USA, il Cyber Command promosso al livello di Comando Unificato

USA, il Cyber Command promosso al livello di Comando Unificato

Con la sempre maggior rilevanza assunta dal cyber warfare, l'amministrazione Obama decide di elevare di rango la divisione che si occupa delle operazioni nel cyberspazio e della difesa delle reti militari

di pubblicata il , alle 17:05 nel canale Sicurezza
 

Secondo quanto riferisce l'agenzia stampa Reuters, l'amministrazione Obama si sta perparando a promuovere il Cyber Command degli Stati Uniti al livello di "comando unificato", portandolo quindi alla pari con gli altri nove comandi della Difesa USA.

Il Cyber Command, istituito nel 2010, ha attualmente la responsabilità delle operazioni nel cyberspace e la protezione delle reti degli apparati militari statunitensi e opera all'interno dell'United States Strategic Command, che si occupa delle operazioni spaziali, della sicurezza delle informazioni, della dissuasione strategica nucleare e altri compiti simili.

All'interno dell'organizzazione degli apparati della Difesa USA un "Unified Combat Command" è un'unità che si compone di soldati provenienti da due dipartimenti militari e che si occupa di un'ampia missione continuativa. Attualmente la Difesa USA conta nove comandi (Africa, Centrale, Europeo, Nord, Pacifico, Sud, Operazioni Speciali, Strategico e Trasporti), ciascuno dei quali opera con ruoli o giurisdizioni geografiche definite.

La promozione dell'unità ha l'implicito significato di riconoscere la maggiore importanza che il cyber warfare assumerà negli anni a venire. Le Cyber Operations sono cresciute nel corso degli ultimi anni, con il Cyber Command che ha condotto vari attacchi contro lo Stato Islamico.

L'elevazione di grado avrà anche l'effetto di separare il Cyber Command dalla National Security Agency, con cui attualmente condivide anche il direttore. La divisione è dovuta anche all'evoluzione operativa di ciascun gruppo: laddove, infatti, l'NSA si occupa principalmente con la raccolta di informazioni, il ruolo del Cyber Command sembra essere più attivo e rivolto al contenimento dei cyberattacchi e all'organizzazione di contro-offensive.

Il piani definitivi non sono ancora stati delineati con precisione e il ruolo del Cyber Command è ancora in fase di valutazione e analisi al Pentagono. Il quale comunque aveva già richiesto, precedentemente nel corso dell'anno, un finanziamento di 35 miliardi di dollari per aumentarne le capacità offensive.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Phantom II09 Agosto 2016, 08:16 #1
Per farla breve, complesso militare-industriale statunitense sempre più invasivo.
C'è proprio da rallegrarsene constatata la sistematica escalation di disastri causata da questi soggetti guidati da un sedicente premio nobel per la pace, dettaglio sempre da ricordare.
Eress09 Agosto 2016, 09:10 #2
USA e guerra sono ormai sinonimi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^