Cresce la sicurezza del Web 2.0?

Cresce la sicurezza del Web 2.0?

Il fenomeno del social networking non ha visto tra le sue prime priorità la sicurezza. Ma forse le cose stanno cambiando.

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Sicurezza
 

L'ultimo Internet Security Threat Report di Symantec permette di fare alcune riflessioni interessanti a proposito di web 2.0 e sicurezza. Il primo dato che emerge, confrontando i risultati delle indagini operate tra il 2004 e la prima metà del 2007, è una maggiore attenzione alla sicurezza da parte dei siti del cosiddetto web 2.0.

Se all'esplosione del fenomeno del social networking si è accompagnato un deciso aumento delle minacce degli hacker, i primi sei mesi del 2007 hanno visto finalmente un'inversione di tendenza, con una diminuzione del 4% del numero di vulnerabilità rilevate nelle applicazioni web-based.

L'ampio pubblico dei siti 'social' e il fatto che gli utenti nutrissero una certa fiducia in quel tipo di servizio hanno catturato, a partire dal 2004, l'attenzione dei criminali informatici e il numero di malware e di attacchi (ad esempio di phishing) è andato crescendo in proporzione con l'espansione dei tipi di condivisione. Tra le vittime illustri figura ad esempio MySpace.

Naturalmente è necessario attendere i prossimi rapporti per capire se l'inversione di tendenza sarà confermata, segnale di un rinnovato impegno a rendere sicuri tutti i servizi targati web 2.0, impegno che, forse, alla nascita del fenomeno, non è stato immediatamente tra le priorità.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
R3GM4ST3R18 Settembre 2007, 11:46 #1
Beh, diciamo più che altro, che ora chi scrive siti, lo fa con più attenzione, ed i tools di sviluppo che ci sono in giro permettono un debug più accurato sia della parte server che della parte client!
Freaxxx18 Settembre 2007, 13:25 #2
Originariamente inviato da: R3GM4ST3R
Beh, diciamo più che altro, che ora chi scrive siti, lo fa con più attenzione, ed i tools di sviluppo che ci sono in giro permettono un debug più accurato sia della parte server che della parte client!


già già , come la gente che preferisce quelle robe tipo joomla , phpnuke e drupal

ma l'indagine è stata fatta dalla Symantec , dai ci possiamo sentire "sicuri"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^