Kernel Linux 3.3 e Android di nuovo uniti

Kernel Linux 3.3 e Android di nuovo uniti

Dopo alcuni anni di separazione le divergenze tra Linux Kernel e Android sono state appianate. I moduli del kernel Android tornano in quello ufficiale di Linux e per gli sviluppatori ci sono importanti opportunità

di pubblicata il , alle 12:05 nel canale Sistemi Operativi
Android
 

Da poche ore Linus Torvalds ha annunciato il secondo rilascio del 2012 relativo al Kernel ufficiale di Linux. La versione 3.3 introduce una serie di novità e migliorie soprattutto nell'ambito del file system Btrfs ma altri aggiornamenti sono segnalati in merito alla modalità di gestione della memoria e delle reti. Un dettagliato elenco delle novità è disponibile qui.

C'è però una grossa innovazione con il rilascio della versione 3.3: la community di sviluppatori pare aver trovato un punto di incontro tra il più storico gruppo dedicato a Linux e chi da qualche anno ormai è impegnato su Android. D'ora in poi tutti i moduli presenti nel kernel Android saranno inseriti nel Kernel Linux 3.3 quindi ne ereditano tutte le modalità di distribuzione e aggiornamento.

Da un punto di vista degli equilibri interni alla community pare si sia trovato un accordo, anzi un importante punto di accordo. D'altra parte va ricordato che in un certo senso Android stesso nasce da un filone di Linux quindi si tratta di una sorta di ricongiungimento. Sul piano pratico si possono fare delle supposizioni: questa integrazione porterà di sicuro vantaggi nella possibilità di portare su terminali mobile codice pensato per altri tipi di dispositivo e viceversa. L'ecosistema al quale Linux e le applicazioni si rivolgono cresce in maniera importante e ciò rappresenta un'interessante opportunità.

Da Engadget emerge un ulteriore elemento di interesse: con la prossima release 3.4 del kernel verranno introdotte importanti novità anche nell'ambito della gestione del risparmio energetico.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick20 Marzo 2012, 12:44 #1
questo però potrebbe anche significare usare e sfruttare un macello di applicazioni native semplicemente ricompilate per arm senza passare per le app java tradizionali...

bene bene

sui devices gia' busybox ha fatto un buon lavoro ma avere un packet manager completo, un supporto di parecchi programmi base a linea di comando e varie suona molto interessante...

alla fine si tratta solo di rimettere qualcosa che era stato volutamente eliminato

alla fine un qualsiasi device android è un mini-pc linux a tutti gli effetti =P
zephyr8320 Marzo 2012, 13:53 #2
Originariamente inviato da: Rubberick
questo però potrebbe anche significare usare e sfruttare un macello di applicazioni native semplicemente ricompilate per arm senza passare per le app java tradizionali...

bene bene

sui devices gia' busybox ha fatto un buon lavoro ma avere un packet manager completo, un supporto di parecchi programmi base a linea di comando e varie suona molto interessante...

alla fine si tratta solo di rimettere qualcosa che era stato volutamente eliminato

alla fine un qualsiasi device android è un mini-pc linux a tutti gli effetti =P


nn c'entra molto, le app android potrebbero già girare su una qualsiasi distro linux o altro sistema tipo windows, basta solo fare il porting della virtuale machine. invece nn basterebbe una semplice ricompilata delle attuali applicazioni per gnu/linux visto che i sistemi sn molto diversi a partire dal server grafico!
litocat20 Marzo 2012, 13:55 #3
"Ora tutti i moduli presenti nel kernel Android sono stati inseriti nel Kernel Linux 3.3"

Tutti? Ma se mancano ancora paranoid network, alarm timers e soprattutto i wakelocks.
Rubberick20 Marzo 2012, 14:30 #4
Originariamente inviato da: zephyr83
nn c'entra molto, le app android potrebbero già girare su una qualsiasi distro linux o altro sistema tipo windows, basta solo fare il porting della virtuale machine. invece nn basterebbe una semplice ricompilata delle attuali applicazioni per gnu/linux visto che i sistemi sn molto diversi a partire dal server grafico!


ma io parlavo delle app a riga di comando...

x capirci

vim per arm
wget, wput, crontab completo
i vari webservers...
compilatori, schifezze varie...

si potrebbero fare un sacco di cose carine :P
litocat20 Marzo 2012, 15:40 #5
Originariamente inviato da: Rubberick
ma io parlavo delle app a riga di comando...

x capirci

vim per arm
wget, wput, crontab completo
i vari webservers...
compilatori, schifezze varie...

si potrebbero fare un sacco di cose carine :P

Questo non c'entra nulla con l'argomento dell'articolo. Quelle cose si possono gia' fare (con un sacco di limitazioni) e questa notizia non ha cambiato nulla.
zephyr8320 Marzo 2012, 15:56 #6
Originariamente inviato da: Rubberick
ma io parlavo delle app a riga di comando...

x capirci

vim per arm
wget, wput, crontab completo
i vari webservers...
compilatori, schifezze varie...

si potrebbero fare un sacco di cose carine :P

alcune cose già ci sn, cmq la base fra android e una distro gnu/linux è ben diversa, cambiano diverse cose! Per quello che dici fai prima a prendere un nokia n900 o un n9 basati davvero su gnu/linux
Rubberick20 Marzo 2012, 16:04 #7
Originariamente inviato da: zephyr83
alcune cose già ci sn, cmq la base fra android e una distro gnu/linux è ben diversa, cambiano diverse cose! Per quello che dici fai prima a prendere un nokia n900 o un n9 basati davvero su gnu/linux


ero rimasto ai tempi in cui nokia aveva solo roba symbian e windows mobile..

hum.. ma tutti quei programmini semplici semplici non dovrebbero girare ovunque?? se sono compilati per arm sfruttando il minimo delle estensioni.. (es nn so che cosa dovrebbe poter sfruttare di avanzato un vim) in teoria...
pabloski20 Marzo 2012, 16:17 #8
Originariamente inviato da: Rubberick
ero rimasto ai tempi in cui nokia aveva solo roba symbian e windows mobile..


quinidi sei proiettato al futuro

purtroppo nokia ha preso i gioielli della corona e li ha buttati nel gabinetto

Originariamente inviato da: Rubberick
hum.. ma tutti quei programmini semplici semplici non dovrebbero girare ovunque?? se sono compilati per arm sfruttando il minimo delle estensioni.. (es nn so che cosa dovrebbe poter sfruttare di avanzato un vim) in teoria...


ed è così, a patto che qualcuno non intervenga per strozzare l'esecuzione degli eseguibili nativi come ha fatto google con android
Rubberick20 Marzo 2012, 16:20 #9
io per esempio sono tranquillamente riuscito a mettermi un vim compilato per arm e runnarlo su un fetecchioso Sony x8 e avviarlo via terminal emulator...

busybox poi se ne cade di un macello di eseguibili vari..

io penso che serva solo un packet manager valido...

c'e' ipkg ma per ora mancano i repository di app da scaricare...
zephyr8320 Marzo 2012, 16:27 #10
Originariamente inviato da: Rubberick
ero rimasto ai tempi in cui nokia aveva solo roba symbian e windows mobile..

hum.. ma tutti quei programmini semplici semplici non dovrebbero girare ovunque?? se sono compilati per arm sfruttando il minimo delle estensioni.. (es nn so che cosa dovrebbe poter sfruttare di avanzato un vim) in teoria...

qualcosa già c'è ma dipende da cosa "richiede" il programma! ma per alcuni che hai citato sn così semplici e "generici" che questa notizia nn incide minimamente sul loro porting!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^