Trump potrebbe vietare la crittografia end-to-end

Trump potrebbe vietare la crittografia end-to-end

Alcuni alti funzionari dell'amministrazione Trump e alcune agenzie di sicurezza statunitensi vorrebbero vietare la crittografia end-to-end. Le motivazioni sarebbero legate alla sicurezza nazionale. Ma non tutti sono concordi sul da farsi.

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Sicurezza
AppleWhatsAppGoogleFacebook
 

La crittografia end-to-end è una delle "armi" più potenti che l'utente ha per salvaguardare le sue conversazioni private affinché malintenzionati non ne leggano il contenuto. Ovviamente non è un sistema infallibile e anche se non si può direttamente rompere, si può scavalcare.

Donald Trump telephone

Un esempio lo ha dato Paul Durov (CEO di Telegram) che ha scritto in passato "3 anni fa WhatsApp ha annunciato di aver implementato la crittografia end-to-end in modo che nessun terzo avrebbe potuto accedere ai messaggi. Questo ha coinciso con una spinta aggressiva per tutti i suoi utenti ad eseguire il backup delle chat sul cloud. Peccato che una volta effettuata questa operazione, i messaggi non sono più protetti dalla crittografia end-to-end e sono accessibili agli hacker e alle forze dell'ordine".

Vista però la sua diffusione in applicazioni come Telegram, WhatsApp, Messenger (Facebook) e visto il numero di utenti coinvolti, si tratta comunque di un sistema di protezione in più anche se salvaguardando la privacy di tutti gli utenti però si proteggono indirettamente anche i criminali.

Per questo la riunione dei funzionari di alto livello di Donal Trump che vuole impedire l'utilizzo della crittografia end-to-end all'interno delle app delle società statunitensi potrebbe aprire una nuova "guerra".

I funzionari (tra cui quelli di almeno due agenzie governative come CIA, NSA o FBI) starebbero pensando di spingere il congresso a fare un passo per evitare una strategia chiamata "going dark" (sostanzialmente permettere che gli utenti possano nascondere dati).

Da un lato quindi le agenzie spingono affinché i dati degli utenti siano più controllabili, dall'altro però questo permetterebbe anche a malintenzionati di avere più facile accesso agli stessi. Vista la situazione particolarmente delicata e le possibili critiche, non c'è stata ancora un decisione definitiva in merito.

In particolare le due fazioni che "litigano" sulla crittografia end-to-end sarebbero da una parte il Dipartimento di Giustizia e l'FBI mentre dall'altra il Dipartimento del Commercio e quello di Stato.

Per i primi, la sicurezza delle persone da terroristi o criminali dovrebbe essere visto come un bene superiore a tutto. Di contro le conseguenze economiche che una decisione del genere porterebbe non convince la seconda fazione.

Una delle vicende che viene ricordata è quella della strage di San Bernardino dove morirono 16 persone. Parte della vicenda ruotò attorno a un iPhone 5c che conteneva informazioni utili alle indagini ma che Apple si rifiutò di "violare". Successivamente l'FBI riuscì comunque nel suo intento, ma l'opposizione della società di Cupertino destò preoccupazione tra gli inquirenti.

