Toshiba annuncia lo sviluppo di un nuovo RNG

Toshiba annuncia lo sviluppo di un nuovo RNG

Il colosso giapponese ha svelato il nuovo generatore di numeri casuali, in grado di raggiungere un output di due megabit al secondo

di pubblicata il , alle 10:35 nel canale Sicurezza
Toshiba
 

Tohsiba Corporation ha annunciato nel corso dei giorni passati lo sviluppo di una nuova tecnologia coinvolta nei sistemi di sicurezza informatica. Si tratta di un generatore di numeri casuali (RNG - Random Number Generator) che, secondo le dichiarazioni dell'azienda giapponese, è in grado di raggiungere il più alto tasso di output per area, riuscendo a generare numeri casuali alla velocità di 2 megabit al secondo.

I sistemi di generazione di numeri casuali sono particolarmente importanti nei processi crittografici, dal momento che l'efficacia di molti algoritmi dipende proprio dalla capacità dell'RNG eliminare la periodicità di produzione dei numeri.

La dimensione della circuiteria del nuovo RNG è di soli 1200 micrometri quadrati; la nuova soluzione adotta un convertitore A/D che amplifica il rumore elettronico convertendolo in digitale e producendo così numeri casuali. Il rumore è prodotto da una piccola circuiteria integrata nell'RNG che si basa su un fenomeno fisico degli elettroni presenti nello strato di nitrato di silicio di un transistor, che intrappola e rilascia un'elevata densità di elettroni ad un tasso molto alto.

Il nuovo RNG, inoltre, non risulta essere influenzato da variazioni di temperatura, un problema comune per la maggior parte dei RNG fisici. Maggiori informazioni nel comunicato stampa ufficiale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Crux_MM08 Febbraio 2008, 11:47 #1
WOW!
1200 micrometri quadri..
Non ho voglia di fare la conversione ma deve essere tanto, parlando di una circuiteria!
Mi sembra un'ottima cosa: almeno sui brute siamo più coperti!
Baltico08 Febbraio 2008, 12:22 #2
per i brute basterebbe mettere un delay come c'è al login di windows

1 secondo 5 secondi 10 secondi 20 secondi etc etc

hai voglia ad aspettare
bist08 Febbraio 2008, 18:30 #3
Originariamente inviato da: Baltico
per i brute basterebbe mettere un delay come c'è al login di windows

1 secondo 5 secondi 10 secondi 20 secondi etc etc

hai voglia ad aspettare


Il brute forcing si fa offline sui file, mica nella schermatina di login!
Pitoleonte11 Febbraio 2008, 09:03 #4

Crittografia e numeri casuali

C'è una cosa che non capisco.
Nella crittografia, per quanto ne so, il generatore [U]deve[/U] essere pseudocasuale.
Questo perchè, opportunamente innescato, possa rigenerare esattamente la stessa successione di numeri permettendo così di decifrare il messaggio.
Con un generatore realmente casuale si possono al massimo generare le chiavi di cifra.
jepessen11 Febbraio 2008, 09:55 #5
Originariamente inviato da: Pitoleonte
C'è una cosa che non capisco.
Nella crittografia, per quanto ne so, il generatore [U]deve[/U] essere pseudocasuale.
Questo perchè, opportunamente innescato, possa rigenerare esattamente la stessa successione di numeri permettendo così di decifrare il messaggio.
Con un generatore realmente casuale si possono al massimo generare le chiavi di cifra.


Decisamente no... Sono pseudocasuali perchè è impossibile creare numeri veramente casuali con una macchina deterministica quale il computer, che non ha dentro di sè eventi puramente casuali come il rumore elettronico che sfrutta invece questo chip.

Una volta creata la coppia di chiavi, non importa come sono state create. L'importante è che un numero lo dai a tutti come chiave pubblica, ed uno te lo tieni per te come chiave privata. La chiave è formata solo da questi due numeri.

D'altronde, se uno sapesse il 'seme iniziale' della sequenza pseudo-casuale, potrebbe allore decifrare il tuo messaggio, ed avrebbe la stessa importanza della chiave privata... Non funziona così.

D'altronde, molti programmi (come ad esempio truecrypt), associano eventi casuali alla generazione delle chiavi. Ad esempio, se crei una coppia di chiavi, vedrai il numero casuale cambiare mentre muovi il mouse.

Etc etc

Daniele

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^