HP: Windows 7 non guiderà un importante aggiornamento dei PC

HP: Windows 7 non guiderà un importante aggiornamento dei PC

Per HP la disponibilità sul mercato di Windows 7 non costituirà un elemento sufficiente per scatenare un importante aggiornamento del parco PC

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 10:45 nel canale Sistemi Operativi
HPWindowsMicrosoft
 

Da HP giungono pesanti considerazioni in merito a Microsoft Windows 7: il nuovo sistema operativo è per HP un buon prodotto, ed è il prodotto che l'utente si attende. Ma, e proprio qui giunge il duro colpo per Microsoft, secondo il colosso dei PC non sarà il sistema operativo a innescare un ampio processo di aggiornamento del parco macchine. Queste affermazioni sono state rilasciate da Cathie Lesjak CFO di HP.

HP ipotizza una situazione simile a quella vissuta pochi anni fa in occasione del lancio di Windows Vista: l'utenza migrerà al nuovo sistema operativo con prudenza e con tempistiche di medio periodo. Queste ipotesi si riferiscono al comparto retail e a quello professionale, infatti per quanto riguarda il settore OEM il passaggio a Windows 7 sarà praticamente imposto all'utenza.

Cathie Lesjak per supportare le proprie ipotesi richiama l'attenzione sulla delicata situazione economica globale con USA e Europa in condizioni non molto differenti; per HP si ravvede una ricerca della stabilizzazione da parte delle aziende e in uno scenario simile risulta difficile ipotizzare importanti investimenti legati al rinnovo hardware e software.

Anche i netbook meritano un commento da parte di Cathie Lesjak: sono dispositivi caratterizzati da un inferiore ASP (average selling price) ma si caratterizzano anche per un inferiore costo dei materiali necessari alla produzione e per margini simili a quelli dei notebook di fascia bassa. HP ammette anche alcuni problemi legati proprio alla sovrapposizione di prezzo tra netbook e notebook con un battaglia al ribasso per questi ultimi.

Quello dei netbook è comunque un settore importante e anche HP ne sta seguendo con interessa i tassi di crescita. Inoltre, la vendita di netbook in alcuni casi avviene in sostituzione di altri dispositivi di tipo handheld.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

113 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cagnaluia20 Agosto 2009, 11:06 #1
neanche per cagnaluia....

ma sarà cmq psicologicamente migliore, l'acquisto di un PC con licenza 7, piuttosto che Vista.....
PATOP20 Agosto 2009, 11:15 #2
Capisco HP,
essendo uno tra i primi vendor al mondo di PC , notebook e netbook.......e aggiugendo che con la crisi mondiale dell'ultimo anno i suoi bilanci (come gli altri vendor di PC e periferiche di consumo) sono in rosso avrebbe preferito che windows7 imponesse agli utenti di buttare via tutto e ricomprare tutto nuovo........fortunatamente per noi ( e per microsoft che avrebbe veramente rischiato parecchio se fosse stato cosi) non sarà cosi anzi un PC certificato VISTA sarà anche più performante con WIN7 (a parità di versione naturalmente).
Cara HP mi sa che se non sposterai il tuo business sui servizi (comme ha fatto IBM da tempo liberandosi dei prodotti PC e correlati) saranno brutti bilanci nei prossimi anni!!!! I tempi della cartuccia di inchiosctro per tutti a 50 euro stanno finendo!
tarek20 Agosto 2009, 11:18 #3
tutti i polli che preferivano xp a vista ora crederanno di avere un super sistema, quando già vista aveva raggiunto una buona maturità.
gabriweb20 Agosto 2009, 11:18 #4
Mi sembrano considerazioni ragionevoli anche se c'è da dire che lo scetticisimo nei confronti di Seven è figlio dei risultati che Microsoft ha ottenuto con Vista....gli utenti stavolta vogliono seguire la filosofia di S.Tommaso "finchè non vedo non credo" e direi che non fa una piega...

IMHO la mossa della RC di Seven (a proposito il download scade oggi o sbaglio?) è stata un ottima possibilità per dare dimostrazione alla popolazione informatica che stavolta le cose sono state fatte come si deve e possiamo presumibilmente aspettarci ulteriori migliorie con la release finale del 22 Ottobre p.v.

Personalmente ho saltato il passaggio Xp - Vista per ovvi motivi (specie in ambito lavorativo) ma credo che per Gennaio/Febbraio, in concomitanza con la produzione di nuovi modelli di notebook professionali (e del nuovo anno ) cambierò macchina (ho un hp nc8430) e prenderò senza dubbi un portatile business equipaggiato con Seven Business.

Stavolta penso che Microsoft riconquisterà la fiducia degli utenti e sarà un boom come lo è stato per XP (che tutt'ora utilizzo a 8 anni dalla sua comparsa sul mercato).

Dal lato hardware rimangono alcune incertezze specie per quanto riguarda l'interfaccia grafica del nuovo s.o. di redmond non si sa in effetti che potenza di elaborazione sia necessaria per godere appieno dell'interfaccia "Aero"...staremo a vedere
K4rn4K20 Agosto 2009, 11:21 #5
Concordo con Hp, sto in un azienda al reparto acquisti pc, credo che comprerò Seven non prima di 6 mesi, se non di più.
Il fatto che questo S.O. sia "solo" un aggiornamento di quella ciofeca di Vista un pò mi spaventa e certamente non mi spinge a fare investimenti in questa direzione.
Drakogian20 Agosto 2009, 11:22 #6
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
... HP ipotizza una situazione simile a quella vissuta pochi anni fa in occasione del lancio di Windows Vista: l'utenza migrerà al nuovo sistema operativo con prudenza e con tempistiche di medio periodo. Queste ipotesi si riferiscono al comparto retail e a quello professionale, infatti per quanto riguarda il settore OEM il passaggio a Windows 7 sarà praticamente imposto all'utenza....


Pienamente d'accordo. Nella mia azienda (circa 1000 PC) il passaggio a Windows 7 non avverrà prima di due anni. Sono tempi magri per gli investimenti sia in hardware che software... Se non sono assolutamente necessari, e windows 7 non lo è, si rimandano a tempi migliori.

Poi molto dipenderà dal prezzo imposto da microsoft.
dotlinux20 Agosto 2009, 11:23 #7
Uno che definisce "ciofeca" Vista non ce lo vedo proprio a lavorare al reparto acquisti pc di un azienda.
cagnaluia20 Agosto 2009, 11:25 #8
Originariamente inviato da: tarek
tutti i polli che preferivano xp a vista ora crederanno di avere un super sistema, quando già vista aveva raggiunto una buona maturità.


perchè, XP no?
dotlinux20 Agosto 2009, 11:25 #9
@Drakogian
Io ho fatto circa 7000 passaggi xp->vista e osx->vista quest'anno, il prezzo su queste quantità di licenze è ridicolo!
Italia 120 Agosto 2009, 11:26 #10
Grazie tarek per il pollo. Io preferisco XP a Vista, ma anche 7 a XP.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^