Symantec: da agosto lo spam è calato del 47%

Symantec: da agosto lo spam è calato del 47%

Secondo un recente resoconto di Symantec, dal mese di agosto ad oggi lo spam è calato del 47%. Ma ancora non basta

di pubblicata il , alle 16:46 nel canale Sicurezza
Symantec
 

Il volume totale dello spam, ovvero dei messaggi non richiesti che ogni giorno infestano le caselle e-mail degli utenti di tutto il mondo, continua a calare. Ad affermarlo è Symantec, che di recente ha pubblicato un interessante resoconto sulla situazione attuale.

In accordo con i dati forniti da Symantec, ad ottobre la diffusione dello spam a livello globale ha subito un calo mese su mese del 22%, oppure del 47% se si fa riferimento al mese di agosto. Tale riduzione pare sia da attribuire alla chiusura di alcuni importanti network di spam come spamit.com e della botnet Bredolab.

Nonostante il calo sia piuttosto significativo, lo spam costituisce ancora circa l'86,6% dei messaggi circolati nel corso del mese di ottobre; tale percentuale rappresenta sì il valore più basso mai registrato da Symantec da settembre 2009 ad oggi, ma risulta essere comunque elevata.

I dati pubblicati da Symantec sembrano essere in linea con quelli pubblicati in un recente report da Kaspersky. Secondo la software house russa infatti lo spam costituisce l'82,3% dei messaggi circolati nel corso del terzo trimestre dell'anno.

Symantec inoltre segnala come i tentativi di truffa e furto degli account strettamente correlati allo spam attraverso i siti di social networking rappresentino per il momento solo il 4% di tutti gli attacchi di phishing registrati nel corso dell'ultimo mese, nonostante il numero di questo tipo di minacce sia cresciuto dell'80% rispetto a settembre.

Una delle tipologie di attacco più utilizzate dai cyber-criminali per rubare le credenziali di accesso degli utenti è quella di inviare e-mail fingendo di essere il servizio di sicurezza di uno dei vari social network esistenti: paradossalmente il messaggio inviato invita le vittime ad inserire le proprie user-ID e password al fine di rendere più sicuro il proprio account.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
v1nline15 Novembre 2010, 16:52 #1
dal grafico sembra semplicemente che la gente usi di meno l'email. lo spam è costante.
la notizia semmai è che il phishing è aumentato dell'80%.
zappy15 Novembre 2010, 16:56 #2
Originariamente inviato da: v1nline
dal grafico sembra semplicemente che la gente usi di meno l'email. lo spam è costante.
la notizia semmai è che il phishing è aumentato dell'80%.


non sai leggere il grafico: le mail legittime sono la fettina fra la linea blu e quella rossa. lo spam è l'enorme area SOTTO la linea rossa.
ibm1715 Novembre 2010, 16:57 #3
dal grafico sembra che il calo di spam sia direttamente proporzionale al calo totale delle email, fatto abbastanza strano..
zappy15 Novembre 2010, 17:03 #4
Originariamente inviato da: ibm17
dal grafico sembra che il calo di spam sia direttamente proporzionale al calo totale delle email, fatto abbastanza strano..


ma pure tu?
aho, ma non sapete leggere i grafici!!!

è anche vero che non è fatto proprio benissimo, ma suvvia... si capisce.
AndreKap15 Novembre 2010, 17:15 #5
Originariamente inviato da: ibm17
dal grafico sembra che il calo di spam sia direttamente proporzionale al calo totale delle email, fatto abbastanza strano..


Semmai è il contrario: il calo totale delle email è direttamente proporzionale al calo di spam, fatto abbastanza naturale visto che ne costituisce l'80%.....
Wildhoney15 Novembre 2010, 18:09 #6
Se non sbaglio, giusto il mese scorso è stata chiusa una delle più grandi sorgenti di spam al mondo, dall'eloquente nome di SpamIt. Pur non ricordando i dati precisi, mi era rimasto impresso il fatto che il volume di mail emesso da tali server corrispondesse a percentuali non esigue dello spam totale a livello mondiale.
Probabilmente anche questo fatto ha contribuito al raggiungimento dei risultati ottenuti.
ibm1715 Novembre 2010, 19:10 #7
Ahhhhhh ora ho capito! non sono le email ad essere usate di meno, ma visto che c'è meno spam, generalmente sono inviati meno messagi! scusate se ci ho messo un po'!
tulifaiv15 Novembre 2010, 19:11 #8
ma che calato.

è la gente che disinstalla a manetta il loro AV, e pensano che nessuno mandi più mail
v1nline15 Novembre 2010, 19:45 #9
zappy sei un genio, complimenti. meno male che ci sei tu.


Originariamente inviato da: tulifaiv
ma che calato.

è la gente che disinstalla a manetta il loro AV, e pensano che nessuno mandi più mail


thedoctor196816 Novembre 2010, 00:41 #10

Facebook

Non è calato lo spam, si è spostato in parte verso quel fenomeno spaventoso che è facebook che per tantissime persone sta sostituendo ogni mezzo di comunicazione

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^