Pirateria ed occupazione

Pirateria ed occupazione

La Bsa presenta i dati di una ricerca sulla pirateria in Italia. Le cifre sulla diffusione del fenomeno e le perdite per il mercato del software sono sconcertanti.

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 10:46 nel canale Sicurezza
 

Beth Scott e Paolo Ardemagni, rispettivamente vicepresidente Europe e presidente Italia della Bsa (Business Software Alliance) hanno delineato il panorama italiano in merito alla pirateria informatica.
Il fenomeno, come è ben noto, è estremamente diffuso, ma nel corso di una conferenza i due esponenti della BSA hanno fornito percentuali e numeri: indice di pirateria del 46% e perdite per 450 milioni di euro all'anno.
Queste perdite per le software house si trasformano di fatto nella perdita di 37 mila posti di lavoro in cinque anni.

L'articolo di CWW.it è disponibile a questo indirizzo

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^