G Data: un nuovo malware ogni 4,2 secondi, adware tra le categorie più produttive

G Data: un nuovo malware ogni 4,2 secondi, adware tra le categorie più produttive

Gli esperti di sicurezza pronosticano un nuovo record negativo di 7,41 milioni di nuovi malware entro la fine dell’anno. Primi in classifica i trojan seguiti da adware. La quota dei ransomware, che tanta attenzione desta, in realtà quasi non è misurabile rispetto al totale dei malware rilevati

di pubblicata il , alle 16:21 nel canale Sicurezza
G Data
 

Nel 2016 G DATA ha rilevato 6.834.443 nuovi ceppi di malware per workstation, pari ad un incremento del 32,9% rispetto al 2015. Un trend che non accenna a rallentare neanche nel 2017: nel solo primo trimestre G DATA ha registrato 1.852.945 nuovi tipi di applicazioni malevole. Ciò corrisponde ad un nuovo campione di malware ogni 4,2 secondi, un valore che supera del 72,6% le rilevazioni degli analisti G DATA nello stesso periodo del 2016. Gli esperti di sicurezza G DATA pronosticano un nuovo record negativo di 7,41 milioni di nuovi malware entro la fine dell'anno.

Vuoi assistere al Gran Premio d'Italia della MotoGP al Mugello? Puoi con Hardware Upgrade e G DATA

Vi ricordiamo che Hardware Upgrade e G DATA, che è partner tecnico del team Ducati Corse, danno l'opportunità di assistere al Gran Premio del Mugello del 4 giugno. Clicca qui per partecipare!
La quota predominante dei programmi malevoli consta di cavalli di troia prodotti tipicamente allo scopo di scaricare ulteriore malware, rilevare i caratteri digitati sulla tastiera, trafugare password, integrare la macchina infetta in botnet per la conduzione di attacchi DDoS. Al secondo posto in classifica figura l'adware, che lo scorso anno cubava per il 4,9% delle rilevazioni totali ma già nel primo trimestre 2017 è responsabile del 13,9% del malware registrato.

Con adware ci si riferisce a quel tipo di software sovvenzionato da pubblicità, ovvero che integra al suo interno inserzioni pubblicitarie volte a indurre l'utente a fare acquisti o upgrade.

Anche il ransomware è aumentato notevolmente, continua G DATA. Tra il primo ed il secondo semestre 2016 si è quasi decuplicato e nel solo primo trimestre 2017 ha mancato di poco i valori registrati nell'intera seconda metà dello scorso anno. Ma attenzione: "il ransomware ha cagionato danni ingenti destando un notevole interesse su scala globale, ma la quota di questo tipo di malware rispetto al totale non è quasi misurabile”, specifica Ralf Benzmüller, Direttore dei G DATA SecurityLabs, che aggiunge "l'adware invece è una delle categorie di malware più produttive, ma non viene quasi percepito dagli utenti”.

Vi ricordiamo che Hardware Upgrade e G DATA, che è partner tecnico del team Ducati Corse, danno l'opportunità di assistere al Gran Premio del Mugello del 4 giugno, semplicemente inoltrando la recensione dell'app G Data Mobile Internet Security per Android. Ci sono ancora molte opportunità per ottenere un biglietto, ma bisogna affrettarsi a completare la recensione. Per tutti i dettagli dell'iniziativa consultate questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^