Foxconn: presto al via la produzione contract di software?

Foxconn: presto al via la produzione contract di software?

Il più importante produttore contract taiwanese recluta 10 mila esperti nello sviluppo di software per gettare le basi di una nuova divisione

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:29 nel canale Sistemi Operativi
Foxconn
 

Foxconn Electronics, il principale produttore contract di componenti e dispositivi elettronici, altresì conosciuto con il nome di Hon Hai Precision Industry, ha assoldato diecimila specialisti software con l'obiettivo di entrare nel mercato software. La decisione intrapresa da Foxconn va a concretizzare le dichiarazioni dell'azienda rilasciate nel corso del mese corrente, circa la volontà di fare il proprio ingresso nel settore dei servizi.

La futura divisione software di Foxconn sarà guidata da M.C. Sheng, precedentemente Chief Information Officer di Advanced Semiconductor Engineering, e da J.T. Ma, che ha ricoperto l'incarico di general manager della divisione taiwanese del produttore sofware indiano TATA Consultancy. La nuova realtà sarà di stanza a Shenzen, in Cina, dove saranno impiegati tutti i 10 mila specialisti software appena reclutati.

Hon Hai Precision Industry ha saputo ritagliarsi una posizione di rilievo nel panorama IT grazie alla produzione di componenti e dispositivi elettronici per realtà terze. Vi sono ancora interessanti prospettive di crescita per Foxconn Electronics nel segmento relativo alla produzione contract. L'azienda ha inoltre all'attivo una serie di prodotti a proprio marchio immessi direttamente nel canale distributivo, attività che anche in questo caso mostra potenziali di crescita abbastanza considerevoli.

La situazione economica globale ha comunque portato ad una flessione delle vendite di prodotti e pertanto anche Foxconn si trova nella situazione di dover cercare nuove strade per poter accedere a nuove opportunità di business: il mercato contract software rappresenta una di queste opportunità, in modo particolare ora che molte compagnie software e orientate ai servizi si trovano oggetto di strategie di ridimensionamento dei costi.

Con questa mossa Foxconn potrà essere in grado di offrire pacchetti comprensivi di hardware e software, che la metterà nelle condizioni non solo di proporre nuovi servizi e soluzioni ai clienti attuali, ma anche di stimolare l'interesse di nuovi potenziali clienti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GByTe8723 Marzo 2009, 17:04 #1
Diecimila (pssss, occhio... non diecimilia )? Sticazzi!
Wolfhask23 Marzo 2009, 17:10 #2
Però praticamente 2 volte il paese dove abito io ;-)...... vedremo cosa ne salterà fuori di buono sperando che non affondi prima del tempo. Auguri!
cacchione23 Marzo 2009, 18:07 #3
Totalmente ovvio l' outsourcing di sviluppo software in cina, fino ad ora, seppur presente è sempre stato latente ed adombrato dal secondario.
Strano che il software che usiamo è quasi tutto made in usa o made in europe, chissà tra quando non sarà più così?
SwatMaster23 Marzo 2009, 19:34 #4
Alla facciazza della crisi! Brava Foxconn, una mossa che darà da mangiare a 10000 famiglie in più.
garacs123 Marzo 2009, 21:36 #5
si, ne assolda 10mila per il comparto software, ma intanto ne ha licenziati altrettanti nel comparto hw...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^