McAfee aggiorna la gamma antivirus: più protezione, ma senza rallentamenti

McAfee aggiorna la gamma antivirus: più protezione, ma senza rallentamenti

McAfee aggiorna la propria gamma di soluzioni antivirus, ponendo l'attenzione sul garantire prestazioni elevate del sistema anche quando l'antivirus è attivo a monitorare il traffico e le applicazioni

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Sicurezza
McAfee
 

McAfee ha annunciato la nuova famiglia di soluzioni antivirus destinate al pubblico consumer, introducendo interessanti novità in prodotti che di fatto vengono utilizzati su tutte le tipologie di dispositivi connessi al web. Non solo PC desktop e notebook ma anche device mobile, quali smartphone e tablet, richiedono un sistema di protezione che possa mettere al riparo dalle tante potenziali minacce nelle quali ci si può imbattere nel web.

L'attenzione verso le soluzioni di sicurezza rimane sempre molto alta: nel corso dell'ultimo anno i malware per PC sono aumentati del 37%, mentre sono a +42% quelli per device mobile. I ransomware sono aumentati del 62% mentre i tool estrattori di valuta hanno visto un boost del 629% negli ultimi 12 mesi: non è possibile abbassare la guardia 

La nuova gamma si compone di 5 diverse soluzioni, differenziate tra di loro per caratteristiche tecniche e ovviamente per costo. MaAfee Antivirus è la proposta d'ingresso, compatibile con le sole piattaforme PC e offerta in abbonamento per 1 anno a 39,95€. McAfee Antivirus Plus estende la protezione anche a device Mac e smartphone, per un prezzo di abbonamento annuale pari a 59,95€ e permettendo di proteggere sino a 10 dispositivi diversi. McAfee Internet Security estende le caratteristiche tecniche di McAfee Antivirus Premium integrando il tool di gestione delle password McAfee per 1 utente, al prezzo di 79,95€ sempre per abbonamento annuale.

McAfee Total Protection, proposto a 89,95€ di canone annuale, estende l'utilizzo del gestore delle password McAfee fino a 5 utenti, mentre nella versione con 10 dispositivi protetti abilita anche il tool McAfee Safe Family. Da ultimo troviamo McAfee LiveSafe, che sempre per 89,95€ di abbonamento annuale offre McAfee Safe Family sempre disponibile.

mcafee_livesafe_2018.jpg

La principale novità implementata nella nuova linea McAfee riguarda la funzione PC Boost: l'utilizzo di un antivirus non è più tale da impattare negativamente sulle prestazioni e sulla reattività del proprio PC ma grazie a PC Boost si ottiene un funzionamento più fluido. Due sono le modalità di intervento di questa utility: da un lato migliora le prestazioni delle applicazioni che richiedono più risorse di sistema, ottimizzando quanto disponibile in funzione delle specifiche necessità d'uso. Dall'altro, con web boost, vengono mandati in esecuzione i video impementati nelle pagine web solo quando necessario così da risparmiare sulle risorse di sistema oltre che sulla bandwidth.

I tool McAfee proteggono anche le soluzioni mobile come smartphone e tablet, tanto con sistema operativo iOS come con quello Android. L'approccio alla sicurezza mobile è stato completamente rivisto, integrando in McAfee Safe Family un tool che permette di tenere sotto controllo l'accesso dei dispositivi presenti nella propria famiglia attraverso il filtro delle pagine web, il report delle attività di utilizzo e il fissare dei limiti di tempo per l'utilizzo.

McAfee continua a proporre una gamma di soluzioni di protezione e sicurezza molto varia, evolvendo ogni anno la propria piattaforma. Di queste ultime edizioni è da sottolineare la volontà di rendere l'utilizzo di un tool antivirus sempre più trasparente rispetto alle risorse di sistema disponibili, estendendone la portata a tutte le tipologie di dispositivi connessi che un utente tipico utilizza ogni giorno.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LukeIlBello21 Settembre 2018, 16:53 #1
ma ancora si vendono AV?
servono a qualcosa? (oltre a ravanare il povero HD)
sniperspa21 Settembre 2018, 21:54 #2
Originariamente inviato da: LukeIlBello
ma ancora si vendono AV?
servono a qualcosa? (oltre a ravanare il povero HD)


Io sono parecchio propenso a pensare siano inutili (anzi dannosi che è peggio)

Cioè se uno è un minimo attento a quello che fa col PC è abbastanza difficile venga infettato da malware
nickname8822 Settembre 2018, 09:46 #3
Originariamente inviato da: LukeIlBello
ma ancora si vendono AV?
servono a qualcosa? (oltre a ravanare il povero HD)

Nel mondo domestico non c'è bisogno dell'AV se l'utente è accorto, ma se non conosci tutti i siti a cui accedi è comunque necessario.

