McAfee chiede scusa e promette nuove metodologie di controllo qualità

McAfee chiede scusa e promette nuove metodologie di controllo qualità

Con alcuni post pubblici McAfee chiede scusa per l'increscioso problema accaduto nei giorni scorsi. Il problema pare essere stato individuato nella procedura di controllo qualità

di pubblicata il , alle 14:12 nel canale Sicurezza
McAfee
 

McAfee ammette l'errore e chiede scusa agli utenti con un messaggio pubblico scritto da Barry McPherson, Executive Vice President, Worldwide Technical Support & Customer Service McAfee, e pubblicato nelle scorse ore. Il problema a cui McPherson si riferisce lo abbiamo documentato già dalle prime ore in cui svariate fonti segnalavano malfunzionamenti, ma ora pare venuto il momento di capire realmente che cosa è successo.

McAfee pare non nascondere nulla: la procedura di controllo di qualità recentemente aggiornata presenta degli aspetti che vanno migliorati. Il file .DAT che ha generato il problema è stato prematuramente rilasciato e gli effetti disastrosi sono stati ampiamente documentati nei giorni scorsi.

Sono poi emersi anche altri dettagli non divulgati esternamente all'azienda: il processo di controllo qualità, come riporta ZDnet, viene definito inadeguato. Nel controllo qualità di McAfee non era stato inserito tra le configurazioni e combinazioni da testare Microsoft Windows XP SP3 e VirusScan Enterprise 8.7, pare essere questa la causa del problema che ha messo in crisi svariate infrastrutture aziendali.

Tutti i dettagli del problema con anche le possibili soluzioni sono disponibili in questa FAQ resa pubblica nei giorni scorsi. Nel blog di ZDnet è invece interessante leggere tutti gli update relativi alla vicenda, con alcuni contenuti di McAfee stessa rivisti e ammorbiditi nel tempo anche se i commenti pubblici dei clienti scontenti sono ancora leggibili.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cervus9226 Aprile 2010, 14:54 #1
Le scuse non servono a niente per un errore del genere. Che pensino di rimborsare i clienti colpiti invece.
Atheist26 Aprile 2010, 14:59 #2

Da denuncia...

...e conseguente richiesta di risarcimento danni....
ma lo capite o no che gli antivirus fanno piu' danni della peste!???
Non aprite mail ignote....usate un firewall hardware e sti' buffoni fateli fallire!
faber8026 Aprile 2010, 15:10 #3
è ormai dalla scorsa estate che uso Microsoft Security Essentials/Defender come antivirus/antispyware.
Ottimo, leggero, GRATUITO e soprattutto integrato nel sistema. Mai un problema sia a casa che in azienda.

adios, AV & AntiSPy
g.dragon26 Aprile 2010, 15:11 #4
be dai hanno chiesto scusa..un errore puo capitare...ho capito che questi hanno generato un casino..ma errare è umano..hanno risolto il problema e si sono scusati ammettendolo...sempre mejo di quelle società che dopo aver fatto errori simili a questi danno la colpa ad altri o software esterni e via dicendo...
r.f26 Aprile 2010, 15:12 #5
Un firewall hardware ti protegge da chiavette usb infette?
Ah, beata ignoranza. Chi sostiene che non un antivirus non serve a niente o è un pazzo, o uno che non ha mai lavorato in vita sua o è un asociale.
Sire_Angelus26 Aprile 2010, 15:14 #6
spero che "incidenti" simili ai danni di Xp sp3/2/1 continuino ad accadere sempre con maggiore frequenza...
r.f26 Aprile 2010, 15:16 #7
Adesso la colpa è di XP? Mamma mia quanto siete ridicoli...
Sire_Angelus mi paghi tu la licenza di Vista/Seven, vero?

Anzi comprami un pc intero perchè non me la sentirei a far andare Seven sul mio pc poco potente e con 512MB di ram.
Darkon26 Aprile 2010, 15:41 #8
Sire_Angelus mi paghi tu la licenza di Vista/Seven, vero?


SI sarei più che disposto. Anzi da anni sostengo che nelle aziende dovrebbero proporre una trattenuta volontaria e io sarei più che disposto a dare 100/150€ all'anno per avere ongi 4/5 anni un rinnovamento hardware e software e non venite a dirmi che non bastano perchè nelle grandi realtà con ordini massivi il costo per postazione diventa molto più basso che sul mercato normale e con 500€ ti fai un pc valido.

E' l'ora di finirla di essere il terzo mondo per l'informatica con aziende che viaggiano con office 95 e che per mandare un semplice documento word devi salvarglielo nel vecchio formato o cavolate simili.

Sono veramente stanco delle lamentele e della mancanza di innovazione tipica delle aziende italiane e non fatemi ridere che i costi sono insostenibili che altrove innovano e come e non mi pare che abbiano introiti tanto diversi rispetto alle aziende italiane.

Senza contare che avere macchine efficienti aumenta la produttività e la sicurezza.
vincino26 Aprile 2010, 15:50 #9
Ma quale Vista/seven! Usate Linux e nn avrete bisogno ne di hardware nuovo, ne di office ne di windows e ne di antivirus! Sono stanco di dover salvare in formato Word per quelli che nn si vogliono innovare con OpenOffice!
3DMark7926 Aprile 2010, 15:54 #10
Originariamente inviato da: g.dragon
be dai hanno chiesto scusa..un errore puo capitare...ho capito che questi hanno generato un casino..ma errare è umano..hanno risolto il problema e si sono scusati ammettendolo...sempre mejo di quelle società che dopo aver fatto errori simili a questi danno la colpa ad altri o software esterni e via dicendo...


Infatti qualche tempo fà era capitato anche ad AVG una cosa simile...che facciamo li uccidiamo?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^