I primi PC con processori ARM non arriveranno prima del Q4

I primi PC con processori ARM non arriveranno prima del Q4

Il CEO di Qualcomm ha confermato che Snapdragon 835 verrà impiegato sui primi PC con Windows 10 non prima dell'ultimo trimestre dell'anno

di Nino Grasso pubblicata il , alle 16:21 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

L'anno scorso Microsoft annunciava la possibilità di eseguire le tradizionali applicazioni Windows per ambienti desktop attraverso processori ARM. Il colosso del software sta pianificando il rilascio di computer portatili con i processori che tipicamente troviamo sui dispositivi mobile, supportati da una versione di Windows 10 che include un emulatore per eseguire anche le "vecchie" app Win32. I primi dispositivi faranno uso del nuovo SoC Qualcomm Snapdragon 835.

Nonostante il processore sia già disponibile su mobile, i primi PC Windows 10 basati su SD835 non arriveranno molto presto, e a dare una conferma a questa voce è la stessa Qualcomm: "Il nostro Snapdragon 835 si espanderà verso il mercato PC Mobile su sistemi con Windows 10 che saranno disponibili nel quarto trimestre dell'anno", sono state le parole di Steve Mollenkopf, CEO di Qualcomm, durante l'ultima chiamata dei vertici della società con gli investitori.

Microsoft non ha ancora annunciato quali siano i partner che produrranno i primi portatili basati su processori ARM, ma fra questi potrebbero esserci quelli storici che non hanno mai abbandonato il colosso di Redmond. Considerate le tempistiche divulgate da Qualcomm, è improbabile che Microsoft sveli qualcosa già al prossimo evento previsto per il mese prossimo, tuttavia potremmo conoscere qualche dettaglio in più per il keynote di lancio della Build o al Computex.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

39 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
CrapaDiLegno21 Aprile 2017, 16:29 #1
Altro cuneo nel piedistallo di Intel... chissà se aprirà solo una crepa o lo spaccherà del tutto.
Nautilu$21 Aprile 2017, 17:00 #2
si...beh.... penso che non potranno certo essere paragonati con le prestazioni delle cpu Intel mobile di alta gamma..... come neanche con le controparti AMD (e qui soprattutto per la parte GPU)....

Probabilmente verranno infilate su mini pc con schermo da 10"..... e avranno consumi minori...
Forse ci saranno solo 2in1 senza tastiera fissa....
...e magari con un dual boot con Android......

Si ritaglieranno la loro fetta di mercato..... e forse anche apprezzati!
Alfhw21 Aprile 2017, 17:02 #3
Mah, sono perplesso...
Già un Arm è meno potente di un x86 facendo girare app native, se poi deve emulare (processo molto dispendioso) le app x86 risulterà ancora più lento. Senza contare bug o incompatibilità varie nell'emulatore.
E' vero che un Arm consuma meno ma gli ultimi x86 mobile non sono molto energivori. Inoltre il resto del portatile consumerà uguale (soprattutto schermo e wifi...) quindi quanto si guadagnerà di autonomia? E questo guadagno sarà utile? Perché un portatile che arriva a 20 ore non credo serva a molte persone. IMHO preferisco maggior velocità e piena compatibilità. Vedremo ma sono scettico.
demon7721 Aprile 2017, 18:00 #4
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Altro cuneo nel piedistallo di Intel... chissà se aprirà solo una crepa o lo spaccherà del tutto.


Non corriamo troppo.
Soprattutto teniamo ben presente che un ARM mega incazzato pareggia con un ATOM ad andare bene..

Quindi un notebook ARM vuol dire notebook con ATOM.
E a meno che ARM salti fuori con sorprese inaspettate le CPU intel sono letteralmente su un altro livello. Per consumi e chiaramente per potenza.

E già un notebook economico carrozzato col pentium è una mezza carretta..
Luca6921 Aprile 2017, 19:24 #5
E chi ha parlato di portatili ?!?!
Secondo me pensano più a dispositivi embedded: TV, Frigorifero, IoT, termostato.
Cruciale diventano i costi, non i consumi.
junkman198021 Aprile 2017, 19:39 #6
Originariamente inviato da: demon77
Non corriamo troppo.
Soprattutto teniamo ben presente che un ARM mega incazzato pareggia con un ATOM ad andare bene..

Quindi un notebook ARM vuol dire notebook con ATOM.
E a meno che ARM salti fuori con sorprese inaspettate le CPU intel sono letteralmente su un altro livello. Per consumi e chiaramente per potenza.

E già un notebook economico carrozzato col pentium è una mezza carretta..


quindi stai affermando che il mio notebook HP (pagato 230euro) con pentium N3710, nonostante sia una mezza carretta, e' piu potente di un sistema SD835? Pensavo che i Braswell (anche quad), ormai fossero perfino stati superati di un minimo, dai cell top di gamma...
parliamo sempre di un notebook (inclusivo di dvd multi e monitor 14" che costa un quarto rispetto ad un cell samsung top di gamma...

a sto punto sono perso... illuminatemi.
Dumah Brazorf21 Aprile 2017, 19:42 #7
Originariamente inviato da: Luca69
E chi ha parlato di portatili ?!?!
Secondo me pensano più a dispositivi embedded: TV, Frigorifero, IoT, termostato.


Che te ne fai di Win10 sul frigorifero? Ancora ancora la tv...
GTKM21 Aprile 2017, 19:43 #8
Originariamente inviato da: Dumah Brazorf
Che te ne fai di Win10 sul frigorifero?


-"Cortana, c'è la lattuga?"
-"Sto aggiornando il sistema, poi guardo"
junkman198021 Aprile 2017, 20:25 #9
cortana e' una presa per i fondelli... funzionava meglio siri con iphone 4s che sta... massa di codice (cit.).
bonzoxxx21 Aprile 2017, 22:49 #10
Magari con le app andrà bene, ma con l'emulatore... mmm la vado dura, felice di sbagliarmi ma boh, mica lo so.

Comparare un 835 ad una CPU x86 non ha molto senso, sono 2 mondi diversi, bisogna vedere il software che gli si da in pasto. Ad esempio, geekbench 4 dovrebbe fare sui 6600 punti con lo snap, ma non so se i punteggi di geekbench 4 sono paragonabili tra ARM e x86.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^