Per quanto riguarda il ravanarsi l'HDD, a parte che di molti prodotti ( McAfee non è fra questi ) quasi non ti accorgi della loro presenza ( nel caso esiste la possibilità di configurarli, cosa a te sconosciuta ), basta un SSD e passa la paura.
LukeIlBello22 Settembre 2018, 10:24 #4
Originariamente inviato da: nickname88
Nel mondo domestico non c'è bisogno dell'AV se l'utente è accorto, ma se non conosci tutti i siti a cui accedi è comunque necessario.

Per quanto riguarda il ravanarsi l'HDD, a parte che di molti prodotti ( McAfee non è fra questi ) quasi non ti accorgi della loro presenza ( nel caso esiste la possibilità di configurarli, cosa a te sconosciuta ), basta un SSD e passa la paura.


questo concetto non mi è nuovo
JeanPi22 Settembre 2018, 10:48 #5
Io ho l'ultima versione di McAfee, la Total Protection su Windows 10 e su di un SSD. Questa volta il software è notevole e non impatta minimamente sulle performance del mio pc in seguito a controlli con software specifico. Non male devo dire, non male assolutamente.
]Rik`[22 Settembre 2018, 16:20 #6
Originariamente inviato da: LukeIlBello
ma ancora si vendono AV?
servono a qualcosa? (oltre a ravanare il povero HD)


sì e sì
Italia 123 Settembre 2018, 07:52 #7
Credo che per un'utilizzo accorto del pc, Defender sia piu che sufficiente, ma in un forum come questo é difficile trovare gente che non sa stare attenta quando naviga. Il problema nasce con la maggior parte degli utilizzatori pc: ce ne sono tanti che non sanno manco cliccare i tasti (doppio cli sempre e dovunque), che credono alle mail di spam ecc.... Beh, per questi piu che l'antivirus però, consiglierei un bel corso p l u r i e n n a l e di utilizzo di un pc... Scherzi a parte, ho visto gente cliccare in uno schermo qualunque cosa lampeggiante. Li il Defender potrebbe andare in crisi
29Leonardo23 Settembre 2018, 10:25 #8
a qualcosa servono anche per un utente piu smaliziato in quanto se ti capita un sito infetto fuori dalla cerchia dei siti che visiti piu spesso (e sai essere sicuri) sei fregato.
sniperspa23 Settembre 2018, 16:18 #9
Originariamente inviato da: 29Leonardo
a qualcosa servono anche per un utente piu smaliziato in quanto se ti capita un sito infetto fuori dalla cerchia dei siti che visiti piu spesso (e sai essere sicuri) sei fregato.


Un sito infetto che fa cosa?

Devi almeno scaricarti qualcosa ed eseguirlo per infettarti, a meno che non sfruttino qualche 0-day particolare
Nuke98723 Settembre 2018, 16:37 #10
Forse più di 12 anni fa sempre in questo forum avevo aperto una discussione con un altro account dove domandavo a che cavolo servisse un AV dicendo bene o male quello che state dicendo voi ovvero che basta essere un minimo attenti. La discussione andò avanti per centinaia di pagine e mi presero tutti per pazzo. Oggi però sono fermamente convinto che gli AV servano lo stesso per due motivi.

1) Zii, genitori, fratelli, sorelle, amici, colleghi e più in generale gente che non sa usare il PC. Anche non volendo e senza che se le vadano a cercare, i loro PC sono un ricettacolo di schifezze e prima o poi devi averci a che fare.

2) In ambito lavorativo ne vedo di cotte e di crude. Cani e porci accedono da ogni dove a sistemi aziendali. Basta che uno si infetto per mandare a puttante giorni se non settimane di lavoro totalmente sprecato. Di backdoor in tutte le salse (da Skype, allegati nel sito, PDF e immagini con header modificati, cache, directory 777, injector, script con sorpresa) ne ho piene le balle!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^