Un messaggio contro il cyberbullismo da Trend Micro

Un messaggio contro il cyberbullismo da Trend Micro

L'azienda che opera nell'ambito della sicurezza ha dato il via a una campagna digitale di security awareness strutturata su una serie di videopillole che supportano i minori nell’adozione di pratiche corrette di navigazione internet e utilizzo dei social media

di pubblicata il , alle 20:01 nel canale Sicurezza
Trend Micro
 

Sensibilizzare i minori sui rischi a cui sono sottoposti con l'esposizione a internet e ai social media moderni. È l'obiettivo della nuova campagna di security awareness di Trend Micro, azienda con molti anni di esperienza nel settore della sicurezza. Cyber Bullismo, fake news, condivisione di immagini o video non appropriati, sono alcuni temi affrontati dalla nuova campagna digitale strutturata intorno a video pillole.

L'iniziativa è stata presentata con un evento dedicato svoltosi a Milano, che ha visto fra gli ospiti Giammaria De Paulis, Componente Gruppo di Lavoro “Non perdiamoci di vist@” UNICEF Italia.

Dedicata ai minori e ai genitori come audience primarie, la campagna digitale ha l’obiettivo di mostrare quali sono le pratiche corrette di navigazione e di utilizzo del web da adottare, per utilizzare in maniera consapevole internet, i social media e, più in generale, i moderni dispositivi tecnologici.

Trend Micro cyberbullismo

La campagna è stata intitolata “Conta fino a 3!” e si articola in 5 video pillole realizzate come animazione da noti graphic novelist. I protagonisti sono due bambini, Alice e Tommy, che mentre utilizzano un dispositivo tecnologico nelle varie attività del proprio quotidiano, si trovano davanti a un bivio che potrebbe condurli a una situazione di pericolo. Una voce fuori campo avvisa di “Contare fino a 3” e riflettere, prima di scegliere come comportarsi, e di rivolgersi anche a un adulto ogni volta che si ha un dubbio.

Perché alla fine, ed è il messaggio della campagna, quello che conta davvero è parlare e discutere di queste situazioni, per riuscire a gestirle nella maniera corretta.

È possibile visionare i video su YouTube. Sono 5 e sono basati su questi temi: informazioni condivise via chat, materiale e fotografie che circolano in rete, conversazioni in chat, gaming online e cyberbullismo.

“Oggi l’età media in cui un bambino riceve il suo primo smartphone si sta abbassando sempre di più” afferma Lisa Dolcini, Responsabile Marketing e Comunicazione Trend Micro. “I bambini interagiscono sempre prima con gli strumenti digitali, per questo è fondamentale insegnare loro come utilizzarli, per evitare che li adoperino nel modo sbagliato, che si rendano protagonisti o diventino vittime degli episodi sbagliati. Trend Micro è in prima linea in questa attività di formazione, per noi è fondamentale far crescere i cittadini digitali del futuro, perché non ci si protegge dalle minacce IT solo con le soluzioni, ma soprattutto con la consapevolezza”.

La campagna “Conta fino a 3!” si inserisce all’interno del progetto globale di volontariato di Trend Micro, Internet Safety For Kids And Family, che l’azienda promuove in tutto il mondo per fornire ai ragazzi, alle famiglie e agli insegnanti gli strumenti necessari per essere cittadini digitali consapevoli, utilizzare in modo informato la rete Internet e renderla un luogo sicuro per i minori, proteggendoli dai rischi e dalle minacce a cui possono andare incontro durante la navigazione. In Italia, Trend Micro partecipa attivamente a incontri formativi contro il cyber bullismo nelle scuole.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Saturn23 Novembre 2019, 00:04 #1
Iniziativa tutto sommato lodevole. Sempre l'occhio vigile del genitore ci vuole, ma un consiglio in più non fa mai male...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^