torvalds


fosse solo quello l'errore: Le potenzialità del mercato relativo a dispositivi con tecnologia ARM spèinge allo sviluppo di un Kernel in grado di supportare più famiglei di SoC ARM

speinge??? famiglei???
peppedx08 Ottobre 2012, 13:43 #6
Per carità non vorrei sembrare fastidioso ma:

1- i a partire da tale versione verrà garantito il supporto multiplo a più processori ARM. Cosa vuole dire nella nostra lingua?

2- Linux è più che utilizzato su ARM, il cellulare android che molti di voi hanno in tasca lo dimostra.

3- Quello verso cui si sta andando è l'integrazione di un codice di supporto per la "piattaforma" arm, cioè tutti i dispositivo che stanno attorno alla CPU, che adesso è molto più frammentata e richiede uno sforzo per creare un BSP adatto per una board ArmBased...
Fabio Boneschi08 Ottobre 2012, 15:49 #7

- i a partire da tale versione verrà garantito il supporto multiplo a più processori ARM.
giusto per capirsi:

Until now, each implementation of ARM by manufacturers has had its own associated kernel code tree, creating a code management nightmare

e qui ancor più chiaro:
According to a blog post by David Rusling, the chief technical officer of the Linaro nonprofit Linux-on-ARM coalition, "each new kernel release sees about 70,000 new lines of ARM code, whereas there's roughly 5,000 lines of new x86 code added."
AnonimoVeneziano08 Ottobre 2012, 16:00 #8
Non si chiama Linux Torvalds , ma Linus comunque ...
peppedx08 Ottobre 2012, 17:01 #9
@Fabio

perdonami davvero non è per essere polemico, ma avevo capito cosa volevi dire (per lavoro seguo continuamente le vicende del kernel).
solo la frase "il supporto multiplo a più processori " a me non fa capire cosa intendi cercavo solo di dirti questo...

Detto questo non voglio trasformare il post in un flame e quindi buona serata...
pabloski08 Ottobre 2012, 17:05 #10
Originariamente inviato da: peppedx
Per carità non vorrei sembrare fastidioso ma:


Hai ragione, l'articolo è molto confusionario, a partire dal titolo che fa intendere che linux non avesse il supporto alle cpu ARM ( cosa che invece ha da oltre un decennio ).


Originariamente inviato da: peppedx
3- Quello verso cui si sta andando è l'integrazione di un codice di supporto per la "piattaforma" arm, cioè tutti i dispositivo che stanno attorno alla CPU, che adesso è molto più frammentata e richiede uno sforzo per creare un BSP adatto per una board ArmBased...


E aggiungo che ci sarà anche l'appiattimento verso un'ISA compatibili con più SoC possibile, come avviene con i kernel compilati per i686.

Il vantaggio di poter usare un unico binario su molti SoC diversi è positivo, ma l'ottimizzazione va a farsi friggere.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^