Android rende più sicura la procedura di aggiornamento

Android rende più sicura la procedura di aggiornamento

Da questo Febbraio sono comparsi degli avvisi durante l'installazioni delle patch di sicurezza di Android sui Google Pixel ed Essential Phone, ma soprattutto si potrà interrompere la procedura.

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Sistemi Operativi
GooglePixelEssential
 

Le procedure di aggiornamento sono spesso lunghe e pericolose, l'utente spesso si ritrova a rimandarle perchè non si vuole avere problemi con i dispositivi che utilizziamo tutti i giorni, spesso anche per lavoro. La sensazione è quella che portino solo rogne ed è per questo che Google ha voluto aggiungere alcune informazioni riguardanti gli update durante la schermata di aggiornamento di Android.

I più esperti sanno che gli aggiornamenti che vengono proposti sui nostri dispositivi migliorano la maggior parte delle volte la sicurezza dei nostri dati e quindi sono importanti da fare. Come possiamo veder dall'immagine riportata sotto, con i nuovi aggiornamenti delle patch di sicurezza di Febbraio 2019, Google vuole mostrare agli utenti diffidenti i vari step che vengono eseguiti durante la procedura di aggiornamento.

Inoltre ora sarà possibile interrompere e riprendere l'aggiornamento grazie ai tasti Pause e Resume posti sopra alla barra di navigazione e anche pianificare il riavvio del dispositivo così da non interrompere la nostra routine quotidiana con il nostro smartphone. La funzione era da tempo in una fase di test ma ci sono stati problemi che la hanno rimandata fino ad ora.

Al momento le patch di sicurezza di Febbraio sono uscite soltanto sui Google Pixel e Essential Phone, vedremo nei prossimi giorni se sarà possibile usufruire di questa novità anche sui telefoni di altri brand.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^