L'attacco contro Defacers-Challenge.com, opera di un italiano

L'attacco contro Defacers-Challenge.com, opera di un italiano

Il sito organizzatore del Defacers-Challenge.com, le "olimpiadi degli hacker", è stato oggetto di un intenso attacco DoS

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 16:14 nel canale Sicurezza
 

Il sito organizzatore del Defacers-Challenge.com, le "olimpiadi degli hacker", è stato oggetto di un intenso attacco DoS.

Tra gli autori di questa azione di protesta anche un italiano, che senza fornire ovviamente dettagli, rivendica l'azione giustificandola come una protesta per un'inizitiva assurda.

DDT, questo il nome dell'Hacker italiano, fa notare come l'attività dei defacers (cioè di chi modifica la home di un sito, violando il sistema) non sia per nulla in accordo con lo "stile" degli hacker ed accusa i media di non fare distinzione tra cracker, defacer ed hacker. Tali categorie sono profondamente diverse per scopi e motivazioni.

Un'intervista a DDT è disponibile a questo indirizzo

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

50 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mezzelfo10 Luglio 2003, 16:40 #1
Grande!
TechnoPhil10 Luglio 2003, 16:45 #2
Mo sta diventando una moda pure questa....
ma sta gente non ha nulla di meglio da fare la domenica???
SilverLian10 Luglio 2003, 16:52 #3
Beh ha perfettamente ragione per la storia dei media, sempre a demonizzare gli "hacker" attribuendogli il significato di "pirati informatici"...
devamrit10 Luglio 2003, 17:12 #4
Birra pagata DDT ! Sei un grande.
gendeath7910 Luglio 2003, 17:15 #5

giusto e corretto

Salve a tutti,
vedi silverlian hai perfettamente ragione su ciò che affermi ma anche il termine pirata informatico ha varie sfumature!La protesta di DDT è perfettamente corretta per il fatto che gli hacker e tutti quelli che operano nell'"illegalità" informatica, vengono considerati al pari di comuni delinquenti senza sapere le "REALI" motivazioni di queste azioni. Lo stato protegge gli introiti di una società informatica monopolizzatrice e di una italiana chiamata SIAE che non intende rinunciare ad un po di guadagno su cd musicali e cd-rom. Di conseguenza, lo stato (di qualunque natura politica sia [ATTENZIONE non voglio fare politica]) usa le forze dell'ordine per accentuare le affermazioni precedenti, mentre la pirateria informatica usa L'Hacking come arma per le affermazioni precedenti. La modifica di home page a livello di protesta, non ha alcun significato, l'hacking mirato ad ampliare il free software nel mondo è ben altra cosa!
Spero che nessuno si sia offeso, il mio era uno sfogo! Ciao a tutti e...DDT congratulazioni!
ErPazzo7410 Luglio 2003, 17:19 #6
x gendeath:
guarda che il vero significato di hacker e' diverso!
Un hacker non va' contro nessuna legge....cia'
gendeath7910 Luglio 2003, 17:26 #7

x erpazzo74

Secondo me invece, l'affermazione che l'hacker non va contro a nessuna legge, si basa sul filo di un rasoio!
Forse non intendiamo l'hacking nello stesso modo Erpazzo74! Magari spiegati che così ne discutiamo! :-)
ErPazzo7410 Luglio 2003, 17:36 #8
forse non conosci la definizione GIUSTA di hacker....probabilmente esiste qualche sito in cui puoi trovarla....hacker e' colui che ha una conoscenza profonda di cio' che usa.....ma non e' detto che la utilizzi x tirare giu' siti o cose del genere capito?
cracker e' colui che conosce e distrugge cioe' crakka!
cover10 Luglio 2003, 17:46 #9
HACKER: Persona che fa hacking seguendo un'etica precisa, una sorta di codice cavalleresco: mai fare danni, mai rubare, mai farsi scoprire. Solo una sfida pratica di intelligenza. Nessun intento criminale.
CRACKER: E' uno che avendo la conoscenza tecnica e gli strumenti degli hackers li usa per rompere le sicurezze di un sistema per furto o vandalismo.La parola è nata nell'85 dagli hackers per difendersi dall'uso improprio da parte dei giornalisti della parola "hacker".
LAMER:Termine dispregiativo del gergo hacker per indicare un hacker nato perdente. Di solito i lamers sono più che altro degli aspiranti crackers che vorrebbero imparare da autodidatti le tecniche per rubare o fare vandalismo.

e infine...clap a DDT
lucasantu10 Luglio 2003, 17:48 #10
quelli infatti sono i lamer ... che distruggono per piacere ;D

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^