Lycos frena: lo screensaver antispam non verrà più distribuito

Lycos frena: lo screensaver antispam non verrà più distribuito

Lycos, promotrice di una discussa iniziativa contro i principali spammer, fa marcia indietro. Il sito dell'iniziativa non permetterà più il download dello screensaver

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Sicurezza
 
Lycos, dopo smentite varie e qualche notizia inesatta, ufficializza la propria posizione e la sospensione dell'iniziativa makelovenotspam.

Tutto ha inizio qualche giorno fa, quando Lycos presentò un inconsueto modo di combattere lo spam non basato sui tradizionali sistemi di filtro. Scaricando un apposito screensaver gli utenti contribuivano a creare una sorta di classifica dei principali spammer, siti a cui Lycos provvedeva ad inoltrare un numero di richieste proporzianale al proprio 'punteggio'. Ne abbiamo parlato qui.

L'utente di fatto non inviava alcuna richiesta al sito accusato di spam, mentre Lycos spergiurava che il numero di richieste era tale da provocare un rallentamento dei server e non un DoS.

Molte sono state le critiche all'iniziativa, infatti pur condividendone i buoni propositi, gli strumenti utilizzati erano abbastanza discutibili: veniva creato ulteriore traffico-immondizia sulle dorsali ed inoltre la classifica degli spammer era gestita da Lycos (che non poteva essere definita super-partes!).

Lycos è stata letteralmente "isolata" sulle sue posizioni, pochi infatti hanno condiviso scopi e mezzi di makelovenotspam.

A mettere in ginocchio il colosso IT sono poi stati anche 2 fatti tecnici accaduti in questi giorni: alcuni siti oggetto delle richieste di Lycos hanno "rimbalzato" il traffico sui server del ISP, mentre altri spammer hanno diffuso in rete un falso screensaver.

Valutando gli attacchi ricevuti su più fronti, Lycos ha deciso di retrocedere dall'iniziativa ed il sito ufficiale makelovenotspam.com resta un semplice messaggio di sensibilizzazione contro gli spammmer.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MontorioGD07 Dicembre 2004, 15:28 #1
Che pena...
Balrog07 Dicembre 2004, 15:35 #2
coglioni!!
C'era da prevederlo!!!!
trecca07 Dicembre 2004, 15:36 #3
ecco perchè non funzionava più da qualche giorno
H-BES07 Dicembre 2004, 15:48 #4
ahahah, che geni!!!

Saluti
BES
prova07 Dicembre 2004, 15:53 #5
Originariamente inviato da Balrog
coglioni!!
C'era da prevederlo!!!!


Se riesci a far di meglio accomodati.

Oppure appartieni allo stesso club di "coglioni" che hai citato?
Motosauro07 Dicembre 2004, 15:59 #6
Non condivido il metodo, ma lo scopo era degno.

X Balrog
Facile criticare eh?
MontorioGD07 Dicembre 2004, 16:00 #7
flame! go! go! go!
Balrog07 Dicembre 2004, 16:17 #8

ma!!

è come se per combattere i piromani si bruciasse tutte le case dei sospetti o presunti tale!!
Sarà anche facile criticare ma questo sistema di combattere lo spam mi sembra pensato da un bambino è per di più celebroleso...
Bello&Monello07 Dicembre 2004, 16:20 #9
son tutti culatoni col culo degli altri

dhègliyaltry
Dumah Brazorf07 Dicembre 2004, 16:35 #10
Sei su un forum, vedi di moderare il lunguaggio balrog...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^