Safer Internet Day 2009: ecco le iniziative

Safer Internet Day 2009: ecco le iniziative

Dal 2004, il 10 febbraio è il Safer Internet Day, un’iniziativa creata con lo scopo di promuovere un uso più responsabile di Internet e delle tecnologie informatiche, in particolare tra i più giovani.

di pubblicata il , alle 16:32 nel canale Sicurezza
 

Dal 2004, il 10 febbraio è il Safer Internet Day, un’iniziativa creata con lo scopo di promuovere un uso più responsabile di Internet e delle tecnologie informatiche, in particolare tra i più giovani. Si tratta icuramente di una buona idea, visto l’incredibile numero di minacce e pericoli presenti in Rete. In particolare l'attenzione è alta nei confronti dei bambini, lotta ai contenuti illegali e in generale, contenuti non desiderati dagli utenti, in un approccio di collaborazione coordinato dall'Unione Europea.

Tra le iniziative italiane figurano convegni e progetti nelle scuole, ma l’evento principale del Safer Internet Day 2009 si svolgerà in Lussemburgo e sarà presenziato da Viviane Reding, Commissario Europeo per la società dell’informazione e dei media. Il tema sul quale l’evento concentrerà l’attenzione è il social networking: un fenomeno che si è ampiamente e rapidamente diffuso tra i giovani negli ultimi anni.

Il Safer Internet Day mira a promuovere un utilizzo sicuro della rete, delle tecnologie on-line e telefonia mobile e a combattere comportamenti e contenuti illegali o dannosi.Senza un’adeguata conoscenza delle possibili precauzioni, i cybercriminali avrebbero vita fin troppo facile. Sono moltissimi i programmi che presentano vulnerabilità e bug che i criminali possono utilizzare per accedere ai dati di ognuno di noi; per permettere l’accesso al nostro computer da parte di un cybercriminale, non bisogna per forza aver visitato dei siti pericolosi.

Tra le aziende informatiche che partecipano attivamente a questa iniziativa troviamo nomi del calibro di Microsoft e Kaspersky Lab. Maggiori infromazioni sull'iniziativa sono disponibili sul sito italiano. Ad esempio Aldo Del Bò, Consumer Sales Director di Kaspersky Lab Italia, ha dichiarato “Le minacce legate ai social network sono divenute serie e pericolose proprio di recente. L’idea che vi sta dietro è molto semplice: i “cyber gangsters” rubano l’identità di un amico on-line per attaccare gruppi più ampi di cui “conoscono” il contatto". "Un’adeguata informazione sul livello di criminalità presente in Internet è estremamente importante per gli utenti di tutte le età

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Opteranium10 Febbraio 2009, 16:43 #1

ti svegli alle tre per guardare quei siti un po' porno...

pop porno, porno, porno....
fires8910 Febbraio 2009, 17:11 #2
Campagna lodevole....imho bisogna proteggere i bambini che i genitori per non sentirli lasciano ore ore da soli davanti al PC...
clovis10 Febbraio 2009, 19:06 #3
Ottima iniziativa e un' altra occasione che andrà perduta. La presenza di MS e Kaspersky non mi piace per niente. Questi signori premeranno affinchè passi il concetto che "La sicurezza è un PRODOTTO acquistabile". La "sicurezza" è UN ATTEGGIAMENTO!!! e più che mai in informatica. Iniziativa che si rivelerà essere solo un mega-spottone per MS e KS a spese dei contribuenti UE (quindi noi) col beneplacito di burocrati 60enni che ne capiscono meno di un dodicenne di IT e di ciò che rappresenta oggi a livello sociale.
Perchè non hanno coinvolto le Free Software Foundation??!!?? visto che gli OS open (e tutta la filosofia open, del resto) NASCONO proprio per essere "sicuri"...
Non tocco neanche l'argomento genitori-figli di oggi perchè mi viene il vomito. Sui genitori di oggi ci scatarro su. (come insegnano gli afterhours)
Disgustorama. Come al solito.
Angelonero8710 Febbraio 2009, 20:47 #4
Microsoft mi sembra sia uscita dal mercato delle suite di sicurezza...

@fires imho...i genitori dovrebbero smettere di "parcheggiare" i loro figli invece di dedicargli + tempo
emilione11 Febbraio 2009, 10:09 #5
Avete ragione!
Mio figlio, 12 anni, e mia figlia, 10 anni, mai più di 2 ore davanti al PC e sempre con la presenza vigile ma discreta mia o di mia moglie.
Libertà illimitata di giocare a pallone nel parco o andare in bicicletta con le amichette.
Meno ore davanti alla TV e PS3 e più aumenta la loro paghetta!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^