Panda Software dà un prezzo allo spam

Panda Software dà un prezzo allo spam

La società che sviluppa soluzioni per la sicurezza ha quantificato economicamente i costi di gestione dello spame e dell'utilizzo di risorse aziendali per altri scopi

di pubblicata il , alle 16:51 nel canale Sicurezza
 

Lo spam costa. Questa semplice affermazione quantomai banale è però purtroppo assai realistica e Panda Software ha cercato di quantificarla.

I risultati di una ricerca recentemente pubblicata dalla nota software house indica che il 21% del traffico email aziendale è costituito da spam, mentre il 5% del traffico email attuale è costituito da virus e altro malware.

La gestione di tale traffico virale costa in media 136 mila euro per azienda all'anno. Lo studio ha anche analizzato le attività condotte dai lavoratori nell'arco dell'orario di lavoro e i risultati sono poco incoraggianti. Pare infatti che il 40% del traffico internet non sia relativo ad attività lavorative e, sempre secondo Panda Software, buona parte di tale traffico web è rivolto a risorse pornografiche.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Baltico18 Settembre 2006, 16:53 #1
se impelmenteranno i domini .xxx già daranno un bel taglio alla navigazione su siti pornografici
fabrizioshock18 Settembre 2006, 16:55 #2
Chissa chi saranno i veri creatori di tutti questi Spam, Virus, Malware......

Non Saranno mica i produttori di antivirus......vero!!!
Be..!!Almeno il loro lavoro dura in eterno, e gli ignoranti continuano a comprare Antivirus, Anticazz........
kmetal18 Settembre 2006, 17:16 #3

Antivirus Sapiens

Bhe secondo me l'indagine è stata fatta all'interno dell'azienda chi meglio di loro sanno cosa visitano i clienti e con la scusa....... si pornazzano pure loro. Ma andate tutti a cag...
bjt218 Settembre 2006, 18:09 #4
Un motivo in più per non creare mai i domini .xxx! Come guadagnerebbero poi quei poveri gestori di quei siti???

Ma non erano .org i domini pornografici?!?!?
myrdrwin18 Settembre 2006, 21:25 #5
No sono punto .aah
MyKaOs19 Settembre 2006, 10:04 #6
Sono .g
Scusate ma non ho resistito...
nudo_conlemani_inTasca19 Settembre 2006, 11:13 #7
Ma come fanno gli impegati a navigare.. non hanno le mani impegnate?
SpyroTSK20 Settembre 2006, 19:07 #8
@baltico: si www.porno.xxx bene, poi faccio www.baltico.it che con uno script php richiamo il contenuto di www.porno.xxx senza che il client sia reindirizzato su www.porno.xxx non e' illegale farsi pubblicita'

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^