Fine del supporto mainstream per Windows Vista

Fine del supporto mainstream per Windows Vista

Termina per Windows Vista il supporto mainstream offerto da Microsoft. D'ora in poi viene attivato per le aziende l'opzione extended support, mentre per Windows XP la data ultima rimane il 2014

di pubblicata il , alle 09:11 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Come ampiamente previsto dalle roadmap ufficiali termina in queste ore il supporto mainstream per Windows Vista, e la stessa sorte tocca a Office 2007. In concreto d'ora in poi Microsoft renderà disponibili solo gli aggiornamenti di sicurezza relativi a questi prodotti e faranno eccezione solo i clienti aziendali che hanno sottoscritto appositi accordi con Microsoft. Per questa particolare tipologia di utenti sarà disponibile fino a aprile 2017 il supporto Extended.

L'immagine precedente riassume in breve la situazione relativa ai prodotti Microsoft per i prossimi anni: oltre a quanto già scritto per Windows Vista a fine 2014 termina il supporto extended per Windows XP che ha già beneficiato di proroghe nel corso degli anni scorsi.

Per quanto riguarda Windows 7 SP1 il supporto Mainstream viene garantito fino a gennaio 2015. Da qui a fine anno l'attenzione si sposta invece su Windows 8, sistema operativo disponibile da qualche settimana in beta pubblica e atteso per il prossimo autunno in versione definitiva.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheDarkMelon11 Aprile 2012, 09:20 #1
motivo in più per passare al 7..
piererentolo11 Aprile 2012, 09:26 #2
Originariamente inviato da: TheDarkMelon
motivo in più per passare al 7..

o per passare a 8
-Maxx-11 Aprile 2012, 09:31 #3
Beh, attualmente l'alternativa in commercio è Win 7
Nexol11 Aprile 2012, 09:53 #4
Originariamente inviato da: piererentolo
o per passare a 8


O per passare ad altro.
Itacla11 Aprile 2012, 09:56 #5
Originariamente inviato da: TheDarkMelon
motivo in più per passare al 7..


se ogni 3 anni fossi davvero "costretto" a passare alla release successiva di Windows/Office a quest'ora sarei già sotto i ponti con tutti i pc che ho in ufficio.

In linea di massima, supporto o non supporto, se un SO va ancora bene che bisogno c'è di cambiarlo? L'importante sono gli aggiornamenti di sicurezza.
maumau13811 Aprile 2012, 10:47 #6
Originariamente inviato da: Itacla
se ogni 3 anni fossi davvero "costretto" a passare alla release successiva di Windows/Office a quest'ora sarei già sotto i ponti con tutti i pc che ho in ufficio.

In linea di massima, supporto o non supporto, se un SO va ancora bene che bisogno c'è di cambiarlo? L'importante sono gli aggiornamenti di sicurezza.


Infatti, di solito conviene fare un salto di due generazioni (se non di più. Se i pc che hai li misuri in tonnellate andare ad inseguire l'ultima release è un costo spesso eccessivo.
Ad esempio l'ultima azienda dove ho lavorato ha un qualche migliaio di pc, e da poco sono passati a XP e office 2007, ho dovuto ad esempio lavorare anche con una macchina (abbastanza nuova) con Win 2000 e office 2000.
alexdal11 Aprile 2012, 11:02 #7
Per Itacla

Guadagni in produttivita'

Se hai 10 persone con windowsxp
rispetto a windows 7 (su mia esperienza)
valgono 15minuti x10 x 250 giorni= 78 giorni uomo solo per aspettare che si avvii il computer ed altri problemi e lentezze di un sistema di dieci anni fa rispeto ad uno di adesso.

Con Office nuovo: e' migliore, i file piu' compatti. ecc ecc

E in ufficio se il computer e' uno strumento di lavoro, ossia per produrre soldi: deve essere affidabile, veloce ed aggiornato. Anche per la soddisfazione delle persone.

Anche se ti costa 200 euro in piu' all'anno. Sono soldi spesi bene.



