Nuova funzionalità anti scam per Google Gmail

Nuova funzionalità anti scam per Google Gmail

Google introduce nel proprio servizio di posta elettronica Gmail una nuova funzionalità per incrementare ulteriormente la sicurezza degli account

di pubblicata il , alle 11:07 nel canale Sicurezza
Google
 

Google ha da poco introdotto nel popolare servizio di posta elettronica Gmail una nuova funzionalità per la geolocalizzazione degli accessi al fine di incrementare ulteriormente la sicurezza degli account.

L'idea su cui si basa questo nuovo sistema di sicurezza è piuttosto semplice: quando un utente effettua la procedura di login, Google cerca di risalire attraverso l'indirizzo IP all'area geografica da cui avviene la connessione e ne tiene traccia.

Qualora in un account vengano rilevati accessi da zone troppo distanti tra loro e in un intervallo temporale troppo ristretto, Google provvede ad avvisare l'utente che la casella di posta potrebbe essere stata violata, inoltre, viene fornita la possibilità di cambiare al volo la password di accesso.

Secondo Pavni Diwanji, engineering director di Google, questo nuovo sistema non può sostituire in toto le tradizionali pratiche sulla sicurezza, tuttavia dovrebbe fornire una soluzione in grado di arginare sensibilmente il crescente numero di account che ogni giorno sono oggetto di scam da parte di malintenzionati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Manwë29 Marzo 2010, 11:18 #1
Innovativo e utile, molto interessante come opzione per la sicurezza. Ma il dubbio mi resta: la privacy?
Pikazul29 Marzo 2010, 11:23 #2
A meno che tu non pensi che i dipendenti google abbiano libero accesso ai database e possano mettersi a leggere la tua posta e controllare da dove accedi, non vedo come inserire un ip in un database violi la tua privacy.
atomico8229 Marzo 2010, 11:39 #3
non ho capito una cosa.. ma se io sono in italia...poi faccio loggare il mio account ad un amico in america... il mio amico dovrebbe ricevere un msg di errore? non capisco quando si cambia la psw..
montanaro7929 Marzo 2010, 11:41 #4
e se io carico gmail dall' ufficio e poi sempre dall' ufficio carico gmail ma con un proxy (es vtunnel.com) ? che succede ?
sirhaplo29 Marzo 2010, 12:02 #5
Io ho pensato ad un'altra cosa.
Ma come ti avverte Google ? Spero non su GMail.

Del tipo che mi entrano nell'account, lo usano per un pò, e poi mi arriva un messaggio in mail con scritto "Hey che ne dici di cambiare la pass, visto che c'è un infame in cambogia che ti usa l'account"
Taiki29 Marzo 2010, 13:11 #6
@sirhaplo magari con un messaggio non cancellabile che appare per 10 giorni appena accedi su Gmail
mau.c29 Marzo 2010, 13:45 #7
don't be evil google...
gatsu.l29 Marzo 2010, 13:56 #8
@Taiki
alquanto inutile così chi viola la mail leggerebbe anche questo avviso; un sistema più sicuro anche senza geolocalizzazione lo si può ottenere usando 2 mail; organizzando il mail server così:

1 blocco della possibilità di cambiare i dati sensibili della mail onfly;
2 quando si necessita il cambio di qualche dato si clicca su un link nella casella mail la quale provvede ad inviare una mail alla casella secondaria;
3 accedo alla mail secondaria;
4 attraverso il link posso modificare i dati personali;

2.5 (opzionale) sarebbe utile che la mail secondaria invii un sms di notifica dell'arrivo di una mail da parte dell'indirizzo primario

un tale sistema renderebbe molto difficile rubare gli account
morpheus909029 Marzo 2010, 19:22 #9
c'è sempre un altro account di porta che è stato inserito al momento dell'iscrizione, forse manda come avviso su gmail di andare a controllare lì
pierr29 Marzo 2010, 23:30 #10
Il messaggio viene visualizzato solo da chi effettua l'accesso dall'IP riconosciuto come abituale, chi si connette dall'IP non abituale non vede niente.
Ecco un'immagine
Link ad immagine (click per visualizzarla)
[SIZE="2"]da lifehacker.com[/SIZE]

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^