IP Cam e rischi privacy: il monitoraggio del loro traffico può suggerire ai malintenzionati se la casa è libera

IP Cam e rischi privacy: il monitoraggio del loro traffico può suggerire ai malintenzionati se la casa è libera

I pattern di traffico generati dalle IP Cam possono consentire di desumere se l'abitazione è al momento disabitata, permettendo ai malintenzionati di compiere le loro malefatte

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Sicurezza
 

L'adozione di soluzioni di videosorveglianza è divenuta abbastanza diffusa in questi ultimi anni grazie al fatto che l'evoluzione tecnologica ha permesso di realizzare dispositivi più pratici da installare e più semplici da usare rispetto alle vecchie installazioni di impianti a circuito chiuso. Oggi abbiamo dispositivi basati su connessioni WiFi, in grado di connettersi ad internet e di consentire il monitoraggio della nostra abitazione anche quando siamo dall'altra parte del mondo, per svago o per necessità.

Una bella comodità, ma che per sua natura può presentare qualche rischio per la privacy. Il dubbio ha colto anche i ricercatori della Queen Mary University di Londra (QMUL) e della Chinese Academy of Science i quali, utilizzando i dati forniti da un grande produttore cinese di IP Cam, hanno scoperto situazioni in cui è possibile monitorare il traffico di rete per desumere se i padroni di casa siano all'interno dell'abitazione oppure no, permettendo potenzialmente a malintenzionati di sapere quale possa essere il momento propizio per compiere le proprie malefatte.

Monitorare il traffico delle IP Cam

I ricercatori hanno infatti osservato che i pattern e i volumi di traffico mutano in maniera considerevole nel momento in cui le IP cam riprendono un ambiente statico o un ambiente con soggetti in movimento. Quindi in un ambiente reale sarebbe possibile, ad esempio, monitorare passivamente il traffico di una rete domestica per capire se all'interno di un'abitazione vi possa essere qualcuno o se fosse al momento disabitata. Chiaramente questo richiede comunque un certo livello di competenza tecnica, comunque alla portata di qualsiasi hacker di medio livello. Il rischio è che qualcuno possa costruire un dispositivo atto allo scopo da mettere in vendita sul mercato nero della rete.

Uno scenario potenziale potrebbe essere il monitoraggio del traffico generato dalle IP Cam di una casa per un lungo periodo di tempo alla fine di ottenerne un modello. Dopo il periodo di osservazione si può iniziare una fase previsionale, sulla base del modello, per provare ad "indovinare" quale sia la situazione all'interno della casa e trovare riscontri con la realtà. Una volta affinato il modello e migliorata la sua accuratezza probabilistica, il malintenzionato potrebbe passare all'azione e individuare il momento migliore per saccheggiare la casa.

I ricercatori, che porteranno avanti altri studi su questo campo, stanno ora immaginando quali soluzioni realizzare per arginare il problema, sviluppando sistemi più intelligenti che consentano alle IP Cam di meglio comprendere cosa stanno riprendendo ed inviare quindi flussi video e segnalazioni solo in caso di reale necessità. Lo studio è stato pubblicato in occasione della Conferenza internazionale IEEE sulle comunicazioni informatiche.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ragerino10 Luglio 2020, 18:47 #1
Non credo gli zingari siano cosi tecnologicamente avanzati.
Se sei cosi importante da essere a rischio di tali attacchi, è probabile tu abbia sistemi di sicurezza superiori ad una casa media.
Doraneko10 Luglio 2020, 20:46 #2
Scenario molto ideale però. In molti hanno telecamere all'esterno e li monitorarne il traffico non ha senso. Altra cosa è che in molti ambiti il furto con destrezza è calato, cioè aspettano che i padroni di casa ci siano, prima di entrare in azione: minaccia con coltello o pistola e si fanno consegnare tutto senza doversi sbattere a rovistare. In altri casi basta un esame visivo dell'ambiente per capire tante cose...
nx-9911 Luglio 2020, 10:37 #3
Incolli un manichino alla rumba per simulare movimento.
Certo che se ti monitorano il traffico generato dalle IP Cam, allora sei sotto assedio è ciao.
sk0rpi0n11 Luglio 2020, 15:54 #4
Webcam wired e problema risolto.
biffuz12 Luglio 2020, 22:39 #5
Vabbé, e poi? Siamo al livello di quelli convinti che gli zingari tengano sotto sorveglianza tutte le case per imparare le abitudini degli inquilini per entrare quando non ci sono... ma che sono, milioni e milioni per controllare tutto il Paese?? Anche la mia vicina ne è convinta, anche dopo che le sono entrati mentre era in casa. A me invece sono entrati mentre ero fuori in un momento in cui di solito sono in casa, e infatti sono scappati mentre rientravo tipo 20 minuti dopo.
Troppo difficile credere che semplicemente entrino dove capita?
TheAle13 Luglio 2020, 09:28 #6
Originariamente inviato da: nx-99
Incolli un manichino alla rumba per simulare movimento.



https://www.youtube.com/watch?v=wGjiFhnKORY

ferste13 Luglio 2020, 11:00 #7
Originariamente inviato da: Doraneko
in molti ambiti il furto con destrezza è calato, cioè aspettano che i padroni di casa ci siano, prima di entrare in azione: minaccia con coltello o pistola e si fanno consegnare tutto senza doversi sbattere a rovistare...


Veramente le statistiche dicono il contrario, c'è stato un calo dei furti in casa, e i furti a mano armata sono una percentuale infinitesimale.
Questo non perchè i ladri sono gentiluomini, ma semplicemente perchè se vieni beccato per un furto "normale" sei fuori dopo 2 ore...se entri in una casa a mano armata rischi di rimanerci per qualche mese.
gd350turbo13 Luglio 2020, 11:31 #8
Originariamente inviato da: ferste
Veramente le statistiche dicono il contrario, c'è stato un calo dei furti in casa, e i furti a mano armata sono una percentuale infinitesimale.
Questo non perchè i ladri sono gentiluomini, ma semplicemente perchè se vieni beccato per un furto "normale" sei fuori dopo 2 ore...se entri in una casa a mano armata rischi di rimanerci per qualche mese.


Magari anche di uscire con i piedi in avanti, se trovi uno armato !
ferste13 Luglio 2020, 11:58 #9
Originariamente inviato da: gd350turbo
Magari anche di uscire con i piedi in avanti, se trovi uno armato !


Solitamente gli assalti alle villette, con armi in mano, sono fatti da bande dell'est, più persone con armi anche automatiche, addestrati ad usarle...non credo che il commendator Zampetti con la beretta semiautomatica nella scatola, o nell'armadio blindato, costituisca proprio un ostacolo insormontabile.
Se ci fai caso le vittime dei pistoleros domestici sono sempre ladri di galline, ignoro di scontri a fuoco, nel portico o in cucina, tra proprietari con la doppietta e 4 serbi con i kalashnikov....nel quale questi ultimi siano finiti allineati con il lenzuolo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^