Malware, spam e phishing, i dati del 2011 e di inizio anno

Malware, spam e phishing, i dati del 2011 e di inizio anno

Panda Labs e Symantec hanno reso pubblici interessanti dati relativi al malware per il periodo 2011 e inizio 2012

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 16:51 nel canale Sicurezza
Symantec
 

Da Panda Labs abbiamo interessanti dati che riguardano il fenomeno malware relativi all'anno appena concluso. La società stima di aver individuato 26 milioni di nuovi sample, una cifra di tutto rispetto considerando che il numero totale di nuove rilevazione compiuto da Panda Labs è pari a 88 milioni. Questo trend è in forte crescita anche rispetto al precedente anno 2010.

Ma il 2011 è stato un anno importante anche per i molti attacchi e le parecchie azioni di hacking, e si ricordi a puro titolo di esempio al colosso giapponese Sony o ai vari enti governativi presi di mira da Anonymous. Inoltre, anche Panda Labs rileva un incremento del malware veicolato attraverso i social media.

Symantec invece ha da poco diffuso le prime rilevazioni effettuate nel 2012 e ci offre una panoramica più a breve termine relativa ai trend in corso. Il Symantec Intelligence Report ha identificato oltre 10.000 domini compromessi con uno script redirect scritto in PHP, che contiene nel nome un riferimento al Nuovo Anno. Questi script redirect sono ospitati su siti web fraudolenti e i link a quest’ultimi inclusi nelle email di spam.

“Ci aspettiamo di vedere anche livelli di spam e malware molto alti che sfruttino alcuni dei maggiori eventi sportivi dell’anno. Stiamo già rilevando riferimenti alle Olimpiadi di Londra come ingrediente delle frodi 'alla nigeriana' o di altri schemi fraudolenti”, ha affermato Antonio Forzieri, Security Practice Manager, Symantec.

Tra i molti numeri riportati nel documento Symantec ci limitiamo a quanto rilevato in merito allo spam, un problema sempre più importante che crea non pochi problemi alle infrastrutture e la cui risoluzione non è certo immediata. Il rapporto globale tra lo spam e il traffico email a gennaio 2012 è salito di 1,3 punti percentuali rispetto a dicembre 2011, ovvero al 69,0%. Il recente aumento significa quindi che lo spam è quasi tornato allo stesso livello di novembre 2011.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Baboo8502 Febbraio 2012, 10:11 #1
Boh, io ho hotmail con dominio .com e lo spam e' quasi zero da qualche annetto... E il filtro l'ho messo su Basso perche' a volte delle mail vengono messe li' per sbaglio.

Certo, io non faccio differenza, pero'...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^