Casi del genere o la possibilità di scongiurare un nuovo 11 Settembre sono spesso messi in risalto dalle autorità che vorrebbero un maggiore controllo dei dati, pur conoscendo i rischi di una tale operazione. Solo il tempo ci dirà come andrà a finire l'ennesimo braccio di ferro sul tema della privacy e della sicurezza.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
DanieleG01 Luglio 2019, 18:26 #1
Fermatelo -_-
Madcrix01 Luglio 2019, 18:31 #2
Come se questo idiota sapesse cos'è la crittografia end-to-end, al solito qualcuno dietro fa pressione
LukeIlBello01 Luglio 2019, 18:45 #3
skype e what'sapp erano affidabili finchè non sono stati acquisiti dai rispettivi proprietari odierni.. MS e FB campano con i dati raccolti, sia per la vendita sottobanco di queste info, sia perchè la pubblicità mirata è uno dei business piu remunerativi..
si capisce che NON è prioritario per loro nascondere info degli utenti, anzi il contrario.. per cui ad oggi telegram resta la sola app affidabile (e guarda caso è l'unica prodotta
nel vecchio continente al di fuori del controllo degli yankees)
AndreaW1001 Luglio 2019, 19:37 #4
Dico la mia, ma chi vuole usare certi servizi per commettere reati sa benissimo come fare anche se Trump toglie la crittografia. Ci sono aziende in molti paesi, fuori dalla giurisdizione USA, che hanno servizi di messaggistica crittografati (tipo Telegram) oppure si usano le decine di servizi online accompagnati ad una VPN.
L'unica cosa che si colpisce, in questo modo, è l'utente medio, di certo non il terrorista con una cellula dietro le spalle.

L'FBI ha violato l'iPhone del terrorista e.. non ci ha trovato nulla di utile.
Okkau01 Luglio 2019, 20:36 #5
Originariamente inviato da: AndreaW10

L'FBI ha violato l'iPhone del terrorista e.. non ci ha trovato nulla di utile.


...e gli è costato pure 900.000 dollari...FARLO FARE.
DukeIT02 Luglio 2019, 08:28 #6
Cioè, ammettono candidamente che non vogliono questa crittografia perché hanno bisogno di spiare?
E poi fanno quello che hanno fatto perché "forse, non si sa mai", i cinesi potrebbero farlo anche loro?
E tra una Cina che non si sa, ma forse potrebbe spiarci e gli USA che lo fanno sicuramente, e ce lo dicono pure, dovremmo scegliere questi ultimi?
pabloski02 Luglio 2019, 10:00 #7
Originariamente inviato da: DukeIT
Cioè, ammettono candidamente che non vogliono questa crittografia perché hanno bisogno di spiare?
E poi fanno quello che hanno fatto perché "forse, non si sa mai", i cinesi potrebbero farlo anche loro?
E tra una Cina che non si sa, ma forse potrebbe spiarci e gli USA che lo fanno sicuramente, e ce lo dicono pure, dovremmo scegliere questi ultimi?


Ma allora i film della Marvel non li hai guardati?

Loro sono I BUONI!!! Ta ta ta, Capitan America che salva i bambini ( strangolandoli nelle culle ).

Guarda quanto sono bravi ed onesti https://www.zerohedge.com/news/2019...phone-dataagain

Sul serio, come scrisse Franklin, uno dei padri fondatori: "Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza, non merita né la libertà né la sicurezza.".
DukeIT02 Luglio 2019, 10:08 #8
Vero. Però fa strano sentire queste notizie dopo aver sentito per un'estate della guerra di Trump a chi potrebbe, forse, spiare, nella quale ci ha coinvolti tutti.
zappy02 Luglio 2019, 11:17 #9
Originariamente inviato da: DukeIT
Vero. Però fa strano sentire queste notizie dopo aver sentito per un'estate della guerra di Trump a chi potrebbe, forse, spiare, nella quale ci ha coinvolti tutti.


non è certo il primo nè sarà l'ultimo che pretende di fare quello che non vuole che facciano gli altri...

c'è chi vuole andare a farsi un viaggio in africa, ma non vuole che da là vengano a farsi un viaggio qua.
c'è chi vuole avere i servizi ma non vuole pagar le tasse (le devono pagare gli altri)
c'è chi vuole rubare ad altri ma non vuole che rubino a lui...
l'elenco è infinito.
300002 Luglio 2019, 15:38 #10
Oramai abbiamo capito tutti che la prassi è spararla grossa, grossissima, per vedere l'opinione pubblica quanto dorme e in base a questo fare il passo voluto…
ma voluto questo paio di p...
nulla può vincere su un Popolo Unito.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^