Tasslehoff11 Aprile 2012, 11:40 #8
Originariamente inviato da: alexdal
Per Itacla

Guadagni in produttivita'

Se hai 10 persone con windowsxp
rispetto a windows 7 (su mia esperienza)
valgono 15minuti x10 x 250 giorni= 78 giorni uomo solo per aspettare che si avvii il computer ed altri problemi e lentezze di un sistema di dieci anni fa rispeto ad uno di adesso.

Con Office nuovo: e' migliore, i file piu' compatti. ecc ecc

E in ufficio se il computer e' uno strumento di lavoro, ossia per produrre soldi: deve essere affidabile, veloce ed aggiornato. Anche per la soddisfazione delle persone.

Anche se ti costa 200 euro in piu' all'anno. Sono soldi spesi bene.
Devi mettere in conto anche:
[LIST]
[*]tempi di aggiornamento
[*]costi legati agli aggiornamenti (licensing)
[*]differenti requisiti hardware e software
[*]consulenze (o personale con l'adeguato know how per fare tutte queste attività
[*]compatibilità con i software aziendali utilizzati
[*]costi legati alle differenti procedure da adottare
[*]formazione (prendi una persona abituata al layout di Office 2003 e mettilo di fronte al layout psicopatico di Office 2010)
[/LIST]

Forse se sei in 10 il bilancio potrà anche essere vantaggioso (seppur di poco imho), se ci sono più persone è un autentico bagno di sangue.
Non è un caso che questo genere di operazioni vengono generalmente fatte dopo anni a fronte di un cambio hardware (magari per la scadenza dei contratti di fornitura).
birmarco11 Aprile 2012, 12:37 #9
Originariamente inviato da: Itacla
se ogni 3 anni fossi davvero "costretto" a passare alla release successiva di Windows/Office a quest'ora sarei già sotto i ponti con tutti i pc che ho in ufficio.

In linea di massima, supporto o non supporto, se un SO va ancora bene che bisogno c'è di cambiarlo? L'importante sono gli aggiornamenti di sicurezza.


Il supporto principale dura parecchio. Vista è uscito nel 2006/2007. Sono 5-6 anni di supporto. Più il supporto esteso. Si può tranquillamente fare una release sì e una no. Anzi... conviene!

Originariamente inviato da: alexdal
Per Itacla

Guadagni in produttivita'

Se hai 10 persone con windowsxp
rispetto a windows 7 (su mia esperienza)
valgono 15minuti x10 x 250 giorni= 78 giorni uomo solo per aspettare che si avvii il computer ed altri problemi e lentezze di un sistema di dieci anni fa rispeto ad uno di adesso.

Con Office nuovo: e' migliore, i file piu' compatti. ecc ecc

E in ufficio se il computer e' uno strumento di lavoro, ossia per produrre soldi: deve essere affidabile, veloce ed aggiornato. Anche per la soddisfazione delle persone.

Anche se ti costa 200 euro in piu' all'anno. Sono soldi spesi bene.


Dal punto di vista informatico direi anche io di aggiornare. Ma in un'azienda i costi con tanti PC sono elevati e non sempre vale la pena. Se fossi un'azienda sarei passato a Vista/7 solo per motivi di sicurezza. Il resto non è così importante da giustificare il costo per tutte quelle licenze. Poi dipende da quanto è importante il PC nelle aziende. Se devono solo fare office e 4 altre cose XP è più che sufficiente. Se il PC è parte molto importante per l'andamento dell'azienda il passaggio almeno a Vista è fondamentale
sbudellaman11 Aprile 2012, 15:52 #10
Bel sistema Vista, se possiedi un pc potente. Unica pecca l'avvio un pò troppo lento, considerando tutte le schifezze che ho all'avvio ed aggiungendo il tempo di caricamento bios impiega 1 minuto e 10 secondi e con un ssd mi aspettavo di meglio. Data la fine del supporto, ad autunno vedrò se passare a Windows 8, spero che sia un degno successore.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^