Habemus nominem: Ubuntu 18.10 sarà 'Cosmic Cuttlefish'. Focus sulla sicurezza

Habemus nominem: Ubuntu 18.10 sarà 'Cosmic Cuttlefish'. Focus sulla sicurezza

Ubuntu 18.10 sarà chiamato "Cosmic Cuttlefish": ad annunciarlo è lo stesso Mark Shuttleworth, che ha altresì comunicato come la versione si concentrerà sul tema della sicurezza e avrà (forse) un nuovo installer

di pubblicata il , alle 08:41 nel canale Sistemi Operativi
UbuntuLinux
 

La Seppia Cosmica sarà la prossima versione di Ubuntu, come annunciato da Mark Shuttleworth, e l'attenzione per questa edizione sarà concentrata sulla sicurezza. Ubuntu 18.10 "Cosmic Cuttlefish" esordirà a ottobre. Shuttleworth ha altresì annunciato l'intenzione di rivedere il processo di installazione della distribuzione.

Arriva in via ufficiale l'annuncio del nome di Ubuntu 18.10, dopo che Shuttleworth aveva comunicato nei giorni scorsi il nome in codice Cosmic per la prossima versione.

I dettagli diffusi al momento sul tema sono scarsi, ma è stato annunciato che sarà data molta attenzione all'aspetto della sicurezza del sistema: Ciò è in linea con una maggiore attenzione generale a questo ambito, alla luce dei molteplici casi di violazioni, di diffusione di ransomware e di scoperta di gravi vulnerabilità che hanno caratterizzato l'ultimo periodo.

Anche il processo di installazione - e, nello specifico, Ubiquity, il programma che funge da installatore - vede la necessità di un cambio, dato che non ha visto grandi mutamenti dal lancio. Shuttleworth propone dunque di creare un nuovo programma che sfrutti Electron e le tecnologie HTML5, appoggiandosi altresì al formato Snap per l'installazione dei programmi.

Snap è un formato che ricorda, almeno nel concetto di base, i pacchetti delle applicazioni su macOS: tutto il necessario per l'esecuzione del programma è contenuto nel pacchetto, senza dover quindi fare i conti con i pacchetti installati sul sistema. Sono poi presenti ovvie differenze tecniche con l'implementazione di Apple, ma alla base di questo formato sta la volontà di garantire maggiore semplicità e sicurezza.

Electron, dall'altro lato, è molto criticato per la sua richiesta di ingenti risorse e, proprio per questo motivo, questa proposta di Shuttleworth genererà certamente malcontento in una parte dell'utenza.  I dettagli implementativi sono ancora però da decidere e ci sarà modo nei prossimi mesi di valutare il diverso impatto che il nuovo installer avrà.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Nomen Omen09 Maggio 2018, 09:04 #1
Cicerone, Nomen Nominis mi sa che è neutro!
sertopica09 Maggio 2018, 09:13 #2
Stavo per scriverlo.
Poi detto da te...
Nomen Omen09 Maggio 2018, 10:01 #3
Cmq si scherza eh!
pabloski09 Maggio 2018, 11:15 #4
Sicuri che il focus sia la sicurezza? A me pare che Mark si stia buttando sulle cazzatine Electron-based

Un giorno i posteri ci malediranno per non aver soppresso Electron nella culla.
astaroth209 Maggio 2018, 15:20 #5
E chi é? Un altro rapper del cacchio come Eminem?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^