Meeting segreto per la sicurezza in casa Microsoft

Meeting segreto per la sicurezza in casa Microsoft

La scorsa settimana molte società di sicurezza ed enti governativi si sono incontrati in gran segreto nel quartier generale di Microsoft per discutere del problema della sicurezza online.

di pubblicata il , alle 09:02 nel canale Sicurezza
Microsoft
 
Un meeting in "gran segreto" quello che si è tenuto la scorsa settimana a Redmond, nel quartier generale di Microsoft. Argomento discusso: la sicurezza su internet.

Gli invitati al meeting - rappresentanti di società di antivirus e di sicurezza, CERT, esercito americano, dipartimento per la sicurezza nazionale, FBI, SANS, Cisco e ovviamente Microsoft - hanno parlato su come poter vincere la battaglia che negli ultimi anni si è scatenata in maniera sempre più feroce sul campo di battaglia denominato internet.

Gadi Evron, experto di botnet per la società israeliana Beyond Security, ha dichiarato che attualmente è il mondo dell'underground ad avere il controllo di Internet. "Se vogliono buttare fuori gioco qualcuno, possono farlo tranquillamente attraverso botnet e altre tipologie di attacco" ha dichiarato Evron.

Il meeting, ISOI DA Workshop, è stata l'occasione per incontrarsi e collaborare per chiarire come poter vincere la battaglia. "Abbiamo deciso di incontrarci, di guardarci faccia a faccia per capire come possiamo collaborare. Abbiamo già perso la guerra secondo me, questo è un buon punto di partenza per vincere qualche battaglia" ha poi continuato Evron.

I partecipanti sono stati ben accorti nel non rilasciare ulteriori dichiarazioni e hanno fatto trafugare pochissimi dettagli riguardo questo incontro, non sono stati comunicati neanche gli speaker che hanno tenuto le presentazioni. L'idea è stata quella di incontrarsi in un posto sicuro per potersi scambiare informazioni nella lotta contro gli attacchi zero-day, attacchi mirati, botnet, worm, phishing, falle nei sistemi di sicurezza bancari e collaborazione con le forze dell'ordine per l'arresto dei cybercriminali.

"L'unica vera speranza che abbiamo è quella di poter mettere insieme tutte le informazioni per poterle condividere" ha dichiarato Randy Abrams, speaker per ESET, "sebbene si siano fatti notevoli passi avanti nelle comunicazioni online, incontrarsi e conoscersi personalmente è più sicuro".

Fonte: DarkReading

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

54 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
crepesdesela30 Gennaio 2007, 09:20 #1
Mettere insieme tutte le informazioni? Ah ah ah! Se ci fosse Kubrick girerebbe Dottor Stranamore 2!
liviux30 Gennaio 2007, 09:24 #2

Security by obscurity

Probabilmente avranno tenuto la riunione a luci spente e incappucciati come massoni, seduti attorno al prototipo del PC sicuro al 100%. Spento e senza hard disk.
crepesdesela30 Gennaio 2007, 09:27 #3
Si vedeva il lumino del tiro di qualche sigaretta e la voce sospetta di Fiorello che imita Camilleri: "Il commissario Montalbano in riunione sotto l'Etna"
evildarkshadow30 Gennaio 2007, 09:33 #4
Ma almeno hanno fatto una riunione seria no come i nostri politici alla Reggia di Caserta senza decidere un cavolo !!!
Se erano come i nostri la facevano alla Casa Bianca !!!
che poi magari puo far sorridere che fanno riunioni in segreto!!!
Potevano chiamare qualche partner no americano pure no ???

GabrySP30 Gennaio 2007, 09:48 #5
Se è uscita la news, tanto segreto non era questo meeting

Un UP all' "experto di botnet"
Automator30 Gennaio 2007, 09:52 #6
francamente non è che avere internet controllato da microsoft e dagli usa sia meglio.....
danyroma8030 Gennaio 2007, 09:53 #7
secondo me hanno parlato anche di alieni e della fine del mondo ed hanno discusso su come evitare tutto ciò utilizzando server microsoft.
chaosbringer30 Gennaio 2007, 10:01 #8
un meeting in un posto sicuro? a casa di microsoft?

x me era un lan party...
-fidel-30 Gennaio 2007, 10:01 #9
Riunionie in un posto sicuro = "a casa Microsoft"?

A parte gli scherzi, non mi sembra un bel modo per affrontare i temi della sicurezza informatica.
Ormai è chiaro a tutti che ci troviamo di fronte a vere e proprie "logge massoniche" che si arrogano il diritto di decidere "per il nostro bene" il futuro del computing, o "trusted computing" come gli piace definirlo...
...e lentamente ma inesorabilmente il TPM diverrà realtà, alla faccia di chi pensa che sia solo "terrorismo informatico"...

PS: e non mi dite che non c'entra nulla perchè c'entra eccome.

EDIT: ma per questa gente la sicurezza informatica è una questione privata di MS e compagnia bella? Andiamo bene...
evildarkshadow30 Gennaio 2007, 10:01 #10
danyroma80 ma ti sei visto indipendence day dove battono gli alieni con un pc ???
che bello quel film !!!
ma poi si e' visto che sistema operativo usavano ???

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^